Home / Rubriche / Lo sport / Despres e KTM trionfano al Rally Dakar!

Despres e KTM trionfano al Rally Dakar!

Sabato 19 gennaio si è conclusa l’edizione 2013 del Rally più famoso del mondo. Il vincitore, in sella alla KTM Rally 450, è Cyril Despres che centra la quinta vittoria. KTM conquista il dodicesimo successo consecutivo nel Rally Dakar.

Di sicuro l’edizione 2013 della Dakar è stata ricca di suspance e incertezza. Per questo la vittoria di Cyril Despres è ancora più bella per lui, come per KTM che coglie il dodicesimo successo nel Rally più duro del mondo.

Le parole del campione Cyril Despres dopo essersi assicurato la quinta vittoria nel rally più duro e affascinante:

“Sono partito sapendo che la Dakar è piena di sorprese, ho fatto qualche errore di navigazione ma meno degli altri, mi sono preso cura della moto e questo grazie anche alla mia squadra. Oggi tutto è sembrato facile, non ricordi più quanto è stato difficile, il caldo che hai sopportato, il freddo che hai patito o a che ora ti sei dovuto svegliare. Tutto diventa bello e vincere una gara così difficile e piena di ostacoli ti porta ancora maggior soddisfazione. Sono rimasto concentrato sull’obiettivo, il deserto non è da sottovalutare, è estenuante, poi ci sono le pietre, le Ande…è questa la realtà della Dakar.”

Cinque sono le vittorie di Despres alla Dakar.

Despres ha vinto la terza tappa e poi ha preso la leadership della corsa dalla decima giornata, mantenendola fino al traguardo.

Uno dei protagonisti è stato Ruben Faria, “portatore d’acqua” di Despres. Il portoghese ha vinto la tappa finale e ha finito secondo assoluto con 10:43 minuti di distacco dal leader. L’arancio KTM domina la classifica finale con il terzo posto del cileno Francisco Lopez, il quarto dello slovacco Ivan Jakes e il quinto dello spagnolo Joan Pedrero, tutti con KTM.

Faria è entusiasta di essere arrivato secondo: “Ho vinto l’ultima tappa della Dakar e sono salito sul secondo gradino del podio alle spalle di Cyril. Non credevo potesse succedere, incredibile!”

 

Alex Doringer, Team manager, dopo aver elogiato il vincitore Despres ha detto: “Risultato meraviglioso, tutta la squadra senza eccezioni ha lavorato duramente e devo ringraziare tutti. Noi crediamo nella nostra moto e nei piloti, a dimostrazione che tutti e sette i  piloti ufficiali hanno tagliato il traguardo e ci sono cinque KTM nelle prime cinque posizioni, un risultato a dir poco stupefacente.”

 

Heinz Kinigadner: “Nella prima metà del rally è stato facile capire le difficoltà di Despres, che senza Marc Coma si è visto mancare il suo punto di riferimento, soprattutto quando era necessario capire la navigazione corretta. Alla fine l’esperienza di Cyril, insieme a quella della squadra, ha portato a un grande successo. Chiudere una Dakar con cinque piloti nella top five è significativo. La vera sorpresa per me è stato l’americano Kurt Caselli, che è arrivato in squadra prima di Natale senza nessuna preparazione specifica e ha fatto un lavoro eccezionale”.

 

Cyril Despres in azione.

Per la squadra KTM la Dakar 2013 ha avuto un inizio difficile: il ritiro all’ultimo momento di Marc Coma e il problema tecnico alla moto di Despres tra la 7° e 8° tappa, dove non era previsto l’aiuto esterno. Grazie alla sostituzione del motore con quello del pilota Marek Dabrowski e grazie all’aiuto dei colleghi, Despres ha continuato la sua gara arrivando al traguardo come vincitore.

I piloti del team KTM B Jakub Przygonski e Riaan Van Niekerk hanno chiuso rispettivamente undicesimo e tredicesimo. L’americano Kurt Caselli ha chiuso trentunesimo, alle sue spalle il compagno di squadra Darryl Curtis.

Un’altra prestazione da sottolineare è quella di Ben Grabham, che chiude questa edizione in quindicesima posizione. L’australiano nel 2012 ha avuto un incidente nell’entroterra australiano con un canguro che gli provocò la rottura della schiena in diversi punti. KTM si vuole congratulare per la grande forza di volontà dimostrata.
KTM chiude la Dakar 2013 con cinque piloti nella top ten e dieci nei primi 20 classificati!

Classifica Dakar 2013
1. Despres, 43:24:22 ore (15 penalità min) – vince la quinta Dakar; dodicesima vittoria consecutiva per KTM
2. Faria, +10:43 min
3. Lopez, +18:48 (15 penalità min)
4. Jakes, +23:54
5. Pedrero, +55:29 (15 penalità min)
6. Dolore, +1:06:30 h
7. Rodrigues, +1:11:22 (15 penalità min)

8. Javier Pizzolito (RA), Honda, +1:26:07
9. Verhoeven, +1:26:35
10. Goncalves, +1:28:20 (15 penalità min)
Altri KTM
11. Przygonski, +1:33:59 (penalità di 5 min)
13. Riaan Van Niekerk, +2:02:54
15. Ben Grabham, +2:45:14 (15 penalità min)
16. Ullevalseter, +3:00:56 (15 penalità min)
19. Knuiman, 03:15:12
22. Czachor, +4:29:28
23. De Azevedo, +4:57:40 (15 penalità min)
25. Watt, +5:23:09
26. Forman, +5:23:50
28. Rios, +5:43:05 (15 penalità min)

31. Caselli, +6:03:40 (3:35 h pen

Check Also

Mondiale Motocross – A Kegums ancora Carioli ed Herlings.

Kegums, Lettonia, una pista veloce e sabbiosa in superficie che nasconde molte insidie. Qui è disputata l’undicesima prova del Mondiale Motocross 2013. Novità delle novità, Cairoli ed Herlings dominano nelle rispettive categorie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.