Cairoli domina la prima degli Internazionali d’Italia.

Conclusa la prima tappa degli Internazionali d’Italia di motocross, Cairoli domina la gara.

11 anni di attesa e 11.000 persone. Oggi a Riola i numeri sono stati strabilianti.

Gli appassionati delle due ruote sono arrivati da ogni angolo dell’isola e d’Italia per vedere ed applaudire i campioni del Motocross.

Il MotoClub  MotorSchool Riola ha magistralmente gestito l’enorme affluenza di pubblico. Le dune di sabbia sono state i meravigliosi spalti di questa prima giornata del Campionato.

Kade Walker (Suzuki)

La classe MX125 ha aperto i giochi e Kade Walker (Suzuki Team Castellari) ha sbaragliato gli avversari: doppia vittoria di giornata con così tanta grinta da condurre quasi tutta gara #2 senza occhiali! Gli unici che sono riusciti a stare dietro al suo ritmo sono stati Riccardo Righi (KTM Steels Dr Jack) e Joakin Furbetta (Red Bull KTM Factory Racing). Nella seconda corsa Righi si perde e gli da il cambio Giuseppe Tropepe (KTM Silver Action).

MX2: Harry Kullas (Honda Team Gariboldi Racing) domina la manche ma Christophe Charlier (Monster Energy Yamaha), dopo una caduta ad inizio gara che lo relega nelle retrovie, punta dritto alle ruote di Kullas e rimonta tutti gli avversari fino a tagliare il traguardo per secondo, di pochissimo dietro alla Honda del finlandese. Terzo Jeremy Seewer (Rockstar Energy Suzuki) che tiene duro e saggiamente dosa le forze per raggiungere il podio.

Tony Cairoli (Red Bull KTM Factory Racing)

MX1: Tony Cairoli (Red Bull KTM Factory Racing) vola. Nessuno può fermarlo né tantomeno raggiungerlo. Ci prova il compagno di squadra De Dycher ma il sei volte campione del mondo sembra quasi lasciarlo passare per gioco…e sul più bello riprende la testa della corsa e vince. Il pubblico impazzisce e la pista di Riola si trasforma in uno stadio durante un derby: Tony contro tutti, e Tony batte tutti. Ma davanti alle 11.000 persone di Riola TC#222 non si limita a vincere: mentre “piega” la moto sui salti di sabbia alza la mano e chiama i suoi fans….e Riola risuona del boato della folla che con onde di cori “da stadio” accompagna ogni curva dell’Italiano portabandiera del motocross nel Mondo. Evgeny Bobrishev (Honda World Motocross) arriva terzo.

Steven Frossard (Yamaha Monster Energy)

Elite: Stesso copione della MX1 per quanto riguarda il duetto KTM, anche se stavolta Antonio Cairoli si invola da solo e decide di non concedere a nessuno i riflettori di questo primo Round. De Dycker continua ad essere il suo inseguitore migliore, almeno sulla sabbia. Il gladiatore Steven Frossard (Yamaha Monster Energy) è tornato. Prende le misure e cavalca le dune con incedere sicuro ma lo sforzo gli vale “solo” un terzo posto. Christophe Charlier (Monster Energy Yamaha) è il migliore MX2 di questa prova Elite.

L’inno che ha risuonato dal gradino più alto del podio è stato quello italiano e il popolo del Motocross ha dato voce a tutta la sua dedizione a questo sport  gridando il nome del suo beniamino: Tony Cairoli!

Il Round di Riola ha offerto il Motocross delle grandi occasioni. Il prossimo appuntamento sarà a Malagrotta, il 10 Febbraio. La marcia su Roma del Motocross riparte da qui…

Image©off road pro racing – Zanzani.

Check Also

Mondiale Motocross – A Kegums ancora Carioli ed Herlings.

Kegums, Lettonia, una pista veloce e sabbiosa in superficie che nasconde molte insidie. Qui è disputata l’undicesima prova del Mondiale Motocross 2013. Novità delle novità, Cairoli ed Herlings dominano nelle rispettive categorie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.