Prova su strada Pneumatici Metzler Karoo 3

Prova su strada Pneumatici Metzler Karoo 3

Testati da Moto On The Road in un viaggio in Marocco con temperature proibitive

di Marco Ronzoni, 

Come li presenta la casa

Il nuovo pneumatico “Karoo 3”, immesso in commercio da Metzeler nella scorsa primavera, è un prodotto dedicato espressamente a moto e motociclisti amanti dei viaggi “on / off- road”. Le principali peculiarità di questo nuovo pneumatico rispetto ai predecessori “Mce Karoo” e “Mce Karoo T” concepiti da Metzeler per lo stesso utilizzo, riguardano una mescola più omogenea che offre maggiori resistenza meccanica alla lacerazione e durata chilometrica. La particolare struttura in acciaio della carcassa, brevetto “Metzeler Advanced Winding”, dona allo pneumatico robustezza e flessibilità permettendogli di copiare perfettamente le asperità del terreno in off-road e di ridurre la deformazione dinamica ad alta velocità dovuta alla forza centrifuga, tutto a vantaggio di maneggevolezza, stabilità, aderenza e trazione. Per i più tecnici Metzeler riferisce che “in base alla posizione della sezione trasversale dello pneumatico, i cavetti in acciaio della cintura vengono avvolti con spaziature differenti. Per entrambi i pneumatici anteriore e posteriore, le spaziature sono più ampie nell‘area della corona, al fine di ottenere maggiore elasticità e capacità di auto-smorzamento, e più strette nelle aree sollecitate in fase di mezza piega, per una maggiore rigidità durante gli inserimenti veloci. Nell‘area della spalla del solo pneumatico posteriore, le spaziature si ampliano nuovamente, per garantire reattività e controllo in condizioni limite di aderenza”. Il particolare disegno semilunare del battistrada a direzionalità differenziata tra anteriore e posteriore, oltre a trasmettere in modo uniforme la forza esercitata al suolo, propone corposi tasselli con una spaziatura centrale più distanziata per dare una grande penetrazione ed un maggiore grip sui terreni accidentati o scivolosi dell’uso fuoristrada ed una spaziatura sulle spalle più ravvicinata che consente un’ampia superficie di contatto della gomma nelle curve on-road a favore della tenuta su asfalto alle alte velocità. L’omogenea distribuzione del calore sulla struttura dello pneumatico aumenta la resa chilometrica e rende l‘usura più uniforme.

www.metzeler.com

product_sheet_karoo3_460x500_jpeg

La nostra prova

I “Metzler Karoo 3” sono stati recentemente utilizzati per circa 5000 km equipaggiando una BMW R1150GS che durante un recente viaggio in Marocco, con conducente, passeggero e a pieno carico, ha percorso 4300 chilometri su strade di vario tipo tra cui autostrade e statali, ma soprattutto strade secondarie con asfalto grossolano o compromesso, piste e sterrati anche impegnativi, brevi tratti di ghiaia o fango, con temperature medie atmosferiche intorno ai 35/38 gradi e punte di 45 gradi.

Estremamente intuitivi e precisi, hanno dimostrato subito un’ottima predisposizione alla guida sia su asfalto che su terra, dando al pilota immediata confidenza. Positivo anche lo scarico al suolo della frenata, sempre precisa e sicura nonostante l’assenza di ABS. L’uso in fuoristrada su terreni sassosi e/o ricchi di pietre dal profilo tagliente non ha in alcun modo compromesso le gomme o mostrato segni di degrado dei tasselli. Il consumo del battistrada sia anteriore che posteriore è stato molto buono, riducendosi dai 10 mm iniziali ai 6/7 mm finali; estremamente regolare, non ha presentato alcun sintomo della tipica e più o meno precoce “scalinatura” dei tasselli che altri pneumatici misti hanno solitamente mostrato sulla stessa moto anche per utilizzi meno impegnativi.

IMG_1062

Leggere o addirittura quasi nulle le vibrazioni trasmesse a mani e braccia attraverso il manubrio durante la guida stradale. Unica caratteristica degna di nota il sibilo molto simile ad un “ululato” emesso dalla risonanza creata dai tasselli in velocità su asfalto. La pressione iniziale ad aria, fissata alla partenza per il Marocco a 2.5 bar anteriore e 2.9 bar posteriore, volutamente mai controllata o variata, si è ridotta dopo circa venti giorni rispettivamente a 2.3 bar e 2.5 bar.

Il giudizio finale del tester

Per la moto, lo stile di guida e l’uso medio di chi scrive, complessivamente si può senza dubbio dire che le “KAROO3” sono un eccellente prodotto che raggruppa in sé tutte le doti richieste a pneumatici per moto “maxi-enduro”, perfetto compromesso per chi vuole alte prestazioni nell’utilizzo misto su strada e fuoristrada, comfort di guida e durata chilometrica.

 

 

 

Check Also

BMW R 18, monumentale e iconica. La prova della versione Classic.

Una moto pensata per essere simbolo di un marchio. La BMW R 18 incarna vigore e pulizia estetica, nel segno della tradizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.