Home / Viaggi in moto / Reportage / Scoprire l’Australia in moto, da Sydney a Jabiru – Terza parte
Australia in moto

Scoprire l’Australia in moto, da Sydney a Jabiru – Terza parte

Testo e foto di Giampiero Pagliochini

[wp_geo_map]

Quando al mattino esco dalla cabina mi accorgo che non c’è più nessuno; guardo l’orologio e effettivamente sono andato un po’ lungo con i tempi ma non me ne preoccupo: da qui a Darwin ci sono circa 700 km, ma ho ancora una settimana e tanti parchi da visitare.

Faccio il pieno e parto, ma non arrivo a 100 km che devo fermarmi per togliere qualche strato di vestiti: fa caldo; la temperatura sarà salita di 10°, strana questa Australia.

Tappa all’officina del vecchio John

Ad Elliot, facendo rifornimento, rimango allibito: sul pneumatico posteriore si vede la tela. Faccio un paio di conti: ho fatto 11387 km e l’asfalto australiano corrode le gomme, non per nulla qui lo chiamano corrugato, tradotto naturalmente.

Australia, lo pneumatico mostra la tela.
Lo pneumatico mostra la tela.

Vedo l’insegna di un’officina che ripara e cambia le gomme. La gestisce John, un vecchietto arzillo, che ha tutto quel che serve per far ripartire la mia moto.

Australia, John e la sua officina.
John e la sua officina.

Come ai box Ferrari il cambio è veloce, John non usa caccia gomme, solo martello di Gomma per rimettere il nuovo, 20 dollari australiani e passa la paura, io alleggerisco il carico.

A Katherine piazzo la tenda, il clima lo permette e come sempre il camping è super attrezzato, così per cena mi cucino una bistecca.

Australia, vita da duri.
Camping a Katherine.

Escursione in barca al Nitmiluk Park

Il Nitmiluk Park dista 29 km da Kaherine, in poco tempo lo raggiungo. Alla reception prenoto un biglietto per un’escursione in barca alla Gorge Katherine, quando poi mi accorgo che si potevano noleggiare anche le canoe, ma oramai è troppo tardi. Nell’attesa della partenza faccio due passi per il parco: è pieno di uccelli, alcuni mai visti prima, ma cin sono anche i soliti pipistrelli Pteropodidi che hanno un’apertura alare molto sviluppata.

Australia, Gorge Katherine.
Gorge Katherine.
Australia, Gorge Katherine.
Gorge Katherine.

Alle 13 pontuali si parte; subito vediamo un coccodrillo, sornione sotto il sole.

Australia, coccodrillo.
Coccodrillo.

Attorno a noi, le rocce si stagliano verso il cielo e si rispecchiano sulle acque blu; in molti hanno scelto la gita in canoa, anche se poi come noi, devono parcheggiarla a riva e superate delle rocce e prenderne altre. Anche noi cambiamo imbarcazione, in tutto il giro dura 2 ore, per 75 dollari, non poco ma l’organizzazione è garantita. Rientrato a Khaterine, mi riposo in compagnia di due coniugi tedeschi che stanno girando il mondo in camper, si stupiscono di me io di loro, vita da vagabondi.

Alla scoperta del Kakadu Park, uno dei più estesi del nord Australia

Il giorno dopo, fatto rifornimento, proseguo verso Pine Creek, da lì poi verso il Kakadu Park uno dei più estesi del nord Australia, faccio tappa a Cooinda, qui si estende un parco acquatico ricco di volatili ma anche dei soliti coccodrilli, questi sono più grandi di quelli visti precedentemente. Proseguo per Jabiru, una località a metà tra due strade che portano a Darwin, ho deciso di tornare indietro all’indomani, sarà una scelta azzeccata anche se faticosa.

vai alla quarta parte

Australia, Cooinda, Kakadu Park.
Cooinda, Kakadu Park.
Australia, Cooinda, Kakadu Park.
Cooinda, Kakadu Park.

Check Also

Charroux in moto

Benvenuti a Charroux, uno dei borghi più belli della Francia

Charroux è un borgo situato nella regione dell’Alvernia. L’unico villaggio del dipartimento dell'Allier eletto tra i borghi più belli della Francia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.