XRV 750 AFRICA TWIN

Viaggiare in moto con pochi soldi: le migliori offerte dal mercato dell’usato


Non tutti, in un periodo così difficile, si possono permettere una moto nuova adatta ai viaggi. Ecco le proposte più interessanti dal mercato dell’usato.
Una soluzione per non rinunciare alla voglia di viaggi e avventura può essere acquistare una moto usata. Il mercato dell’usato offre un’ampia scelta, sia a livello di prezzo sia dal punto di vista prestazionale. Queste le moto, con il rapporto qualità/prezzo, più interessanti:

[box_dark]

Honda XRV750 Africa Twin

Produzione: 1988/2002
Costo: € 3000/5000
Reperibilità ricambi originali: Sufficiente
Reperibilità accessori: Ottima
Pneumatici*: Ant. € 97,47 – Post. € 156,71
La Honda Africa Twin è stata una delle migliori moto nel settore delle “Adventure Sports”, adatta a ogni tipo di terreno e per nulla preoccupata da percorsi più insidiosi.
Una moto che incarnava i concetti delle vere enduro africane, dove le strade asfaltate e terreni off-road non facevano differenza.
La moto è stata prodotta dal 1988 al 2002, in diverse versioni, ovviamente l’ultima serie è quella da ricercare.
Il suo propulsore è robusto e le prestazioni sono buone: circa 60 cv a 7.500 giri/min – coppia massima 62 Nm/6.500 min/min.
Complessivamente si tratta di una moto comoda e con una buona protezione aerodinamica. La sella ha un’altezza da terra di ben 860 mm, inficiando negativamente sulle manovre da fermo, mentre il peso è contenuto in 207,5 kg a secco.

Caratteristiche Tecniche: 
Motore: 2 cilindri a V di 52°, 4 tempi raffreddato a liquido, monoalbero (SOHC)
Cilindrata: 742 cm
Potenza massima: 44,1 kW/7.500 giri/min.
Coppia massima: 62 Nm/6.500 giri/min.
Cambio: 5 rapporti
-Dimensioni-
Interasse: 1.565 mm
Altezza della sella: 860 mm
Capacità serbatoio carburante: 23 litri
Pneumatico anteriore: 90/90–21 54H (Tela diagonale)
Pneumatico posteriore: 140/80 R17 69H (Radiale)
Sospensione anteriore: Forcella a perno avanzato con steli da 43 mm, escursione 220 mm
Sospensione posteriore: Pro-Link con forcellone oscillante in alluminio, escursione 214 mm
Freno anteriore: Doppio disco idraulico da 276 mm
Freno posteriore: Disco da 256
Peso a secco: 207,5 kg
[/box_dark] [box_light]
XT750Z Super Ténéré  
Produzione: 1989 /1998 
Costo: € 2000/3500 
Reperibilità ricambi originali: Sufficiente 
Reperibilità accessori: Scarsa 
Pneumatici*: Ant. 97,47 € – Post.156,71 €
Un altro esempio di moto ricca di storia, che incarna proprio come il modello Honda Africa Twin l’avventura e la voglia di Africa. La sua storia nasce a metà degli anni 70’ con il modello XT 500, per poi proseguire con la fantastica XT600Z TÉNÉRÉ, una due ruote che spopolò agli inizi degli anni 80’.
Nel 1988 fu proposta sul mercato la terza generazione XT600Z Ténéré, in seguito a distanza di un solo anno arrivo sul mercato la più prestante XT750Z Super Ténéré, vera protagonista in termini di prestazione e con dei buonissimi riscontri in termini di vendite.
Un modello ancora oggi tecnicamente molto valido, il motore a 4 tempi è un bicilindrico parallelo, inclinato di 45° con raffreddamento a liquido e distribuzione bialbero a 5 valvole per cilindro.
Una moto che seppur nata per dominare in terra africana si destreggiava con ottimi risultati anche sui percorsi stradali e autostradali in virtù delle ottime prestazioni erogate dal propulsore bicilindrico. La velocità massima è prossima ai 190 km/h, quindi procedendo entro i limiti delle nostre autostrade, il motore non sforza troppo. Tra i difetti c’è qualche vibrazione di troppo e l’impianto frenante non troppo modulabile.
La moto è stata prodotta dal 1989 al 1998 ma ancora oggi è possibile trovarla sul mercato dell’usato.

Caratteristiche Tecniche:
Motore : 2 cilindri parallelo inclinati di 45°
Cilindrata: 750 cc
Potenza massima: 70 cv / 7500 giri
Coppia massima: nM
Cambio: 5 rapporti
Velocità: 195 Km/h
-Dimensioni-
Interasse: 1.505 mm
Altezza della sella: 865 mm
Capacità serbatoio carburante: 26 litri
Pneumatico anteriore: 90/90–21
Pneumatico posteriore: 140/80 R17 69H
Sospensione anteriore: Forcella teleidraulica  con steli da 43 mm, escursione 235 mm
Sospensione posteriore: Monocross con monoammortizzatore, escursione 215 mm
Freno anteriore: Doppio disco idraulico da 276 mm
Freno posteriore: Disco da 245
Peso a secco: 195 kg
[/box_light] [box_dark]
Suzuki V-Strom 1000 DL 
Produzione: 2002/2006
Costo: € 2800/5500
Reperibilità ricambi originali: Ottimo
Reperibilità accessori: Ottimo
Pneumatici*: Ant. 121,69 € – Post. 150,88 €
La moto dalla casa giapponese è stata una delle migliori prodotte nella sua categoria, purtroppo trovò qualche difficoltà di diffusione dovuta a una linea poco affascinante.
Il mercato italiano ha infatti premiato le moto “belle” e alla moda che non i modelli come il V-Strom che esprimeva ottime doti di guida e prestazioni “super” offerte dal potente bicilindrico di 996 cc capace di erogare una potenza di ben 93 cv. Un ottimo “ferro”, com’è definito dai proprietari che difficilmente se ne sottraggono.
Le prestazioni erogate erano e sono ancora validissime e di altissimo livello, basti pensare che la velocità massima supera i 200 km/h, e le caratteristiche di guida sono godibili anche nei percorsi montani. Adatta ai lunghi viaggi, anche in coppia, ha un propulsore robusto che soddisfa anche i motociclisti “più grintosi”.
Il peso a secco è di ben 225 kg. Cerchi in lega e pneumatici stradali la indirizzavano verso un utilizzo su asfalto, quindi con lei non cercate l’Africa.

Caratteristiche Tecniche:
Motore : 2 cilindri A V longitudinale
Cilindrata 996 cc
Potenza massima: 93 cv / 7750 giri
Coppia massima: 92.2 Nm / 6250 giri
Cambio: 6 rapporti
Velocità: 207 Km/h
-Dimensioni-
Interasse: 1535 mm
Altezza della sella: 800 mm
Capacità serbatoio carburante: 22 litri
Pneumatico anteriore: 110/80-R19
Pneumatico posteriore: 150/70-R17
Sospensione anteriore: Forcella telescopica con steli da 43 mm, escursione 160 mm
Sospensione posteriore: Sistema progressivo con ammortizzatore da 163mm regolabile
Freno anteriore: Doppio disco idraulico da 310 mm
Freno posteriore: Disco da 290
Peso a secco: 225 kg
[/box_dark]

[box_light]

BMW  R 1100 GS 
Produzione: 1994/2001
Costo: €3000/5000
Reperibilità ricambi originali: Ottimo
Reperibilità accessori: Ottimo
Pneumatici*: Ant. 128,22 € – Post. 150,88 €
E’ stata presentata nel 1980, suscitando inizialmente più perplessità che consensi. L’equilibrio delle prestazioni, su qualsiasi terreno, ne ha decretato prima il successo commerciale e poi negli anni successivi la consacrazione d’immagine, imponendo una tendenza che tutti gli altri costruttori hanno seguito.
Dal 1987 al 1997 furono prodotte varie versioni di GS con paralever e con la R 80 Basic terminò la produzione delle due valvole. La versione R 100 GS Parigi Dakar è oggi un pezzo molto ambito e raggiunge quotazioni superiori ai 15.000 euro.
Nel 1999 inizia la produzione delle versioni dotate di Telelever e la definitiva consacrazione della serie GS.
GS 850-1100-1150 e 1150 Adventure prodotte fino al 2003 raggiungono ragguardevoli numeri di vendita.
Una moto valida in ogni frangente e condizione di guida, sull’asfalto macina chilometri senza farli sentire troppo al pilota grazie ad una posizione di guida azzeccata, mentre la protezione aerodinamica è appena sufficiente. L’unico neo di questa moto è nelle dimensioni decisamente importanti e il peso superiore alla concorrenza.
Il mercato dell’usato offre veramente un’altissima quantità di moto GS, in vari modelli prodotti fino ad oggi, con quotazioni comunque molto diverse tra di loro. Il modello che ci sembra un valido rapporto tra quotazioni e prestazioni offerte è la R 1100 GS prodotte dal 1994 al 2001.

Caratteristiche Tecniche:
Motore : 2 cilindri boxer
Cilindrata: 1100 cc
Potenza massima: 80 cv / 6750 giri
Coppia massima: 97 Nm / 5250 giri
Cambio: 5 rapporti
Velocità: 195 Km/h
-Dimensioni-
Interasse: 1509 mm
Altezza della sella: 840 mm
Capacità serbatoio carburante: 24 litri
Pneumatico anteriore: 110/80-R19
Pneumatico posteriore: 150/70-R17
Sospensione anteriore: telelever BMW
Sospensione posteriore: forcellone monobraccio
Freno anteriore: Doppio disco idraulico da 305 mm
Freno posteriore: Disco da 276
Peso a secco: 243 kg

[/box_light]

[box_dark]
DUCATI MULTISTRADA 1100
Produzione: 2007/2009
Costo: € 5600/6500
Reperibilità ricambi originali: Buono
Reperibilità accessori: Buono
Pneumatici**: Ant.137,49 €  – Post.  166,33 €
La Ducati Multistrada è stata una moto di riferimento, dal punto di vista prestazionale, ma con qualche difficoltà di consenso per le sue linee inusuali.  Cupolino sdoppiato, con una parte fissa e una che ruotava seguendo il manubrio, doppio scarico alto solo parzialmente coperti dal corto codino sono elementi ben distintivi e originali.
Spinta dal potente bicilindrico Ducati, nell’ultima versione prima che arrivasse il nuovo modello da 1200 cc, era dotata di prestazioni di altissimo livello con la punta velocistica che superava i 200 km/h.
La versione cui indirizzare l’attenzione è quella prodotta dal 2007 che vide l’installazione del propulsore di 1078 cc al posto di quello da 1000 cc, questo perché oltre a migliori prestazioni offre intervalli di manutenzione più lunghi (quelli previsti a 10.000 km passarono a 12.000 e quelli previsti a 20.000 km furono prolungati a 24.000).
Le qualità maggiori sono nelle ottime prestazioni, guida facile e intuitiva anche quando si ruota con decisione la manopola del gas e ottime performance offerte dal potente impianto frenante. Di contro va tenuto ben presente che è già un modello sviluppato con gli standard moderni, quindi un utilizzo importante di gestione elettronica che in caso di problemi necessita di officine e tecnici specializzati che difficilmente si trovano, ad esempio, nei raid africani.
Inoltre è un modello non adatto a percorsi off-road poiché utilizza cerchi e pneumatici di tipo stradali.
Caratteristiche Tecniche:
Motore : 2 cilindri ad L
Cilindrata: 1078 cc
Potenza massima: 95 cv / 7750 giri
Coppia massima: 102,9 Nm a 4750 giri/min
Cambio: 6 rapporti
Velocità: oltre 200 Km/h
-Dimensioni-
Interasse: 1.462 mm
Altezza della sella: 850 mm
Capacità serbatoio carburante: 20 litri
Pneumatico anteriore: 120/70 ZR 17
Pneumatico posteriore: 180/55 ZR 17
Sospensione anteriore: Forcella rovesciata Öhlins con steli da 43 mm, escursione 165 mm
Sospensione posteriore: Sistema progressivo con monoammortizzatore Öhlins, regolabile
Freno anteriore: Doppio disco idraulico da 320 mm
Freno posteriore: Disco da 245
Peso a secco: 196 kg
[/box_dark]
[box_light]
Aprilia ETV 1000 Caponord 
Produzione: 2001/2006
Costo: € 2700/6700
Reperibilità ricambi originali: Buono
Reperibilità accessori: Discreta
Pneumatici: Ant. 121,69 € – Post. 150,88 €
L’Aprilia Caponord è stata per lungo tempo il riferimento per prestazioni e completezza come moto adatta a tutti i terreni.
Non una fuoristrada specialistica, ma un ottimo mezzo per passare dall’utilizzo su asfalto a quello su terreni off-road senza particolari problemi. Il suo potente bicilindrico a V 60° è stato un ottimo propulsore, prestazioni validissime erogate in maniera molto fluida. Il telaio in alluminio sembrava derivato direttamente dal mondo delle stradali, in realtà ne riprendeva esclusivamente l’immagine e la robustezza, mentre le caratteristiche di guida erano tipicamente delle moto dai lunghi viaggi. Un’ottima moto per raggiungere senza esitazione e problemi qualsiasi destinazione  in comodità, vista l’ampia sezione di sella dedicata sia al pilota che passeggero e all’ottima protezione aerodinamica.
I cerchi sono a raggi e gli pneumatici si adattavano ottimamente a ogni tipo di utilizzo.
Un’ottima moto che non ha trovato molti consensi, ma che offriva veramente tanta sostanza.
Caratteristiche Tecniche:
Motore : 2 cilindri a V di 60°
Cilindrata: 997 cc
Potenza massima: 98 cv / 8500 giri
Coppia massima: 90 Nm a 6250 giri/min
Cambio: 6 rapporti
Velocità: oltre 200 Km/h
-Dimensioni-
Interasse: 1544 mm
Altezza della sella: 820 mm
Capacità serbatoio carburante: 25 litri
Pneumatico anteriore: 110 / 80  VR 19
Pneumatico posteriore: 150 / 70  VR 17
Sospensione anteriore: Forcella teleidraulica Marzocchi, steli da 50 mm escursione 175 mm
Sospensione posteriore: APS (Aprilia Progressive System), escursione 185 mm
Freno posteriore: Disco da 272
Peso a secco: 238 kg
[/box_light]
* PIRELLI SCORPION TRAIL
** PIRELLI ANGEL ST

Check Also

Museo Piaggio

Museo Piaggio a Pontedera: la storia della motocicletta italiana

Al Museo Piaggio a Pontedera non è solo esposta la storia del celebre marchio, ma anche storici esemplari di Moto Guzzi, Gilera e Aprilia.

One comment

  1. Salvatore Prato

    Tdm 850…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.