In moto con l'Africa team

In Moto Con L’Africa, un Motoclub per una causa giustissima

Ci sono zone nel mondo in cui una motocicletta può fare la differenza tra vivere o morire. La campagna di tesseramento per il motoclub In Moto Con L’Africa è una buona causa che vale la pena sostenere.

Mentre al caldo dei nostri salotti noi sospendiamo assicurazioni sognando o programmando vacanze prossime venture a bordo delle ultime novità viste a EICMA, ci sono luoghi nel mondo in cui avere una motocicletta che consenta di trasportare un malato da un villaggio sperduto fino all’ospedale della capitale significa veramente fare la differenza. Dalla collaborazione di un gruppo di appassionati motociclisti e giornalisti del settore con Medici con l’Africa CUAMM, organizzazione non governativa italiana attiva da decenni sul territorio, è nata l’idea di In Moto Con L’Africa, motoclub affiliato FMI, per sensibilizzare, promuovere, raccogliere fondi finalizzati alla mobilità in motocicletta in quei luoghi difficili.

In Moto con L'Africa

Diversi progetti sono già avviati in Sierra Leone, in Uganda e in Sud Sudan, dove una motocicletta è il mezzo più veloce e versatile per raggiungere un centro sanitario, o per consegnare un medicinale a un malato, magari durante la stagione delle piogge dove per superare un corso d’acqua può bastare caricarla su una piroga guadagnando tempo prezioso anche nei confronti di mezzi 4×4.

Un aiuto concreto

Grazie alle iniziative supportate dall’aiuto di vari partner e associazioni, sono state acquistate e consegnate al personale sanitario diverse motociclette per mezzo delle quali sono garantiti moltissimi ricoveri, in particolare nei reparti di pediatria, dove mamme e bambini vengono trasferiti con motoambulanze. Giusto per dare un numero: presso l’ospedale di Freetown si viaggia al ritmo di circa 150 trasporti al mese.

https://www.moto-ontheroad.it/blog/franz/eicma-2021/
In Sierra Leone, con la moto da e per l’ospedale pediatrico

 

La campagna vaccinale

Come facilmente intuibile tutti gli sforzi attuali sono concentrati sulla campagna di vaccinazione, e come possiamo vedere dalle cronache di questi giorni, quei Paesi sono molto più vicini a noi di quanto possiamo pensare, e abbandonarli al loro destino comporta rischi per tutti. Mai come oggi c’è bisogno di un contributo anche da parte di noi motociclisti, per esempio tesserandosi alla FMI tramite il Motoclub In Moto Con L’Africa.

In moto con l'Africa People

 

Aderite gente, aderite! E’ importante!

E se già siete affiliati a un Motoclub, e se già siete tesserati alla FMI, o se semplicemente volete rendervi partecipi di qualcosa di bello anche senza moto o tessere, in alto a destra della home page del sito c’è il tasto “DONA ORA” (funziona anche direttamente da qui così non dovete nemmeno fare la fatica di cercarlo). Qui sotto un esempio di quanto sia utile anche un piccolo aiuto:

6€ – un voucher per le donne che devono partorire, da usare per pagare il trasporto in ospedale o il ritorno al villaggio
15€ – un pieno per una moto in Sud Sudan
40€ – equipaggiamento di farmaci e vaccini per le campagne di cliniche mobili
80€ – un trasporto in barca in Sierra Leone quando la moto non basta

Cliccando sui link trovate il sito di riferimento con tutte le informazioni sulle attività e il form per il tesseramento al motoclub In Moto Con L’Africa.

 

Check Also

EICMA 2021

EICMA 2021, gli assenti hanno sempre torto

Qualche assenza di troppo, ma anche tante succulente novità in diretta da EICMA 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.