Il sentiero delle ore

Riconciliarsi con la natura tra le montagne più vere dell’Alto Adige. Dopo un inverno frenetico finalmente pace, silenzio e aria pura. Una vacanza al confine tra Italia, Austria e Svizzera, a Passo Resia, con tranquille passeggiate nei boschi, nordic walking, escursioni in bici o mountain bike tra le splendide vallate e i fitti boschi, è l’ideale per rigenerare il corpo e lo spirito. Per chi vuole ritrovare se stesso, ma anche ritemprare il fisico con una sana attività sportiva, il Sentiero delle Ore è un percorso indimenticabile. Ma anche gli itinerari di corsa o nordic walking attorno all’incantato Lago di Resia, celebre per il campanile sommerso o i 386 km di sentieri per i bikes più audaci e per amanti delle due ruote che vogliono fare una corsa più rilassante, sono proposte imperdibili per una vacanza nella natura.

Il Sentiero delle ore – Ritrovare se stessi tra le montagne. Il Sentiero delle Ore è un itinerario lungo 17 chilometri, con un dislivello di circa 400 metri, ben segnalato, ma che richiede una certa preparazione fisica, dato l’impegno di 6-7 ore di cammino. Il percorso è scandito da 24 tavole meditative, con spunti e riflessioni che ben si accordano al paesaggio montano, dove la natura è la prima protagonista.

Il sentiero unisce i conventi di San Giovanni, a Müstair in Svizzera e di Monte Maria, sopra Burgusio, a Passo Resia. Il Monastero di San Giovanni, Patrimonio dell’Umanità Unesco, è un’antica abbazia benedettina dedicata a San Giovanni Battista, fondata verso il 775 dal vescovo di Chur, fortemente voluta da Carlo Magno. Al suo interno si possono ammirare gli affreschi medievali del IX secolo e quelli romanici del XII-XIII secolo. All’esterno inoltre si erge la torre difensiva più antica dell’arco alpino, la torre Planta, realizzata nell’anno 957. L’Abbazia di Monte Maria è il monastero benedettino più alto d’Europa, costruito intorno al 1150 dai conti di Tarasi. La chiesa monastica barocca rappresenta l’unico esempio di basilica a tre navate colonnate nella Val Venosta. La cripta, consacrata nel 1156, conserva affreschi romanici dall’influsso bizantino, considerati tra i più rilevanti in ambito europeo. Una parte del monastero è visitabile e i turisti possono anche alloggiare.

Il punto di partenza è Piazza Grond a Müstair. Si cammina sui prati, lungo la macchia, verso il confine italo-svizzero. Si prosegue lungo il Waal Tschenel, poi si sale attraverso piccoli sentieri fino al Dreiangel e da qui verso le rovine di Castel Rotondo. Un lieve sali-scendi nel bosco su pendii ben battuti e con una vista sempre diversa sulla valle conduce fino al bivacco Lovarei. Si avanza poi sul Schleiser Trai, al di sopra del maso Poster, sempre nella penombra del bosco, e di qui, passando vicino alla segheria del monastero, si giunge all’Abbazia di Monte Maria.

Il Sentiero può essere percorso nella sua interezza, ma può anche essere suddiviso in tappe giornaliere. Alcune parti sono state concepite come escursioni circolari, molto più brevi dell’intero sentiero da monastero a monastero e per questo adatte anche per le famiglie con bambini.

 

Tutti di corsa attorno al lago – E’ una delle gare più attese dell’arco alpino. Torna, sabato 30 luglio 2011, il Giro del Lago di Resia, giunto quest’anno alla 12a edizione. Una gara di corsa unica del suo genere, con un percorso di 15,3 km che si snoda attorno lago di Resia, con un itinerario che porta proprio vicino al magico campanile sommerso per poi addentrarsi in mezzo al bosco. Per allenarsi in vista della gara, ma anche semplicemente per passare una sana vacanza in mezzo alla natura, lontano dall’aria inquinata di città, Passo Resia offre 7 itinerari per la corsa attorno al lago e 6 percorsi di nordic walking, circa 40 km di tratti segnalati tra i 1.470 e i 1.950 metri.

Settimana attiva nella natura – Dal 16 luglio al 6 agosto 2011, con il pacchetto Settimana attiva nella natura, in hotel con mezza pensione da 469 euro, in garni da 299 euro, in appartamento per due persone da 579 euro. L’offerta comprende: un giro in battello sul lago di Resia e tre escursioni: in alta montagna con spuntino tipico, nordic walking e in bici per la valle.

In vacanza su 2 ruote – 386 km tra Italia, Austria e Svizzera per un’avventura nella natura senza confini. I biker più convinti, quelli che amano scalare le montagne su due ruote, sfidando la fatica, troveranno itinerari studiati appositamente per loro e hotel pronti ad accoglierli. Per chi ama la bicicletta, ma preferisce tragitti più tranquilli Passo Resia propone itinerari all’insegna della cultura, della tradizione e della scoperta dei prodotti tipici.

Strutture specializzate per bikers propongono il pacchetto “3 paesi per ciclisti”: dal 2 luglio al 10 settembre 2011, 7 giorni di pernottamento in hotel con trattamento di mezza pensione da 479 euro, in garni da 309 euro, in appartamento per due persone da 589,00 euro. L’offerta comprende 1 aperitivo di benvenuto, 3 pacchetti di lunch, 1 giro per la Bassa Engadina, 1 cartina con proposte di escursione per mountain bike, 1 giro ciclistico per la Val Venosta, 1 giro per il Tirolo nell’area dell’ “Oberes Gericht”.

Info: Associazione Turistica Passo Resia, tel. 0473.633101 fax 0473 634345  www.passoresia.it  info@passoresia.it

 

 

 

 

 

 

Check Also

Sapori di Primavera

Vi sembrerà un po' prematuro parlare della bella stagione, ma è il momento di mettere in calendario i primi eventi interessanti. E che la cosa possa essere di buon auspicio per l'arrivo del bel tempo e del mototurismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.