Moto On The Road | viaggi in moto, avventure in moto, turismo in moto

Adventouring: l’avventura dietro casa

Avventura e turismo senza dover cambiare continente: adventouring è contatto con la natura, passione, compagnia, per vivere la moto in maniera intelligente.

di Paolo Covassi

Avete comprato una bella moto da enduro più o meno stradale ma non avete mai osato affrontare uno sterrato? Vorreste affrontare l’avventura in sella alla vostra moto ma non avete tempo (e soldi) per affrontare viaggi impegnativi?

Per voi, ma non solo, nasce l’Adventouring: è questo il nome che anche la FMI ha scelto per definire la disciplina motociclistica del turismo-avventura, ovvero quel modo di andare in moto non competitivo che prevede guida sia su strada asfaltata che in fuoristrada nel rispetto delle norme, delle persone e della buona educazione conviviale.

Adventouring: l’avventura dietro casa

Il tutto prende l’avvio dall’esperienza e dalla passione di Corrado Capra, ingegnere torinese e istruttore federale FMI, che dopo aver percorso 50.000 km nei deserti africani (incluso il mitico Tenèrè) e guidato oltre 100 viaggi nel mondo fonda nel 2009 l’associazione sportiva Over2000Riders. Sempre lui è l’ideatore del primo e più famoso evento-avventura, HARDALPITOUR, che riunisce ogni anno sempre più partecipanti da tutta Europa e che oggi è giunto alla ottava edizione.

Adventouring: l’avventura dietro casa

L’incontro con Nicola Poggio porta alla nascita di HatVenture e alla collaborazione con FMI che, da quest’anno, propone un calendario degli eventi di Adventouring che si svolgono sul territorio nazionale secondo alcune semplici regole: le moto partecipanti devono avere un peso superiore ai 150 chili (gli enduro specialistici hanno altri ambiti per esprimersi) e seguire fedelmente le indicazioni di percorso che vengono fornite, oltre a utilizzare una copiosa dose di buon senso in ogni occasione!
In questo modo si può partecipare a eventi dove si viaggia in piccoli gruppi, senza cronometro o classifica, spesso percorrendo strade normalmente chiuse al traffico moto e con la possibilit‡ di condividere la propria esperienza ed emozioni con tanti altri appassionati.

Per chi volesse “toccare con mano” il mondo dell’Adventourer uno dei modi migliori è senza dubbio partecipare all’evento “In moto oltre le nuvole – Hat Sestriere 2016” che quest’anno si terrà al Sestriere dal 1 al 3 luglio. In questo caso la formula è per certi versi più simile a quella del motoraduno, con anche la possibilità di seguire dei corsi di guida in fuoristrada di diverso livello, oltre al fatto che si potrà percorrere, accompagnati da guide FMI, la rete di quasi 800 km di strade ex militari d’alta quota.
Adventouring: l’avventura dietro casa

Viaggiando sempre oltre i 2000 metri si potranno raggiungere forti, avamposti, caserme e punti di osservazione che regaleranno ai partecipanti panorami ed emozioni che non si potranno dimenticare!
Per chi volesse ulteriori informazioni su questa su tutte le altre iniziative legate all’adventouring può collegarsi al sito www.over2000riders.com e, da fine giugno, al sito ufficiale FMI www.motoadventouringfmi.it