Home / Viaggi in moto / Reportage / Innsbruck, la capitale del Tirolo

Innsbruck, la capitale del Tirolo

testo e foto Claudio Falanga e Ufficio Turismo Innsbruck

[wp_geo_map]

Poco distante dal confine italiano, in un territorio storicamente di grande transito, si trova la città di Innsbruck, immersa nel verde delle montagne tirolesi.

Arrivarci in moto è un vero piacere di cui abbiamo goduto percorrendo la strada statale, in alternativa della comoda e veloce autostrada.

“Ponte sul fiume Inn”, questa la traduzione del nome Innsbruck, è una cittadina di origine romana, graziosa e ordinata, ricca di attività culturali, eventi tradizionali e internazionali.

Fra i monumenti più importanti da citare il Goldenes Dachl (Tettuccio d’oro), il monumento simbolo simbolo della città, per la particolarità del tetto della balconata con le tegole in oro. In realtà le tegole sono in rame ricoperto da scaglie d’oro, ma l’effetto è assicurato e il tetto risplende in tutta la sua lucentezza. I parapetti del balcone sono affrescati da Kolderer e Turing il Vecchio.

Il Goldenes Dachl (Tettuccio d'oro), il monumento simbolo simbolo della città
Il Goldenes Dachl (Tettuccio d’oro), il monumento simbolo simbolo della città

Sempre tra i monumenti più importanti “L’antico Municipio” (Altes Rathaus, ), con la Torre Civica del XV-XVI secolo e la Hofkirche, la Chiesa di Corte. Costruita nella seconda metà del 1500 su progetto di Andrea Crivelli è una cattedrale rinascimentale, al cui interno si trova il cenotafio dell’imperatore Massimiliano I. Una visita a questo monumento è assolutamente da non perdere: molto belle, impressionanti ed evocative, sono le 28 statue in bronzo in grandezza quasi naturale (circa 2 metri di altezza ognuna). In esse sono raffigurate l’intera dinastia dei grandi nobili del tempo.

[nggallery id=220]

Ma a parte i monumenti, Innsbruck offre la piacevolezza del passeggiare per le sue vie e i tanti ristoranti dove apprezzare la cucina austriaca. Gli amanti della buona tavola potranno apprezzare la buona varietà di piatti, la genuinità dei prodotti. In Austria gli italiani troveranno nella cucina una sicura sponda cui affiancare le belle curve e l’incredibile verde delle vallate tirolesi.

[nggallery id=221]

Tanti motivi per andare a Innsbruck, di seguito ne forniamo alcuni.

 

Cosa fare a Innsbruck

 

FESTIVAL DELLA MUSICA ANTICA

E’ partito il Festival della musica antica di Innsbruck che si concluderà il 25 agosto 2013. La Clemenza di Tito (1791), ultima opera di Mozart, viene presentata a Innsbruck il 7, 9 e 11 agosto 2013 nella versione più suonata nel XIX secolo. La seconda produzione è L’Euridice (1602) di Giulio Caccini: a rappresentarla il 23 e il 25 agosto 2013, alcuni dei migliori cantanti-attori italiani tra cui Antonio Abete, Furio Zanasi e Sara Mingardo. Di altissimo livello anche gli interpreti delle due presentazioni del progetto Giovani opere barocche, Venus Adonis di John Blow e Dido e Aeneas di Henry Purcell. Tra i concerti che si terranno in occasione del Festival vi sono i tenori Christoph e Julian Pre-gardién e il gruppo Balthasar-Neumann-Ensemble, il controtenore Andreas Scholl, nonché il coro e l’orchestra dell’Academia Montis Regalis, Il Giardino Armonico, il Concerto Italiano e l’Europa Galante. Il coinvolgente programma viene completato da una sorta di concerto errante con musiche di Mozart. Il 16 agosto 2013 si terrà il concerto finale della competizione canora Cesti: le giovani leve saranno giudicate da una giuria di professionisti e dal pubblico e i vincitori il prossimo anno potranno esibirsi nei concerti delle Giovani opere barocche.

innsbrucker-festwochen-alter-musik--larl--d

 

MUOVERSI IN VERTICALE

611 percorsi di arrampicata sportiva, 22 vie a più tiri, quattro centri di arrampicata, cinque ferrate. Innsbruck e i suoi villaggi d’incanto promettono di far volare in alto i climbers più appassionati e di accompagnare chi vuole avvicinarsi a questa disciplina scalando le vette più belle dell’arco alpino.

Karwendel1

La palestra di roccia indoor più grande del Tirolo

Il centro di arrampicata Tivoli di Innsbruck attende tutti gli appassionati di arrampicata sportiva e bouldering. Con una superficie di ben 460 metri quadri e una parete alta 17 metri, la palestra di roccia indoor più grande del Tirolo offre oltre 150 percorsi di arrampicata di diversi gradi di difficoltà (da 3 a 11). Oltre ad essere un centro di allenamento per scalatori agonisti, come Angela Eiter, Johanna Ernst e David Lama, è un’importante attrazione anche per chi pratica questo sport a livello amatoriale. Grazie ai corsi organizzati nelle palestre di roccia indoor e outdoor tutti gli scalatori di qualsiasi età e livello possono migliorare le proprie abilità sportive.

Nelle località di Mieming, Telfs e Kühtai si trovano invece delle palestre per arrampicata indoor più piccole, adatte soprattutto alla disciplina del bouldering o sassismo, con itinerari avvincenti e istruttori competenti.

Hiking on Patscherkofel_aScalata su roccia per tutti

Chi invece preferisce fare roccia all’aperto, è dotato di esperienza alpina e resistenza sportiva intorno a Innsbruck scoprirà interessanti palestre di roccia e ferrate. Particolarmente amate tra gli scalatori sono Kühtai e Sellraintal. Grazie alla Martinswand, la parete orientata a sud sita nella località di Zirl, la regione dispone di una zona di arrampicata su roccia calcarea fruibile tutto l’anno. Gli oltre 150 percorsi di diversa difficoltà (dal grado 3 al 9) offrono massima varietà e spettacolari viste sulla Valle dell’Inn. La parte più famosa della parete è senza dubbio la cosiddetta Dschungelbuch (il libro della giungla), la prima via a essere aperta per l’arrampicata sportiva, con percorsi impegnativi. Più orientate agli scalatori principianti e alle famiglie sono le palestre di roccia di Stams e Locherboden, che garantiscono una sicurezza perfetta e un’ottima posizione.

Adlerklettersteig, la ferrata dell’aquila

E’ una delle ferrate più belle di tutto il Tirolo. Si chiama Adlerklettersteig o ferrata dell’aquila: una volta arrivati in quota (a circa 2000 metri), percorrendo la ferrata Adlerklettersteig, in circa tre ore ci si ritrova sul Karkopf. Un’arrampicata di grande interesse paesaggistico e sportivo a cui fa concorrenza solo la ferrata di Innsbruck, che parte dalla stazione a monte dell’impianto di risalita Nordkettenbahn, l’Hafelekar (2.269 m). Da qui, il percorso di ben 3.300 metri tocca oltre sette vette, tra cui Kaminspitze, Kemacher e Brandjochspitze, fino ad arrivare alla Frau-Hitt-Sattel. Per gli alpinisti più esperti c’è la ferrata Kaiser Max sulla parete Martinswand, classificata come estremamente difficile (E), ritenuta una delle più impegnative dell’arco alpino.

La scuola di alpinismo di Innsbruck

La scuola di alpinismo Alpinschule Innsbruck (ASI) e il centro locale di soccorso alpino di Innsbruck (Ortsstelle Innsbruck der Bergrettung) si occupano della messa in sicurezza delle ferrate tirolesi. Tra gli ultimi interventi quello sulla ferrata di Innsbruck, munita di ben 2.200 metri di nuove funi e 700 nuovi ganci. L’ASI propone anche tour guidati sulle ferrate tirolesi, garantendo il divertimento su roccia.

INNSBRUCK A MISURA DI BAMBINO

Alpenzoo, lo zoo alpino più alto d’Europa. L’Officina dei bambini ai musei regionali tirolesi. 200 km di piste ciclabili lungo il fiume Inn, alla scoperta di castelli medievali e antiche cittadine. La Via delle malghe di Innsbruck: passeggiate a prova di passeggino in mezzo alla natura.

bambini_montagna_M

Due vacanze in una. La Capitale delle Alpi è l’ideale per le famiglie che devono mettere d’accordo un po’ tutti. Passeggiate per le vie del centro storico, tra negozi, locali, teatri e musei, con piste ciclabili per muoversi in tutta sicurezza e attrazioni curiose per i più piccoli, dall’Alpenzoo, l’unico zoo alpino del mondo, all’Officina per bambini proposta dai musei regionali tirolesi. Ma anche tanti villaggi d’incanto, a pochi chilometri dal cuore della Capitale delle Alpi, dove soggiornare immersi nella natura più pura, tra prati immensi, sentieri e percorsi nei boschi adatti a tutta la famiglia, parchi acquatici e d’avventura per i bambini con case sugli alberi e acqua magica, centri wellness all’avanguardia per il relax dei genitori.

Tante proposte da provare con il pacchetto Innsbruck per i bambini, valido fino a fine stagione: 1 notte a partire da 96 euro a famiglia, con in omaggio un gioco Memory città di Innsbruck.

Innsbruck a misura di bambino

Ampi spazi, piste ciclabili sicure, parchi, giardini, strutture e musei con programmi pensati per non fare mai annoiare i più piccoli. La Capitale delle Alpi offre tanti spunti perché la vacanza in famiglia diventi indimenticabile per tutti.

Una visita al centro storico è sempre un divertimento: si passeggia per le affascinanti vie della città vecchia, tra negozi e gallerie d’arte, senza dimenticare una golosa pausa in una delle famose pasticcerie e caffè della città e poi tutti con gli occhi in su per ammirare il famoso tettuccio d’oro, simbolo della città. Anche le visite ai musei si trasformano in esperienze nuove e coinvolgenti per i più piccoli: i musei regionali tirolesi propongono l’Officina dei bambini, mentre nell’Atelier aperto aspiranti artisti e appassionati di pittura per hobby possono confrontarsi su temi specifici legati all’arte e provare determinate tecniche.

Un’ottima rete di piste ciclabili consente di muoversi in sicurezza lungo il fiume Inn e raggiungere sulle due ruote il castello di Ambras, la splendida residenza asburgica, voluta dall’arciduca Ferdinando II, che si trova alle porte della città. Per chi ha gambe allenate la gita può proseguire lungo i 200 km di percorsi ciclabili verso antiche cittadine, castelli medievali e singolari attrattive come i Mondi di Cristallo Swarovski a Wattens.

Da non perdere è la visita all’Alpenzoo di Innsbruck. L’avventura comincia già con il viaggio: si parte dal centro della città con la splendida funicolare realizzata da Zaha Hadid in perfetta armonia con il paesaggio e pochi minuti si raggiunge l’Alpenzoo, lo zoo alpino più alto d’Europa, che ospita oltre 150 specie di animali, che avevano o hanno tuttora il loro habitat nelle Alpi. Orsi, linci, lupi, ma anche bisonti, aquile e la riserva degli stambecchi, allestita come zona rocciosa percorribile a piedi da tutti i visitatori, che potranno così vedere gli animali senza recinti e barriere. I visitatori più giovani avranno a disposizione il parco giochi degli orsetti e la parete attrezzata per arrampicate “al nido d’aquila”, dove scatenarsi in libertà. La salita con la funicolare può poi proseguire per la splendida terrazza panoramica Seegrube, fino a raggiungere i 2.256 metri (il tutto in meno di mezz’ora dal centro storico) e ritrovarsi così nel cuore del Parco alpino del Karwendel, una zona alpina di importanza internazionale.

kids_mue

L’acchiappasogni

Chi sarà a Innsbruck dall’1 al 18 agosto 2013 vedrà la città trasformata nel Festival dei Sogni. Clown, cabarettisti, artisti di varietà si esibiranno al Centro Congressi di Innsbruck, sotto la direzione artistica del berlinese Karl-Heinz Helmschrot. I cinque spettacoli che portano la sua firma vedranno convergere in modo unico e suggestivo l’arte circense e il varietà. La Sala Dogana ospiterà tra i tanti appuntamenti, lo spettacolo Kult, che segna le nuove tendenze del settore, lo spettacolo BerlInnsbruck, che unisce idealmente le due città e la poetica manifestazione di chiusura Traumfanger (Acchiappasogni).www.festival-der-traeume.at

Una settimana da favola nei villaggi d’incanto

La Capitale delle Alpi è costellata da 40 piccoli villaggi d’incanto. Qui vacanza è sinonimo di tranquillità, natura e divertimento.

Nel comprensorio Muttereralm di Mutters tutto è pensato a misura di famiglia. A partire dal nuovo Parco Avventura, un’area a ingresso gratuito attrezzata per garantire gioco ed emozioni. Nell’area compresa tra lo stagno, la malga Sennalm e la stazione a monte, sono state ricavate diverse zone con escursioni emozionanti e divertenti. L’area dell’acqua magica, con le sue ruote idrauliche ed i suoi percorsi ad acqua e stagni, è fonte di grande divertimento per i bambini, che potranno sguazzare e schizzarsi a piacere. Altrettante sorprese nascondono il villaggio indiano o il campo giochi dell’avventura, dotati di scivoli e di un’ampia area per giocare con la sabbia. Le diverse zone sono collegate tra loro da sentieri percorribili a piedi nudi. Nessuno poi potrà resistere al fascino delle Case sugli alberi. Chi da bambino non ha sognato almeno una volta di averne una? Nel Parco Avventura di Muttereralm queste abitazioni da sogno sono dei veri e propri castelli sospesi nell’aria tra le chiome degli alberi, costituiti da spaziose strutture in legno su due piani dotate di reti per arrampicarsi, posti a sedere e una tettoia protettiva come tetto. Le case sono collegate tra loro da passerelle in legno.

Per chi ama passeggiare ci sono tanti sentieri studiati per le famiglie. La Via delle malghe di Innsbruck si snoda a mezza montagna ed è possibile scegliere tra diversi itinerari, che conducono dolcemente lungo gli alpeggi di Götzens, Mutters e Birgitz, oppure attraverso il comprensorio Axamer Lizum. Sono sentieri larghi e battuti e si possono percorrere anche con il passeggino. Comode panchine sistemate nei migliori punti panoramici invitano a fare una breve pausa per riposarsi in mezzo alla natura, mentre diversi rifugi e malghe sono l’ideale per una sosta golosa.

Se si sceglie la zona del Patscherkofel bisogna provare l’inconfondibile Sentiero dei cembri: una passeggiata a 2.000 metri, dove i boschi di cembri, fitti e ombrosi, invitano a una piacevole sosta e dove in giugno e luglio è possibile ammirare lo spettacolo dei rododendri in fiore che adornano il ciglio del sentiero. E’ un’escursione in alta quota, ma comunque adatta a tutta la famiglia, in quanto il sentiero oltre a essere piano è molto curato.

Il divertimento continua poi sul lago balneabile di Natterer con i nidi familiari tirolesi, che propongono un’offerta per la famiglia di qualità certificata; al centro di equitazione, il più grande dell’Austria occidentale; con fiaccolate e giri in barca.

Pacchetto Innsbruck per i bambini

Per scoprire Innsbruck e i suoi villaggi d’incanto si può scegliere il conveniente pacchetto Innsbruck per i bambini: 1 pernottamento a partire da € 96 

GOLF CON VISTA SULLA CAPITALE DELLE ALPI

Tre impianti sulle colline sopra Innsbruck: Golf Olympia Golf Igls, Campo da golf di rinn, Campo da golf di Lans Sparbegg.

Golfpark Mieminger Plateau, una struttura che conquista per la bellezza paesaggistica.

 Sul vasto altopiano, a 900 metri di altitudine, il sole è caldo, l’aria pura e il paesaggio indimenticabile. Una terrazza naturale sulla Capitale delle Alpi, dove si trovano tre campi da golf e il recente Golfpark Mieminger Plateau.

SONY DSC

Golfpark Mieminger Plateau

Si è aggiunto di recente ai campi da golf situati attorno a Innsbruck. Il Parco da golf a 27 buche sull’altopiano di Mieming è una struttura che conquista al primo sguardo per la bellezza paesaggistica. I giocatori godono da ogni punto del percorso a 9 buche una vista stupenda, che spazia fino alla Valle dell’Inn e alle Alpi dell’Ötztal. I fairway curati e i green veloci fanno di questo campo il posto ideale per i principianti e per i giocatori abili con poco tempo a disposizione. Il campo a 18 buche di tempo ne richiede molto. Inaugurato nel 2008 e proclamato allora da Golf Revue “miglior newcomer dell’anno” con i suoi 6.550 metri e par 72 rappresenta una sfida anche per i giocatori più abili. L’architetto di campi da golf Keith Preston ha allestito con molta sensibilità gli ampi fairway nel bosco di pini di 70.000 metri quadri. Nell’accademia di golf esperti PGA-pro assistono gli aspiranti golfisti non meno dei giocatori più abili che desiderano migliorare il proprio handicap o ricevere consigli su misura in un corso intensivo. Il maggior vantaggio: grazie alla posizione favorevole sul soleggiato Altopiano di Mieming, il campo è aperto a golfisti e giocatori amatoriali da metà marzo a metà novembre. www.golfmieming.at

Golf Olympia Golf Igls

E’ un impianto all’insegna del Pay and Play, che significa pagare il green fee e godersi tutte le comodità offerte da questo panoramico campo a 9 buche (par 58) ai piedi del Patscherkofel. A ciò si aggiunge l’assistenza perfetta a opera dei PGA-Pro e l’ampia scelta di corsi, da quelli di orientamento e perfezionamento al corso-VIP intensivo per due persone della durata di cinque giorni. Corsi speciali per bambini e giovani invitano allo sport. Fanno parte di una giornata perfetta all’insegna del golf anche le strutture après golf. Nell’ampia lounge del Clubhaus Igls e sulla soleggiata terrazza con vista sulle montagne circostanti ci si gode pace e relax e si può gustare la deliziosa cucina del ristorante e riposarsi nella la zona wellness con sauna e cabina a infrarossi.

www.olympia-golf.at

golf1

Campo da golf di Rinn

In una posizione idilliaca, a 920 metri di altitudine, su 18 fairway dolcemente ondulati, ha un carattere inconfondibile: caratterizzato da due impegnativi dog leg, rappresenta una vera e propria sfida sportiva, e non solo dal punto di vista golfistico. In un giro, lungo 6.055 metri, se ne fanno 250 di dislivello: un’escursione appagante con un bel panorama di montagne. Anche la piacevole prospettiva della successiva sosta al Clubhaus ripaga dalla fatica: tramonti di fiaba ed eccellenti squisitezze gastronomiche attendono gli ospiti. Il menù comprende sia piatti della cucina internazionale che ricette regionali e più di un vino eccellente. Il campo da golf di Rinn è aperto da aprile ad ottobre.

www.golfclub-innsbruck-igls.at

Campo di Lans Sparbegg

E’ il secondo dei campi da golf del Golfclub Innsbruck-Igls, ha 9 buche, un percorso di 4.623 metri e si trova a pochi chilometri da Rinn. Si trova in un paesaggio simile a un parco, a 870 metri di altitudine e si distingue per il terreno lievemente ondulato e la stupenda vista delle montagne. I buongustai potranno approfittare del ristorante del Club, che propone specialità della gastronomia regionale e internazionale e un assortimento di dolci per i più golosi. Mentre ci si gode la vista delle montagne sulla terrazza-lounge, è consigliabile sorseggiare uno degli eccellenti vini austriaci proposti dal menù. Aperto da marzo a novembre.

www.golfclub-innsbruck-igls.at

PER CHI AMA LA BICICLETTA

Il dottore tra le nuvole

Prende il nome da una delle serie televisive più famose in Austria, Der Bergdoktor – Dottore tra le nuvole, una delle ciclabili più amate dagli appassionati delle due ruote. Il percorso parte dallaghetto balneabile di Mieming e porta a conoscere le località più belle dell’altopiano: Fiecht, Telfs, Wildermieming e Barwies. Un tragitto della durata di poco più di due ore, che si snoda tra prati e campi su sentieri sempre soleggiati. Per chi invece preferisce un tour più breve, partendo sempre dal laghetto, può scegliere il circuito che porta alla cima Fiechter Köpfl. Un percorso circolare, con una magnifica vista sull’altopiano, che dura solo un’ora e 15 minuti. Cima Arzberg è una meta adatta sia a famiglie che a biker allenati. Partendo dall’impianto di tennis di Birkenberg/Telfs e costeggiando il bosco di Telfs si arriva al santuario di Birkenberg per poi proseguire verso la cima Arzberg.

Dalla località di Obsteig parte un altro percorso semplice che porta a Maria Locherboden, una graziosa chiesetta che si erge sulla Valle dell’Inn. Il sentiero, che passa da Mötz e Stams, località quest’ultima di cui vale la pena visitare anche il celebre convento, porta a Telfs, alla trattoria Gasthof Gerhardhof dove si può fare una bella sosta e, infine, a Wildermieming e Barwies prima di ricondurre a Obsteig.

03_025_alta

Per i bikers più allenati

Un po’ più impegnativo è il sentiero che, partendo sempre da Obsteig e passando dalla località Finsterfiecht, porta alla malga Simmeringalm. La ricompensa per chi supera il dislivello di 825 metri è però generosa: una splendida vista dalla torre panoramica di Grünberg e l’ottima cucinadell’accogliente malga che si trova in cima. Anche per il Giro del Tschirgant sono richieste buone condizioni fisiche. Per fare il giro di questa montagna dalla forma spiccatamente conica si parte dalla chiesa di Barwies e passando dalle località di Obsteig, Arzkasten, Nassereith, Strad, Imst e Mötz, si ritorna al punto di partenza. E per gli sportivi più instancabili la possibilità di fare una sosta e praticare rafting a Inn bei Silz per poi riprendere a pedalare!

bici

Allenamento e resistenza sono i requisiti necessari per affrontare il percorso di MTB con un dislivello di 939 metri che porta alla malga Flauerlinger Alm, partendo dal centro della località di Flauerling. Sempre per i più sportivi e preparati ci sono gli itinerari che conducono ai rifugi Strassberghaus e Alplhütte, raggiungibili su un sentiero nel bosco che parte dal centro di Telfs e passa dalla frazione di Lehen. Tale tour che si snoda su un sentiero di ghiaia con un dislivello di 906 metri richiede buone capacità tecniche e ottime condizioni fisiche.

Tra i percorsi classificati più complessi c’è il tour che porta alla malga Pfaffenhofer Alm, con un dislivello di 1.052 metri rispetto al centro della località di Pfaffenhofen, oppure il Giro della Valle Gaistal. Chi riesce a superare la sfida costituita da quest’ultimo percorso di 69,1 chilometri con un dislivello di 2.103 metri ha anche l’opportunità di scoprire uno dei percorsi più belli dal punto di vista paesaggistico di tutto il Tirolo. Partendo dalla chiesa di Barwies, si passa dalle località di Obsteig e Arzkasten, nonché dal passo Marienbergjoch e dal paese Biberwier fino a raggiungere la località Ehrwald e l’omonima malga Ehrwalder Alm. Il sentiero, che attraversa la valle Gaistal e il comune di Leutasch, passando per le frazioni di Buchen e Baierbach, porta al paese di Telfs per poi ricondurre a Barwies. La ricompensa per l’impegnativo saliscendi del tour è costituita da grandiose viste e impressionanti paesaggi da cartolina.

Consigli per pianificare la vacanza su due ruote

Per prepararsi al percorso scelto e pianificarlo nei dettagli consultare www.tirol.gv.at/mountainbike. E’ possibile trovare assistenza e numerose informazioni in formato digitale sui percorsi, estremamente utili sia in fase di pianificazione che in viaggio. Si possono scaricare in formato PDF e stampare delle cartine dettagliate dei singoli percorsi, ma anche fare il download di itinerari GPS, file di Google Earth e sovrapposizione di mappe digitali.

Bike & City

Gli ospiti possono tranquillamente lasciare a casa la propria bici. Il pacchetto Bike & City comprende il noleggio gratuito di una city bike per 5 ore. L’offerta, valida fino al 3 novembre 2013, include 3 pernottamenti in hotel**** con colazione a buffet, 1 caffè e 1 fetta di torta nel ristorante Alpenlounge Seegrube a 2000m e 1 Innsbruck Card per 48h: a partire da 189 euro a persona in camera doppia.

INNSBRUCK IN UN’APP

fotoInquadra con il cellulare e conosci la città.

Chi ha in programma una vacanza nella Capitale delle Alpi può prepararsi in anticipo. Scaricando una semplice applicazione sul proprio cellulare può arrivare pianificando in anticipo il viaggio e iniziando a conoscere la città già da casa.

La Capitale delle Alpi sul cellulare

Dove fare shopping, informazioni sui mezzi pubblici, elenco delle principali mete turistiche, le date dei prossimi eventi e gli immancabili collegamenti a Facebook, Twitter e Youtube. La nuova e impedibile applicazione gratuita di Innsbruck è un pratico e utile compagno di viaggio per chi visita la Capitale delle Alpi.

Un innovativo software consente di inquadrare nella fotocamera del cellulare una delle attrazioni turistiche del posto per ricevere immediatamente tutte le principali informazioni sulla meta prescelta. Indispensabili e pratici anche i suggerimenti sulle opportunità di shopping, ristoranti e manifestazioni previste. A breve queste comode funzionalità verranno completate con un’ utile funzione che consentirà il pagamento e l’acquisto di biglietti.

Il collegamento a tutte le principali banche dati permette inoltre un’efficiente ricerca delle proposte di pacchetti vacanze e ne consente l’immediata prenotazione anche durante il viaggio. L’App è funzionante anche offline, mentre gli utenti tablet avranno a disposizione un sito internet dedicato ai dispositivi mobili.

Entrambe le applicazioni possono essere scaricate gratuitamente dal sito ufficiale di Innsbruck, all’indirizzo www.innsbruck.info.

Innsbruck City break

Il pacchetto ideale per chi vuole conoscere la Capitale delle Alpi è Innsbruck City break. 3 pernottamenti in hotel con colazione a partire da 189 euro a persona. L’offerta comprende 1 caffè e 1 fetta di torta nel ristorante Alpenlounge Seegrube a 2000metri e 1 Innsbruck Card per 48h. 

Info: Innsbruck Tourismus, tel. +43 51259850; office@innsbruck.info; www.innsbruck.info.

IMG_1047

E per chi si spinge nei dintorni un hotel di classe dedicato al wellness e al golf.

Alpenresort Schwarz

L’Alpenresort Schwarz è un hotel a conduzione familiare ricco di storia, particolarmente apprezzato per l’atmosfera esclusiva e allo stesso tempo accogliente, per la cordialità della famiglia titolare e per la posizione idilliaca sul soleggiato altopiano di Mieming. Situata a 900 metri sul livello del mare nel cuore delle Alpi tirolesi, la “terrazza di Innsbruck” offre sia in estate sia in inverso tantissime opportunità per il tempo libero, fra cui golf, escursioni a piedi o in bicicletta, arrampicate e sport invernali.

Le 121 camere e suite dal design personalizzato traggono ispirazione dal concetto di benessere. I 30.000 metri quadrati della struttura con il “Giardino d’hotel più bello d’Austria” e i 4.000 metri quadrati della SunWelly Spa con premiate aree dedicate all’acqua, alla sauna e al relax assicurano spazio a volontà per distendersi e trascorrere momenti di totale tranquillità. Autentico paradiso per le vacanze in famiglia, il resort dispone di ampi ambienti dove i genitori possono rilassarsi mentre i figli di ogni età si divertono con un interessante programma di attività coordinate da personale dedicato.

[nggallery id=222]

Nel 2012, il membro fondatore del circuito Best Wellness Hotels Austria è stato insignito da HolidayCheck del premio come “Wellness hotel più amato dell’Austria”.

Ristoranti consigliati:

IMG_0926Ottoburg Restaurant KG
Familie Dengg
Herzog-Friedrich-Straße 1

6020 Innsbruck

Tel: +43 512 584338

In uno dei palazzi più antichi di Innsbruck è anche il ristorante più famoso della città.

 

 

IMG_1001Mair’s Beerengarten

Bichl 2, A-6421 Rietz

Tel: ++43(0)5262/65317

Poco sopra l’Alpenresort Schwarz, raggiungibile anche a piedi in 30 minuti

Un tipico rifugio alpino

 

moto

Gasthaus Moosalm

Barwies 350

6414 Mieming .

T: +43 5264 5688

Check Also

10 brevi vacanze in Italia in moto, al tempo del Covid

Una piccola serie di proposte, piccole vacanze in Italia in moto, per non rinunciare alla propria passione. Ideali per una settimana o un week end.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.