Buon Natale da Moto On The Road

Natale strano, pieno di incertezze, limiti e preoccupazioni. Portiamo pazienza e speriamo in un 2021 meno bastardo

Cari lettori da parte del nostro giornale voglio augurarvi Buon Natale.

L’augurio maggiore è che quello del 2021 possa essere tornato alla normalità, con le nostre riunioni di famiglia, brindisi e abbracci.

Certo, forse per qualcuno aver scampato le innumerevoli cene fra colleghi e amici e anche quelle con i parenti, può essere stata una nota positiva.  Ed io che sono un po’ Grinch (fantastici gli americani che riescono in un solo termine identificare una cosa che richiederebbe molte spiegazioni) cerco di godermi questo stato di isolamento e di mancanza di regali (e dell’ossessione di farli). Solitamente in questi giorni siamo alle fasi finali della progettazione dei più bei raduni invernali: la Winter Heroes e il Furbinentreffen. Quest’anno abbiamo dovuto annullarli con immenso dispiacere (mi ucciderò a suon di panettoni per consolarmi). Pensate che per il Furbinentreffen sarebbe stata la ventiduesima edizione, confermandolo come il più longevo raduno invernale italiano.

La speranza è comunque che con la fine di questo bastardissimo 2020 ci sia la svolta che ci porti fuori dalla pandemia e che questo strano Natale sia solo un ricordo da raccontare ai posteri.

Se durante queste feste non avete di meglio da fare e siete stanchi della TV, non mancate di andare sul nostro giornale a vedere le “Piccole Storie di Moto e Motociclisti” e i nostri tutorial, che saranno presto incrementati. E non dimenticandovi di iscrivervi al canale youtube motoontheroad.

Un abbraccio e un caro saluti a tutti

Claudio Falanga

 

Check Also

Coronavirus, chi ha il cardano è immune?

Il nocciolo dell'allarme sul coronavirus, sembra più chiaro. Una mortalità bassa (se curati bene), ma una capacità di diffusione elevata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.