Vespa Sprint 125: la prova

“Chi Vespa mangia le mele”. Il vecchio slogan è valido anche per la Vespa Sprint, veicolo fresco e giovane, moderno e tradizionale al tempo stesso

di Claudio Falanga

Sono 70 anni che Vespa impazza sulle strade di tutto il mondo. Un marchio che è un vero e proprio emblema nazionale, simbolo di creatività, stile, ma anche tradizione.

Vespa Sprint 125
Vespa Sprint 125

Piaggio non ha certamente snaturato la sostanza filosofica di questo straordinario marchio. Vespa resta un veicolo comodo, pratico nell’utilizzo, parsimonioso nei consumi, trendy all’occorrenza; amato da tutti, copiato da molti.

Ecco dunque che la nuova Vespa Sprint raccoglie il testimone di questi 70 anni. Eredita nome e gloria della Sprint di metà degli anni ’70, si veste delle forme moderne della 946, utilizza i moderni propulsori che vanno dai 50cc due e quattro tempi, fino al 125 tre valvole già usato sulla Vespa Primavera.

Dalla Primavera la Sprint si distingue immediatamente per le ruote con cerchi da 12 pollici, la marmitta a siluro, il faro trapezoidale ereditato dalla vecchia Sprint 60 special e la cravatta con fregi rossi sullo scudo anteriore.

Il propulsore è ora fissato su nuovi supporti motore con tampone più grande e braccetti a che permettono di oscillare su due movimenti distinti, in maniera da ammortizzare meglio le vibrazioni.

Ciò ha portato a una riduzione di ben il 40% delle vibrazioni trasmesse a pilota e passeggero.

La sospensione pur utilizzando gli stessi componenti della Primavera ha subito un’ottimizzazione dello scorrimento con conseguente miglioramento delle performance in affondamento e estensione, tradotto in soldoni, maggior efficacia sullo sconnesso, in frenata e in accelerazione.

Altro dettaglio di rilevanza è la riprogettazione della scocca e la sua lavorazione al 100% automatizzata. Un po’ più lungo, lo chassis risulta ora più rigido del 154% e resistente alla rigidità torsionale del 36%. Da rilevare anche lo spostamento della batteria dal vano sottosella al longherone sotto i piedi del pilota. Questo ha due effetti positivi: l’abbassamento del baricentro e il maggior spazio ne vano sottosella che ora ospita comodamente un casco.

Vespa Sprint: come va

Chi scrive è un felice possessore di una Vespa GTS 250 ABS. Per questo motivo potrei essere un po’ di parte nel parlare di Vespa, ma ho anche un chiaro riferimento nella versione che negli ultimi anni ha avuto un gran successo. La Vespa Sprint 125 è veramente un ottimo prodotto.

Vespa Sprint 125
Vespa Sprint 125

 

C’è cura costruttiva, c’è metallo, c’è sostanza tecnica e c’è tanto fascino in questa piccolo gioiello made in Pontedera. Seppur molto leggera, trasmette subito una sensazione di solidità. La sella è ampia e comoda e la parte destinata al passeggero ha dimensioni importanti. la strumentazione fa riferimento ai classici strumenti Vespa e si legge bene anche in pieno giorno. Gli specchi retrovisori, esteticamente molto belli, non forniscono però una visibilità posteriore eccezionale. Particolare anche il proiettore anteriore con cornice cromata, la cui estetica fa riferimento ai vecchi modelli, mentre il fanale posteriore si avvale di illuminazione a led.

Nel nostro test sui disastrosi asfalti e pavé della capitale è riuscita a fare bella figura senza mai reagire in maniera inaspettata. Certo, il pietrisco sconnesso darebbe del filo da torcere anche a un mezzo della Dakar, ma tutto sommato la rigidità del telaio e il discreto lavoro delle sospensioni ottengono quanto promesso. Il motore, pronto e pimpante, ha una discreta ripresa, mentre non siamo riusciti a verificare la percorrenza dichiarata di 36 km con 1 litro, ma non fatico a credere che sia attendibile, visto che con la mia 250 tenendola a manetta ne percorro 30. Il 50cc 4 tempi può arrivare a 64 km con 1 litro alla velocità di 50km/h!

I freni, usati in combinazione offrono una buona risposta in frenata

Scheda tecnica Vespa Sprint 125

Vespa Sprint 125    
Motore

Monocilindrico 4 tempi a iniezione elettronica

Distribuzione

Monoalbero a camme in testa SOHC, 3 valvole

Alimentazione

Nuova Iniezione Elettronica PFI (Port Fuel Injection)

Raffreddamento

Ad aria forzata

Lubrificazione

Carter umido

Avviamento

Elettrico

Frizione

Automatica centrifuga a secco con tamponi smorzatori

Cambio

Variatore automatico CVT con asservitore di coppia

Struttura portante

Scocca in lamiera di acciaio con rinforzi strutturali saldati

Sospensione anteriore

Monobraccio con molla elicoidale e monoammortizzatore doppio effetto – corsa assiale 78 mm

Sospensione posteriore

Molla elicoidale con precarico regolabile in 4 posizioni e monoammortizzatore idraulico a doppio effetto – corsa assiale 70 mm

Cerchio ruota anteriore

In lega di alluminio pressofusa 2,50×12”

Cerchio ruota posteriore

In lega di alluminio pressofusa 3,00 x12”

Pneumatico anteriore

Tubeless 110/70-12”

Pneumatico posteriore

Tubeless 120/70-12”

Freno anteriore

A disco in acciaio ø 200 mm con comando idraulico

Freno posteriore

A tamburo ø 140 mm con comando meccanico

Lunghezza/larghezza

1.860/735 mm

Altezza sella

790 mm

Passo

1.340 mm

Capacità serbatoio carburante

8 litri

Emissioni gassose e acustiche

Omologata secondo Multidirettiva Euro3

Scheda tecnica Vespa Sprint 50

Vespa Sprint

50 cc 2T

50 cc 4T 4V

Motore

Monocilindrico Hi-Per2

2 tempi, con catalizzatore a 3 vie e sistema aria secondaria SAS

Monocilindrico Hi-Per4

4 tempi con catalizzatore a 3 vie e sistema aria secondaria SAS

Alesaggio/corsa

40/39,3 mm

39/41,8 mm

Cilindrata

49 cc

49,9 cc

Ammissione/distribuzione  

Valvola a lamelle nel carter

4 valvole, monoalbero a camme in testa
Avviamento

Elettrico e a kick starter

Lubrificazione

Miscelatore automatico

A carter umido

Frizione

Automatica centrifuga a secco con tamponi smorzatori

Cambio

Variatore automatico CVT con asservitore di coppia

Struttura portante

Scocca in lamiera di acciaio con rinforzi strutturali saldati

Sospensione anteriore

Monobraccio con molla elicoidale e monoammortizzatore doppio effetto – corsa assiale 78 mm

Sospensione posteriore

Monoammortizzatore idraulico – corsa assiale 69 mm

Cerchio ruota anteriore

In lega di alluminio pressofusa 2,50×12”

Cerchio ruota posteriore

In lega 3,00×12”

In lega 3,00 x12”

Pneumatico anteriore

Tubeless 110/70-12”

Pneumatico posteriore

Tubeless 120/70-12”

Freno anteriore

A disco in acciaio ø 200 mm con comando idraulico

Freno posteriore

A tamburo ø 110 mm

A tamburo ø 140 mm

Lunghezza/larghezza

1.860/735

Altezza sella

790 mm

Passo

1.340

Capacità serbatoio carburante

7 litri

Emissioni gassose e acustiche

Omologata secondo Multidirettiva Euro2

[alert type=alert-blue ]

La Vespa Sprint è proposta nelle colorazioni: Montebianco, Nero Vulcano, Giallo Positano, Rosso Dragon e Blu Gaiola.

 

Vespa Sprint 50 2t accessioriata
Vespa Sprint 50 2t accessioriata

Gli accessori prevedono:

Portapacchi anteriore e posteriore

Sella monoposto (in onore delle vecchie Vespa da competizione)

Cerchi bicolore

Cravatta

Cupolino fumè o trasparente

Parabrezza alto

Bauletto

Copertura pedane

Coprigambe

Porta Smartphone

Borse

Cavalletto laterale

I prezzi sono:

€ 2.890 per la 50 2 tempi

€ 2.990 per la 50 4 tempi

€ 3.900 per la 125 3 valvole

E’ previsto l’arrivo della versione con ABS entro l’anno.

www.it.vespa.com

[/alert]

Check Also

La prima moto, i cinque consigli su come scegliere la vostra.

Avvicinarsi al mondo delle due ruote è una esperienza bella, apre un mondo fatto di divertimento ed emozioni. Ecco come scegliere la prima motocicletta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.