Home / Consigli Utili / In Moto / Cinque consigli agli automobilisti, sulla sicurezza dei motociclisti

Cinque consigli agli automobilisti, sulla sicurezza dei motociclisti

Questa volta diamo cinque consigli agli automobilisti, riguardo al comportamento da tenere rispetto a chi è su due ruote, tenendo presente che anche noi motociclisti spesso guidiamo un’auto.

Ricordando che la strada è di tutti e tutti siamo tenuti in egual misura al rispetto delle regole, vogliamo comunque dedicare questi consigli agli automobilisti, categoria in cui rientriamo anche noi quando scendiamo dalla moto.

Capita spesso, quando siamo in sella alla nostra due ruote, di arrabbiarci per il comportamento di alcuni automobilisti, poco rispettosi non solo del codice della strada, ma anche di noi motociclisti. Chi è a bordo di una moto è certamente più esposto ai pericoli della strada: il corpo di un motociclista è completamente esposto e anche le condizioni atmosferiche possono influire enormemente sulla sicurezza, quindi la giungla urbana può rivelarsi davvero pericolosa.

1-Il telefonino usatelo con il vivavoce.

Cinque consigli agli automobilisti, sulla sicurezza dei motociclisti: eh no, il telefonino no!
Cinque consigli agli automobilisti, sulla sicurezza dei motociclisti: eh no, il telefonino no!

Ancora non è ben chiaro come sia possibile che la stragrande maggioranza della popolazione sia sempre al telefono durante la guida. Non si può pensare che si tratti sempre di questioni tanto urgenti da non poter aspettare di fermarsi in sicurezza. Non ci sono scuse. Per non parlare di chi usa lo smartphone alla guida per “vivere” sui social. Le auto di oggi hanno praticamente tutti il vivavoce, e ci sono comunque in commercio dei kit di facile installazione, oppure si può semplicemente utilizzare quello già presente all’interno del vostro dispositivo.

2-La moto è meno visibile di una macchina, prestate molta attenzione quando uscite da una strada laterale o aprite la portiera.

aprilia shiver 900
aprilia shiver 900

Le moto sono meno visibili rispetto ad un’auto, a causa delle dimensioni ridotte, e spesso accelerano più velocemente, questo può indurre l’automobilista a compiere un errore di valutazione nel veder arrivare un centauro. Per questo, quando arriva una moto su una strada principale, sarebbe bene pazientare un pochino di più , ovviamente a noi motociclisti spetta il compito di rispettare i limiti di velocità.

Fate anche molta attenzione quando parcheggiate l’auto e aprite la portiera senza guardare chi sopraggiunge, moto e scooter che procedono sulla destra della carreggiata rischiano di sbatterci contro come fosse un muro.

3-Lasciate maggiore distanza di sicurezza dal veicolo che vi precede.

Quando siete in colonna, su strade che permettono il sorpasso con linea di mezzeria tratteggiata, lasciate maggiore spazio dal veicolo che vi precede se alle vostre spalle c’è un gruppo di motociclisti. Non di rado capita che la colonna di auto non lasci lo spazio sufficiente per permettere a chi è in moto di rientrare nella propria corsia di marcia una volta finito il sorpasso, situazione veramente pericolosa.

4-La cenere delle sigarette che finisce negli occhi fa molto male.

Cinque consigli agli automobilisti, sulla sicurezza dei motociclisti: eh no, il telefonino no!
Cinque consigli agli automobilisti, sulla sicurezza dei motociclisti: eh no, il telefonino no!

Il fumo è un brutto vizio, si potrebbe parlare per ore degli effetti negativi che ha sulla salute. Molti automobilisti fumano anche in auto, ma decisamente in pochi buttano la cenere e addirittura il mozzicone nel relativo posacenere. Oltre ad inquinare e sporcare l’ambiente, la cenere e il mozzicone incandescente possono finire negli occhi di un motociclista che magari ha semplicemente aperto la visiera per prendere un po’ di aria.

5- Tenete sempre la distanza di sicurezza con qualsiasi condizione meteorologica

Molti automobilisti hanno il pessimo vizio di stare troppo attaccati al veicolo che li precede. I diversi tempi di reazione dovrebbero in ogni caso consigliare una distanza di sicurezza adeguata alla velocità, che non può essere di pochi centimetri ma di diversi metri. Ora, se un semplice tamponamento fra autovetture può anche avere conseguenze limitate, nel caso in cui uno dei due veicoli sia una moto le conseguenze sono quasi sempre molto più gravi.  In caso di bagnato poi, una motocicletta è nettamente in difficoltà nelle manovre di emergenza, quindi lasciatele ancora più spazio.

Cinque consigli per automobilisti, sulla sicurezza dei motociclisti
Cinque consigli agli automobilisti, sulla sicurezza dei motociclisti

Fate leggere questo articolo ai vostri amici che usano solo l’automobile, ma non dimenticate che quando siete alla guida di una quattro ruote le stesse regole valgono anche per voi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *