Headbanger al Motor Bike Expo

Moto, ragazze, musica rock e la prima assoluta di una nuova creatura a due ruote

L’inizio del 2013 porta con sé una ventata di novità in casa Headbanger, e la partecipazione al primo evento ufficiale dell’anno, il Motor Bike Expo di Verona, consente di riproporre tutte le novità e le idee per il 2013, coinvolgendo tutti gli appassionati in un mondo speciale animato da tanta passione e dalla creatività, oltre che dalla voglia di stupire.
Ed è per questo che la presenza di Headbanger a Verona, oltre a presentare la spettacolare gamma custom 2013 – caratterizzata dalle bobber Hollister, Foxy Lady e High Flyin’ e dalle old school Summertime, Woodstock Boogie e Gypsy Soul – vuole catturare l’attenzione di stampa e pubblico presentando in anteprima assoluta una novità davvero importante.

Una nuova strada che si affianca a quella odierna, ma che consentirà a un pubblico più ampio di poter entrare nella famiglia Headbanger. Un primo passo verso un mondo unico e animato da uno spirito non comune!
La musica rock anni ‘60/’70 accompagnerà i tre giorni di manifestazione allo stand HB, dove il pubblico avrà anche la possibilità di acquistare i capi della linea abbigliamento e gli accessori a prezzi davvero unici: felpe, t-shirts, cachemire, canotte, cappellini, cinture, portachiavi e tanto altro ancora!

Non mancherà la birra Old School Ale nelle due versioni strong e soft, come non mancheranno le HB Girls ad animare lo stand!
E per tutti gli amanti della musica rock sarà esposta anche Grace ‘the Acid Queen Guitar’, la chitarra realizzata da Headbanger sul modello Ibanez FR – personalizzata da un team di artigiani che hanno contribuito a renderla vera espressione delle peculiarità HB – omaggio alla bellezza senza tempo della voce di Grace Slick (The Acid Queen) e dei suoi Jefferson Airplane.
Headbanger sarà a Verona dal 18 al 20 gennaio al Padiglione 1, Stand 12N.

Per maggiori informazioni visitare il sito www.headbangermotorcycles.com.

Check Also

Intervista a Paola Somma cofondatrice MBE: “alla fine ce l’abbiamo fatta”

Hanno dimostrato una tenacia ammirevole, confermando le due edizioni dell'evento motociclistico in epoca pandemica. Paola Somma ci racconta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.