” Il Mare a sinistra “, una storia da motociclisti, e non solo…

Il secondo libro di Arianna Franzan, non potrà che appassionarvi. Il Mare a sinistra non può mancare nella libreria di un motociclista

Arianna Franzan non è certo nuova ad esperienze letterarie. Da tempo scrive piacevoli ed emozionanti racconti su riviste, mentre “ Il Mare a sinistra “ è il suo secondo romanzo. Arianna ha scritto sceneggiature teatrali e cinematografiche e sicuramente da queste esperienze nasce quel modo di scrivere che tanto mi piace: essenziale e stringato, periodi corti, descrizioni senza fronzoli. Uno stile asciutto e piacevolissimo da leggere. I dialoghi sono sempre ben nitidi, credibili, misurati e mai eccessivi.

Il Mare a sinistra Sarà per questo che “ Il Mare a sinistra “ va via come un litro di benzina su una strada di montagna, si legge anche tutto d’un fiato.

Per gli amanti del marchio Laverda evocherà i fasti della Casa veneta, le emozioni più belle, ma anche agli altri motociclisti piacerà, perché la passione e quel velo di amabile follia che pervade ogni motociclista, è presente dalla prima all’ultima pagina. Anche i personaggi, più o meno legati alla Laverda sono descritti senza eccessi o aspetti macchiettistici, ma con veritiera simpatia e rispetto.

Sullo sfondo di un viaggio in camper e un periodo storico meno denso di sfrenato egocentrismo, una storia vera, narrata con l’amore di una figlia nei confronti di un padre e dell’immenso patrimonio umano che le ha lasciato.

Immancabile nelle librerie degli appassionati Laverda, auspicabile in quelle dei motociclisti in genere.

Il Mare a sinistra

di Arianna Franzan

134 pagine

€ 15

Edizioni Meligrana

Check Also

Percepire la Scienza in Motocicletta, libro da non perdere

Passione motociclistica abbinata a razionalità scientifica, questo è Percepire la Scienza in Motocicletta, un libro che i guzzisti –ma non solo- adoreranno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.