Le nuove multe

a cura dell’avvocato Olivia Dornetta

Dal primo gennaio è scattato l’aumento degli importi delle sanzioni stradali.

Il nuovo rincaro è stato disposto in applicazione dell’art. 195, comma 3, del Codice della Strada, ai sensi del quale “La misura delle sanzioni amministrative pecuniarie è aggiornato ogni due anni in misura pari all’intera variazione, accertata dall’ISTAT, dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (media nazionale) verificatasi nei due anni precedenti ()”.

In particolare, l’attuale rincaro prevede un aumento medio di circa il 6% rispetto al precedente periodo.

Fanno eccezione alcune infrazioni, escluse dall’aggiornamento non essendo ancora decorso un biennio dalla loro entrata in vigore.

Per favorire l’immediata applicazione dei nuovi importi delle sanzioni amministrative pecuniarie il Ministero dell’Interno ha predisposto due note sintetiche, allegate alla Circolare 31 dicembre 2012, con le quali vengono illustrati, articolo per articolo, gli importi soggetti ad aggiornamento e quelli esclusi dall’operazione (http://www.altalex.com/index.php?idstr=70&idnot=60852).

Vediamo ora, a titolo meramente esemplificativo, alcuni degli aumenti applicati.

Il divieto di sosta passa da 39 a 41 euro. Quello per i motorini, invece, nel minimo da 23 a 24 euro e, nel massimo da 94 a 97 euro. Chi parcheggia, invece, negli spazi per disabili potrà essere sanzionato da 84 a 335 euro.

Il mancato uso delle cinture di sicurezza sale da 76 a 80 euro.

La multa per chi utilizza il cellulare mentre guida passa da 152 a 161 euro.

E il mancato “stop” al semaforo rosso da 154 a 163.

L’eccesso di velocità tra i 10 e 40 km/orari sale da 159 a 168 euro.

Con riguardo, infine, alle emissioni inquinanti, le sanzioni per chi circola con veicoli appartenenti a categorie inferiori rispetto a quelle prescritte, precedentemente comprese tra 155 e 624 euro, vanno ora da 163 a 658 euro.

Dopo gli aumenti delle multe di inizio anno, dal 19 gennaio ci sarà, viceversa, una riduzione degli importi per alcune contravvenzioni, conseguente all’introduzione delle nuove normative sulla patente europea. In particolare, un minorenne in scooter che trasporta un passeggero sarà sanzionato con 38 euro e non più con i precedenti 55. Chi circola con una patente scaduta dovrà pagare una sanzione di 155 euro anziché 168. Viaggiare senza patente sarà sanzionato con una multa pari ad euro 389 in luogo dei precedenti 419. Chi conduce un mezzo con una patente diversa da quella necessaria pagherà 155 euro e non 168 euro. Infine, la guida con patenti straniere non tradotte sarà sanzionata con una multa da 74 euro contro i precedenti 84.

Sempre a far data dal prossimo 19 gennaio, al fine di premiare i conducenti più virtuosi e dissuadere i ricorsi avverso le sanzioni amministrative, è prevista la riduzione della multa in una misura percentuale pari al venti per chi pagherà la contravvenzione entro cinque giorni dalla verbalizzazione o, comunque, dalla notifica.

Check Also

Interfono, auricolari, Ipod. Cosa dice la legge.

L'uso di apparecchi a viva voce o dotati di auricolare è consentito a condizione che non sia richiesto per il loro funzionamento l'uso delle mani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.