Home / Viaggi in moto / Reportage / Craco, paese fantasma immerso tra i calanchi lucani
Craco

Craco, paese fantasma immerso tra i calanchi lucani

Craco è un paese fantasma, eppure continua a raccontare molto di sé, l’anima delle sue rovine vi conquisterà già mentre starete percorrendo gli ultimi tornanti.

Il paesaggio che ci ha accompagnati a Craco è di una bellezza unica: la distesa sterminata di calanchi e il contrasto tra la terra rossa e i bianchi paesini arroccati sulle alture. Sembra di essere nella scenografia di un film. E infatti questi luoghi suggestivi hanno contribuito a decretare il successo di film come “Cristo si è fermato a Eboli” e “La passione di Cristo”.

Ci troviamo in Basilicata, a circa 50 chilometri da Matera, la Città dei Sassi. Il nostro consiglio è di inserire nel vostro tour  questo piccolo paese abbandonato. Una meta che raggiungerete attraverso una strada fitta di curve che, salendo, vi regalerà panorami mozzafiato su una Lucania incontaminata.

Visitare Craco

La visita alle rovine di Craco è possibile grazie a dei ragazzi di una cooperativa che guidano i visitatori, lungo un percorso in sicurezza, attraverso i viottoli del paese.  Non è consentita la visita libera.

Craco - Visita guidata
Craco – Visita guidata

Le guide spiegano, con coinvolgimento e passione, la storia di questo luogo e di come la mano dell’uomo può, con il suo voler domare la natura, influire negativamente su un intera realtà.

La frana a Craco non ha provocato vittime, in quanto ha sgretolato lentamente il paese, lasciando il tempo ai suoi abitanti di abbandonarlo. Successivamente lo sciacallaggio ha fatto il resto.

E’ successo così che questo piccolo paese di origine medievale si è svuotato trasformandosi in un luogo dove si percepisce un silenzio profondo, ma che lascia nell’anima un’emozione che difficilmente abbiamo provato in altri posti.

Forse proprio queste sensazioni hanno colpito un visitatore che ha riportato la propria scritta nella finestra della Torre Normanna: “una sola parola per definire questo luogo : fantastico!”. E in effetti da quassù la vista è spettacolare.

Craco - panorama
Craco – panorama

Siamo da sempre affascinati da paesi fantasma e luoghi abbandonati ma Craco è speciale, durante la visita sembra quasi di vivere ancora la realtà dei suoi abitanti e pare che il tempo si sia fermato. Abbiamo apprezzato molto l’aver potuto conoscere la storia che ha portato all’abbandono e di come la vita delle persone sia stata stravolta dalle frane.

Craco è stata senza dubbio una sorprendente scoperta.

Se avete intenzione di programmare una visita consultate il sito ufficiale del Parco Museale Scenografico di Craco.

Testo di Nadia Giammarco

Foto di Nadia Giammarco e Amedeo Roma

Check Also

Rally dell’Umbria al femminile: tre giorni all’insegna del divertimento

La mia esperienza al Rally dell’Umbria 2019. Vi racconto come è andata sperando di trovarvi tutti alla prossima edizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *