Home / Rubriche / Partiti per l'arte / L’educazione diventa forma artistica

L’educazione diventa forma artistica

Il primo fine settimana di luglio, vedrà l’Alexander Museum Palace Hotel di Pesaro impegnato nell’assegnazione del Premio d’arte Raffaello 2012, con tanto di esposizione delle opere in concorso.

All’Alexander Museum Palace Hotel di Pesaro, l’educazione diventa opera artistica. L’idea di far seguire il filo rosso del tema educativo al premio d’arte Raffaello 2012, è venuta a Alessandro Marcucci Pinoli, proprietario dell’hotel: “educazione in tutte le sue forme – ha spiegato -. Da quella civica a quella artistica, dalle più sofisticate forme di bon ton al loro opposto, la maleducazione, l’ineducazione e l’inciviltà pura.

In una realtà quale è quella attuale in cui regnano maleducazione e volgarità, si sente la necessità di ritrovare il senso della misura, i comportamenti realmente ( e non formalmente) educati, il piacere di conversare civilmente, la vera eleganza che non è il lusso ma è determinata dal senso del gusto e del bello.”

Cinque sono allora le sezioni: scultura, pittura, fotografia, poesia, racconti brevi o pièces teatrali. Ogni progetto deve essere consegnato entro il 30 giugno, così che i riconoscimenti possano venire assegnati il primo fine settimana di luglio. Dal 6 all’8 saranno infatti esposte le opere in concorso e premiati i vincitori di ciascuna sezione.

Check Also

MAGNUM MANIFESTO, le foto che raccontano la storia

Prima tappa europea ed unica italiana, alla mostra Magnum Manifesto, ospitata dal Museo dell’Ara Pacis dal 7 febbraio al 3 giugno 2018.