Home / Moto / Harley-Davidson FLS Softail Slim: la prova

Harley-Davidson FLS Softail Slim: la prova

di Mauro Rocca

La Softail Slim è una moto all’avanguardia, che incarna la storia del marchio Harley-Davidson; l’anima classica dei vecchi modelli Slim appare chiara fin dal primo sguardo.

Com’è: Il passato che ritorna

L’ultima arrivata nella famiglia Softail è un autentico bobber, puro e semplice, sellino monoposto, telaio rigido, gomme a spalla alta e caratteristico faro tondo, con finiture grezze e dettagli ispirati dal movimento custom degli anni ’40. Lo spirito tipico dei bobber della Seconda Guerra Mondiale, con il suo ampio manubrio in stile Hollywood, caratterizzato dal traversino superiore, i cerchi a raggi, le pedane rètro a mezzaluna, lo stretto pneumatico posteriore, il parafango corto, la console strumenti “Cat’s Eye”.

Harley-Davidson FLS Softail Slim
Harley-Davidson FLS Softail Slim

Il massiccio pneumatico anteriore e il parafango minimalista, in netto contrasto, fanno si che la sua presenza in strada non passi inosservata.

Il serbatoio è la prima cosa che le persone notano quando posano lo sguardo su una moto e Harley-Davidson presta particolare attenzione a questo elemento. Il serbatoio carburante della Slim, con capienza 18,9 litri, è attraversato longitudinalmente da una elegante banda centrale in pelle nera. Il Tachimetro elettronico con contachilometri montato sul serbatoio è completo di orologio, doppio contachilometri parziale azzerabile, display contagiri/marcia, indicatore livello carburante con spia riserva e funzione countdown, spie bassa pressione olio, autodiagnosi motore, indicatori di direzione, 6^ marcia. Alla sinistra del tachimetro troviamo l’indicatore livello carburante, mentre a destra il tappo per rifornimento, purtroppo non munito di chiave.

Il motore:  Molto vivace

Sulla Harley-Davidson FLS Softail Slim è montato l’ultimo Twin Cam 103B (il numero indica la cilindrata in pollici, la B indica la presenza di due contralberi di bilanciamento) da 1690cc raffreddato ad aria, fissato rigidamente al telaio e dotato di contralberi di bilanciamento e di un sistema di rilascio automatico della compressione (Automatic Compression Release – ACR), accreditato di una coppia massima pari a 132Nm a 3250 giri/min. e come tutti i V2 della serie Big Block è dotato di cambio a 6 marce.

Telaio e sospensioni: Posteriore un po’ rigido

Il telaio in tubi di acciaio ha il cannotto di sterzo inclinato di 31°, con avancorsa di 147 mm e interasse di 1.635. La luce a terra invece è di 114 mm, mentre il piano di seduta del pilota è a soli 650 mm ,misurato con una persona seduta di 81,7 kg.

Le Softail adottano anteriormente una forcella rovesciata di generose dimensioni che rende granitico l’avantreno, mentre un forcellone posteriore disegnato come quelli delle vecchie hardtail (coda rigida, senza sospensione), che però agisce su una coppia di ammortizzatori paralleli ad aria ben nascosti e posizionati orizzontalmente sotto al motore.

I freni: Adeguati al tipo di moto e all’utilizzo.

L’impianto frenante, dotato in origine di ABS e realizzato da Brembo appositamente per Harley, è costituito da due dischi – uno anteriore e uno posteriore – da 292 mm, con rispettive pinze da 4 e 2 pistoncini. Le ruote a raggi con cerchi in acciaio sono entrambe da 16 pollici, equipaggiate con pneumatici a spalla alta MT90B ed MU85B. Provati ripetutamente in condizione di emergenza simulata sono stati soddisfacenti.

Harley-Davidson FLS Softail Slim
Harley-Davidson FLS Softail Slim

La guida: Precisa

Il manubrio ben proporzionato, le pedane e i comandi a pedale ben posizionati, il motore con esuberante coppia fin dal minimo e vibrazioni quasi inesistenti fanno si che la Softail Slim soddisfi il motociclista più esigente.

La Softail Slim riesce ad essere soddisfacente su ogni tipo di terreno con alcune limitazioni dovute alla mancanza di protezione aerodinamica e alle pedane che sfregano troppo presto l’asfalto, elementi che limitano la velocità di crociera e l’angolo di piega.

Il turismo:  Buono con tranquillità.

La posizione in sella tipicamente custom consente di viaggiare in tutta comodità con ciò che serve a portata di mano e piede.

Il terreno ideale della Harley-Davidson FLS Softail Slim è senza dubbio la strada extraurbana percorsa a velocità codice. Alle velocità di legge la mancanza di protezioni aerodinamiche non è un problema, anzi il vento “ nei capelli” è decisamente entusiasmante. Grazie alla buona coppia le accelerazioni in uscita di curva sono divertenti e i sorpassi avvengono in breve tempo e in sicurezza. In montagna è molto divertente, unico inconveniente “grattata di pedane“ nei tornanti, mentre nelle curve a più ampio raggio l’inserimento è perfetto e la guida pulita e rotonda. In città nel traffico intenso si districa bene nonostante il peso di oltre 300kg e grazie alle coperture a spalla alta è sufficientemente confortevole.

Autostrada, no grazie! La resistenza all’aria a velocità superiori a 110 km/h è fastidiosa ed eventualmente non sostenibile per tempi lunghi.

Il prezzo: Da vero amatore.

19.800 Euro

19.500 euro nella versione Vivid Black.

In conclusione: Divertente, soddisfacente, affascinante.

La prova si è svolta nelle provincie di Milano, Bergamo, Brescia e Cremona e sono stati percorsi oltre 700 km su autostrade, statali, regionali e percorsi di montagna. Il consumo rilevato è stato di circa 20 km litro.

La Softail Slim è dotata di transponder che rende molto pratico l’utilizzo sali scendi quotidiano. La bella sella monoposto “tuck and roll”, perfettamente integrata dopo un paio d’ore di viaggio crea qualche problema di seduta ed è necessaria una sosta.

I colori: La Harley-Davidson FLS Softail Slim è fornita in tre colorazioni:

Vivid Black

Denim Black

Ember Red

 [box_info]

Caratteristiche tecniche Harley-Davidson FLS Softail Slim

MOTORE

Twin Cam 103B™, raffreddato ad aria

TELAIO:

Struttura in tubi di acciaio

DIMENSIONI:

Lunghezza 2,350 mm

Altezza sella senza carico 650 mm

Luce a terra 114 mm

Inclinazione cannotto sterzo 31°

Avancorsa 147 mm

Interasse 1,635 mm

Capacità serbatoio carburante 18.9 l

Capacità carter olio 3.3 l

Peso a secco 305 kg

Peso in ordine di marcia 318 kg

Ruote:

Cerchi 16 pollici

Anteriore MT90B 72H

Posteriore MU85B 77H

FRENI

ABS di serie

Disco singolo anteriore e posteriore da 292 mm, con rispettive pinze da 4 e 2 pistoncini.

altre info: www.harley-davidson.com

[/box_info]



Check Also

Prova ZERO DS: la prima volta di un motociclista incredulo

Lorenzo Bernardi (della community 6%), prova per noi la ZERO DS: le sensazioni di un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *