Home / Rubriche / Lo sport / Campionato Mondiale Supermoto – A Vairano è tutto pronto per la prova del 26 maggio.

Campionato Mondiale Supermoto – A Vairano è tutto pronto per la prova del 26 maggio.

Appena smaltita l’adrenalina per la prima prova, il Mondiale Supermoto si rimette in viaggio, destinazione Vairano. Tra pochi giorni, infatti, è in programma presso il circuito di Vairano, a Vairano di Vidigulfo, la seconda prova del mondiale Supermoto, valido per l’assegnazione del Gran Premio d’Europa.

Il week-end di gara vede impegnati tutti i migliori piloti a livello internazionale con il secondo appuntamento che si sposta nel pavese dopo la bella prova sannita di avvio che si è corsa in Campania l’ultimo fine settimana di aprile e che ha visto il debutto dell’inedita pista del Volturno con questo straordinario spettacolo. La pista pavese, inedita anche questa per la Supermoto e con delle caratteristiche tecniche e logistiche invidiabili, si è imposta nel panorama motoristico per tecnologia e avanguardia grazie anche alla sua modularità che la rende adatta alle esigenze delle diverse discipline a due e quattro ruote. Il circuito lombardo si prepara, dunque, ad accogliere la tappa mondiale dello sliding, la specialità motociclistica di chi ama le derapate, a metà tra strada e fuoristrada, che più di tutte stà sucitando curiosità e interesse tra gli amanti delle due ruote. Il tracciato sarà opportunamente adattato alle esigenze di questa specialità con un tratto asfaltato dallo sviluppo di circa 1.450 metri e uno off road di 250, dove si riaccenderanno i duelli tra i due alfieri della TM, il finlandese Mauno Hermunen (TM-Team SHR) autore di due bellissime vittorie nel GP d’Italia, e il francese campione in carica Thomas Chareyre (TM Factory Racing) che ha chiuso la prova campana due volte secondo alle spalle di Hermunen. Dietro a loro il cinque volte campione francese Sylvain Bidart (Luc1 Owatrol Honda), tornato ufficialmente a competere nel torneo iridato dopo qualche anno di assenza. In quarta posizione staziona il migliore dei rappresentanti italiani con il pesarese nove volte tricolore Ivan Lazzarini (Honda-Team L30 Racing), che ha sommato un terzo e un quarto posto che cercherà di migliorare in questa seconda prova di casa. Quinta posizione in classifica per il forte pilota Ceco campione europeo Petr Vorlicek (TM-Team SHR) che precede il britannico Matthew Winstanley (TM) e il poliziotto bolognese Christian Ravaglia (HM Honda Racing) che cercherà di scalare ancora la classifica mondiale. Altra positiva posizione è rappresentata dall’altro italiano Andrea Occhini (Team BRT Suzuki) che è ora ottavo e, come gli altri azzurri, cercherà di approfittare della gara di casa per migliorare la prestazione. Nono posto per l’altro pilota Ceco, Tomas Travnicek (TM-Hardbike Racing), e decimo per il transalpino ex iridato Adrien Chareyre (Aprilia-Fast Wheels) che a Limatola non è riuscito a esprimere tutto il suo potenziale. Grande spettacolo in pista anche per la classe europea ES2, dove il campione francese Frederic Guerin (Lux Performance Suzuki) grazie a una vittoria e un secondo posto nelle due frazioni, è il leader davanti all’olandese del Ktm Motoracing Team, Devon Vermeulen, il quale ha diviso con Guerin primi e secondi posti finali. E’ italiano il terzo posto in classifica grazie al piacentino Edgardo Borella (Yamaha-Extreme Team by Vibram) che ha finito sempre al quarto posto le due belle manche. L’ordine in graduatoria continua con il finlandese Sami Salstola (TM-SHR), il britannico Mitchell-Thomas Malachi (TM-SHR), il finlandese Asseri Kingelin (Honda-TDS) davanti al connazionale Toni Klem (Ktm-MTR), l’altro britannico Bradley O’Leary (Honda-SHR), e il giovane pilota fiorentino Lorenzo Lapini (Honda-L30 Racing) che sulla pista lombarda dovrà sfoderare tutta la sua grinta approfittando del sostegno del pubblico italiano per scalare ancora la classifica. Decimo posto per il tedesco Jan Deitenbach (Suzuki-JD Motorsport) che a sua volta precede il marchigiano ex campione della Coppa Italia, Diego Monticelli (Honda-Freccia Team). Nel programma del ricco week-end di gare anche un interessante confronto nazionale con il Trofeo Alpina Xoffroad, aperto a tutti i licenziati FMI, per arricchire ulteriormente questo GP d’Europa Supermoto che si preannuncia davvero molto interessante.

COME RAGGIUNGERE VAIRANO DI VIDIGULFO

(Coordinate: 45°16’24.46”N9°15’09.83”E)

Dalla Tangenziale Ovest: uscita 8 Valtidone/Pavia, dopo 7 km circa uscire a Landriano, seguire per Pavia, alla 2a rotonda svoltare a sinistra per Vairano.

Dall`Autostrada A1: dopo aver superato la barriera di Milano Sud uscire a Binasco, seguire le indicazioni per Binasco. Alla 3a rotonda prendere Valtidone/Pavia direzione Pavia, uscire a Landriano (1a uscita) e seguire per Landriano direzione Pavia, alla 2a rotonda girare a sinistra per Vairano.

BIGLIETTI

Sabato biglietto unico € 10

Domenica biglietto intero € 25

Biglietto week-end € 30

CLASSIFICHE

S1 CAMPIONATO: 1. Hermunen Mauno (FIN-TM SHR) punti 50; 2. Chareyre Thomas (FRA-TM Factory Racing) 44; 3. Bidart Sylvain (FRA-Honda Luc1 Owatrol) 38; 4. Lazzarini Ivan (ITA-Honda L30 Racing) 38; 5. Vorlicek Petr (CZE-TM SHR) 30; 6. Winstanley Matthew (GBR-TM) 30; 7. Ravaglia Christian (ITA-HM Honda Racing) 28; 8. Occhini Andrea (ITA-Team BRT Suzuki) 27; 9. Travnicek Tomas (CZE-TM Hard Bike Racing) 25; 10. Chareyre Adrien (FRA-Aprilia Fast Wheels) 21.

S2 CAMPIONATO: 1. Guerin Frederic (FRA-Suzuki Lux Performance) punti 47; 2. Vermeulen Devon (NED-Ktm Motoracing Team) 47; 3. Borella Edgardo (ITA-Yamaha Extreme Team by Vibram) 36; 4. Salstola Sami (FIN-TM Team SHR) 35; 5. Mitchell-Thomas Malachi (GBR-TM Team SHR) 31; 6. Kingelin Asseri (FIN-Honda TDS) 31; 7. Klem Toni (FIN-Ktm) 30; 8. O’Leary Bradley (Honda-Team SHR) 26; 9. Lapini Lorenzo (ITA-Honda L30 Racing) 20; 10. Deitenbach Jan (GER-Suzuki Team JD Motorsport) 20.

Check Also

Mondiale MX- In Svezia Continua il dominio KTM Herlings e Cairoli vincono e consolidano il primato in classifica.

Uddevalla, Svezia, tra piogge torrenziali e sprazzi di bel tempo si è svolto il Gp di Svezia. Cairoli, dopo la pausa del GP d’Italia, torna a vincere e raggiunge quota 60 GP vinti. Jeffrey Herlings, nella MX2, centra un’altra vittoria e consolida ulteriormente il primato nella classifica mondiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *