Weekend in Franciacorta tra gusto e cultura

Quando una mostra di grande richiamo diventa occasione per conoscere un territorio : in occasione dell’esposizione Matisse, la seduzione di Michelangelo in programma al Museo di Santa Giulia a Brescia dall’11 febbraio al 12 giugno, la Strada del Franciacorta – che prende il via proprio dal centro di Brescia e si dipana per un’ottantina di km fino al lago d’Iseo – invita i visitatori a scoprire questo splendido angolo di Lombardia, terra di grandi vini. Un territorio ideale da percorrere in moto, come abbiamo già detto nell’ampio articolo pubblicato. Per tutta la durata della mostra, l’associazione ha messo a punto pacchetti di 2 o 3 giorni con visite in cantina, degustazioni di pregiato Franciacorta e soste gourmand.

La mostra

Mostra evento del 2011, Matisse, la seduzione di Michelangelo racconta quanto profondo sia stato il legame intercorso tra l’artista francese e il genio italiano del Cinquecento, che portò Matisse alla formulazione di un’arte che fosse una semplificazione assoluta della pittura, alla luce del suo studio giovanile e poi maturo, proprio della scultura di Michelangelo.

L’arte di Michelangelo costituì per Matisse un riferimento e una continua fonte di riflessione, che gli permise di lavorare sul perpetuo rapporto tra linea e volume, disegnando e dipingendo in maniera sculturale.

La rassegna presenta  180 opere del maestro francese – dipinti, disegni, incisioni, gouaches découpées – che illustrano  il suo itinerario creativo, dalle prime opere fauve alla parte finale della sua vita, dedicata alla scoperta poetica delle illustrazioni dei libri e della rivista Verve e all’invenzione rivoluzionaria delle gouaches découpées.

A esse, si affiancano calchi di alcune delle più importanti sculture di Michelangelo, tra cui quelle delle Cappelle Medicee, oltre a un suo importante disegno originale raffigurante due Veneri. In mostra  capolavori di Matisse difficilmente concessi in prestito, come la grande scultura Lo Schiavo, il Grande nudo seduto (la sua più grande scultura), gli straordinari ed enormi pannelli di Oceania e Mare e Oceania, la famosa serie di Jazz.

I pacchetti

Pacchetto week end breve di 2 giorni- In programma il primo giorno la visita guidata  a una cantina, dove i visitatori scopriranno i segreti della lenta lavorazione del Franciacorta e potranno degustarlo e, la sera, una cena giocata fra tradizione e creatività, con un flut di Franciacorta come aperitivo. Il giorno seguente, dopo la visita alla mostra di Matisse, rilassante pausa per  una degustazione di Franciacorta abbinata a prodotti tipici del territorio in un wine bar ed una seconda visita guidata in cantina. Il prezzo per il weekend a persona, parte da 100 € in agriturismo, da 140 in hotel 4 stelle, da 160 € in dimora storica e da 260 € in hotel 5 stelle. Il biglietto della mostra, escluso dalla quota, si può richiedere al momento della prenotazione,  oppure si acquista direttamente sul sito www.matissebrescia.it.

Pacchetto Week end lungo di tre giorni – Permette di conoscere anche alcuni fra i tesori d’arte e storia di cui è costellata la Franciacorta. Oltre a quanto compreso nel pacchetto di 2 giorni, include  le visite all’Abbazia Olivetana di San Nicola a Rodengo Saiano, uno dei più imponenti complessi monastici nel Nord Italia, e a Palazzo Torri di Nigoline, antica dimora seicentesca, oltre a un pranzo a base di prelibate specialità locali. Il prezzo del pacchetto (escluso il costo del biglietto d’ingresso alla mostra) a persona, parte da 170 € in agriturismo, da 230 € in hotel 4 stelle, da 270 € in dimora storica e da 470 € in hotel 5 stelle.

Per arricchire il soggiorno, si possono richiedere visite in cantine con degustazioni personalizzate, trattamenti benessere, corsi di cucina e di degustazione e varie attività sportive come golf, equitazione e cicloturismo.

Per informazioni: Associazione Strada del Franciacorta – tel. 030 7760870, associazione@stradadelfranciacorta.it, www.stradadelfranciacorta.it


Check Also

Andy Warhol in mostra al Complesso del Vittoriano conquista Roma

Andy Warhol , a 90 anni dalla sua nascita una mostra al Complesso del Vittoriano, celebra il padre indiscusso della pop art.