Home / Rubriche / Lo sport / Mondiale Motocross – A Kegums ancora Carioli ed Herlings.

Mondiale Motocross – A Kegums ancora Carioli ed Herlings.

Kegums, Lettonia, una pista veloce e sabbiosa in superficie che nasconde molte insidie.

Qui si è disputata l’undicesima prova del Mondiale Motocross 2013. Novità delle novità, Cairoli ed Herlings dominano nelle rispettive categorie.

Partenza MX1.
Partenza MX1.

Cairoli, come sempre, ha dominato questo Gp con la solita tranquillità e superiorità che lo contraddistinguono da qualche anno a questa parte. Il pilota siciliano è un freddo calcolatore che sa gestire, alla perfezione, i cambi di ritmo della gara controllando ogni mossa degli avversari e limitando al massimo i problemi. Cairoli è un pilota regolare, anche troppo, ma sa tirare fuori le unghie quando serve, ne abbiamo avuto la prova nella prima manche con il contatto con Paulin in partenza. Insomma un pilota difficile da attaccare,

che, con questa vittoria, porta a 82 i punti di vantaggio su Gautier Paulin nella classifica provvisoria del Mondiale.

Gautier Paulin.
Gautier Paulin.

Gautier Paulin, ancora in difficoltà, è entrato in crisi nel momento meno opportuno, proprio quando sembrava poter insidiare Cairoli ha rallentato il ritmo della rincorsa. Una rincorsa difficile oramai, perché la distanza dal Pilota KTM sta diventando sempre più importante e i margini di recupero si assottigliano gara dopo gara. Ma il pilota francese è un talento che ci riserverà qualcosa per questa fase finale del mondiale.

Ken De Dycker.
Ken De Dycker.

Ken de Dycker ha corso alla grande anche questo GP, il gigante belga,  si deve accontentare della seconda posizione finale. Il pilota KTM ha girato in scioltezza su un circuito a lui congeniale, vincendo la prima manche con un bel margine di distacco su Cairoli. Bella prova, ma anche questa volta, Ken , non riesce a centrare la vittoria del GP. Il compagno di squadra, e il peso del titolo mondiale in gioco, impongono al belga una condotta di gara “controllata”, almeno nella seconda manche. Una dura realtà che, comunque, non sminuisce il valore reale di Ken de Dycker.

Clement Desalle.
Clement Desalle.

Ancora sul podio Clement Desalle che, alla fine, risulta piuttosto regolare. Il belga ha corso bene la prima manche infliggendo agli avversari un ritmo tale da gestire in tranquillità tutta la gara. Nella seconda manche ha saputo contenere gli attacchi di un battagliero Searle e di Gautier Paulin in rimonta sulle prime posizioni. Per gli altri italiani registriamo un tredicesimo posto di David Philippaerts e una quindicesima posizione per Davide Guarneri.

Partenza MX2.
Partenza MX2.

Nella MX2 Jeffrey Herlings continua la sua cavalcata in solitaria verso il su secondo mondiale in MX2. La sua superiorità è imbarazzante, basta leggere la tabella dei tempi per rendersene conto. Con lui in pista gli avversari sono obbligati a spartirsi le piazze d’onore.

Secondo gradino del podio per l’altro alfiere KTM Jordi Tixier, il francese ha domostrato di essere in buona condizione per consolidare la sua seconda posizione nella classifica Mondiale provvisoria.

Josè Butron.
Josè Butron.

Anche Josè Butron assaggia il sapore del podio, occupando il terzo gradino, frutto di un secondo e i un terzo posto di manche. Christophe Charlier non ha mantenuto le promesse del Gp di Svezia e si gioca una serie di jolly che gli permettono di arrivare sano e salvo alla finish line, non male per come si erano messe le cose in pista.

Sfortuna nera per il nostro Alessandro Lupino, il giovane viterbese ha chiuso la prima manche al nono posto a causa di una brutta partenza. Ma nella seconda manche il pilota Kawasaki è riuscito a partire incollato ad Herlings, sembrava che tuto dovesse volgere al meglio e invece l’ennesima caduta ha vanificato l’intero GP.  Una caduta la cui dinamica non è molto chiara, Lupino a dichiarato, via Twitter, che gli sembra di esser rimasto sotto un camion. Il tempo, si sa, è la cura migliore e anche questa volta guarirà le sue ferite, fisiche, e morali.

Senza sostare, nemmeno un weekend, il Mondiale si sposta direttamente in Finlandia. Qui vedremo se i giochi si riapriranno o se la KTM potrà iniziare i preparativi per la festa mondiale, ancora una volta, nelle due categorie.

Qui tutte le classifiche: http://www.motocrossmx1.com/reslists.aspx

All images © Youthstream Events

Check Also

Mondiale MX- In Svezia Continua il dominio KTM Herlings e Cairoli vincono e consolidano il primato in classifica.

Uddevalla, Svezia, tra piogge torrenziali e sprazzi di bel tempo si è svolto il Gp di Svezia. Cairoli, dopo la pausa del GP d’Italia, torna a vincere e raggiunge quota 60 GP vinti. Jeffrey Herlings, nella MX2, centra un’altra vittoria e consolida ulteriormente il primato nella classifica mondiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.