Eventi ed esperienze nella Lapponia Svedese

In estate, al di sopra del circolo polare artico, il sole non tramonta mai e viene voglia di stare sempre svegli. Ecco allora qualche idea per vivere la Lapponia svedese, partendo dalla costa del mar Baltico per spostarsi poi verso l’entroterra, passando per vaste foreste, laghi e montagne alla scoperta di eventi tradizionali, della cultura del popolo Sami, della natura e dei cibi locali.

Punto di partenza la città di Skellefteå sulla costa baltica, soprannominata la “città dell’oro” perché qui lo si estraeva. Il suo centro culturale, Nordanå, con le sue antiche case tradizionali, brulica di attività. Non solo il mercato tradizionale, ogni sabato dal 18 maggio fino al 7 luglio, ma anche la festa di Mezz’estate o Midsommar (21 giugno) durante la quale viene decorato con foglie e fiori un grande palo attorno a cui si ritrovano tutti a ballare e cantare musiche di violino e fisarmoniche.

E ancora lo Stadsfesten (dal 26 al 30 giugno), il festival con musica, spettacoli, cibo e bancarelle. O, dal 18 al 20 luglio, il Trästockfestivalen, festival musicale a cui parteciperà Sofia Jannok, la più famosa cantante sami. Il 17 agosto segue il Bonnstahelgen, il mercato dove venditori e visitatori indossano solo vestiti d’epoca; e dal 29 agosto al 1 settembre, il Matfesten, il piú grande festival gastronomico della Lapponia svedese.

Da Skellefteå ci si può poi spostare verso sud, nella penisola di Bjuröklubb dove dormire nel faro (298 euro per 2 persone, 250 euro per 4), e trascorrere le giornate scoprendo la riserva naturale con dune di sabbia, incisioni rupestri, boschi e scogli.

Se invece si sceglie di dirigerdi a nord di Skellefteå, si incappa nella città di Piteå attorno a cui si snodano 550 isole con 230 chilometri di coste e spiagge, da esplorare scegliendo tra una delle diverse escursioni in barca più o meno lunghe. La costa della Lapponia svedese, risulta spesso la zona più calda del Paese e durante l’estate sono in molti a riversarsi sulla Piteå Havsbad Beach, una lunga spiaggia di sabbia fine con vicino un parco acquatico, un albergo e numerosi cottage.

2

Chi ama l’azione non può perdersi invece le escursioni in quad o mountainbike organizzate dal Wilderness Center di Svansele, nelle grandi foreste a ovest di Skellefteå, per poi dormire nel piccolo hotel Knutes a Svansele, con vista sul fiume, in una casa tradizionale arredata in un moderno design svedese.

Continuando verso ovest si incontrano tre buoni occasioni per conoscere la storia e la cultura del popolo sami, l’unico popolo indigeno dell’Europa. Nel paese di Arvidsjaur si può visitare (visite guidate dal 10 giugno al 28 agosto, alle orre 18) il villaggio chiesa sami più grande di tutta Sapmi (il territorio sami che copre le parti settentrionali di Svezia, Norvegia, Finlandia e una piccola parte della Russia) con un’ottantina di casette e “kåtor”, le capanne lapponi dalla fine del ‘700. E ancora partecipare al Storstämning (dal 23 al 25 agosto), la festa storica sami con gare e cibo tradizionale, o al Campionato sami (dal 9 all’11 agosto) con corsa campestre, lancio del lazo, staffette e divertimenti serali.

E per chi volesse godersi il sole di mezzanotte dai finestrini di una carrozza a vapore degli anni 30, può preneder il treno che parte da Arvidsjaur e raggiunge un grande lago, dove fare un bagno in una tarda serata piena di luce (Partenze venerdi e sabato dal 12 luglio al 10 agosto, alle 17.45. Ritorno ad Arvidsjaur alle ore 22, biglietti 22 euro a persona. Ragazzi gratis fino a 15 anni gratis).

Poco distante da Arvidsjaur, un bel posto da visitare è il piccolo centro Båtsuoj gestito da una famiglia sami che racconta ai visitatori tutti i segreti di questo popolo. Spostandosi nella città di Arjeplog, lungo le rive del lago più profondo della Svezia, Hornavan, e circondata dalle montagne, non si può non visitare l’interessantissimo museo d’argento Silvermuseet a cui, dal 12 al 14 luglio, è dedicato il Festival d’argento Silverfestivalen, con il concerto di Sofia Jannok. Su un monte sopra Arjeplog, per la prima volta quest’estate viene offerto un trekking di 5 ore durante le quali, accompagnato da una guida sami, ogni partecipante tiene con una corda una renna che gli trasporta lo zaino (Gite ogni lunedí, martedì e mercoledì a partire dal 22 giugno, 210 euro a persona. Prenotazioni: Arcticevents).

Subito sopra Arjeplog, a Vuoggatjålme, si attraversa il Circolo Polare Artico. Questo è il punto di partenza ideale per trekking nelle montagne della zona, i “fjäll”, con tanto di possibilità di fare un tour panoramico in elicottero (da 67 euro a persona).

1

Dopo il tour, non resta che assaggiare la cucina della Lapponia. I Sami sono noti per la loro abilità nel cucinare la carne di renna. Ma ci sono tanti altri piatti da provare e diversi ristoranti da visitare. Tradizione e innovazione caratterizzano il ristorante Nygatan 57 a Skellefteå. Järnspisen Piteå a Piteå propone invece piatti a base di prodotti biologici e a chilometro zero. Poco a sud di Skellefteå, a Burträsk, si trova la zona di produzione dell’ottimo formaggio di Västerbotten, il parmigiano svedese, da acquistare allo spaccio Västerbottenosts besökscenter.

Fly e drive con tour operator italiani per scoprire questa zona della Lapponia svedese:

7 giorni con Chiariva

8 giorni, programma per famiglie con Lappone

8 giorni nella Svezia centrale e nella Lapponia svedese con Giver

Come arrivare:

Con voli via Stoccolma con la SAS da varie città italiane oppure la proposta low cost con Ryanair che ha voli non stop da Barcelona (Girona) a Skellefteå:

lunedi e venerdì: GRO – SFT 07:05 – 11:00 SFT – GRO 11:25 – 15:35

INFO:
http://destinationskelleftea.se/en/Destination
http://www.polcirkeln.nu/index-en.html
http://www.pitea.se/en/Tourism-and-event/

www.lapponiasvedese.se

Check Also

La 1000SASSI 2021 vista da dentro, nel racconto di Franz

Abbiamo partecipato alla 1000SASSI 2021, evento di riferimento del panorama adventouring. Ve la raccontiamo da un punto di vista diverso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.