Home / Mototurismo / Eventi / Weekend cool a Innsbruck

Weekend cool a Innsbruck

foto Innsbruck Tourismus e Claudio Falanga

L’inverno è ormai alle spalle, le vette più alte sono ancora imbiancate, ma l’aria tersa e pulita è intiepidita dai primi raggi del sole. La primavera è uno dei periodi migliori per visitare la Capitale delle Alpi. Il centro storico con i suoi meravigliosi palazzi in stile asburgico, circondato dalla suggestiva cornice delle Alpi, invita a rilassanti passeggiate all’aperto lungo le stradine della città vecchia, magari con qualche sosta nelle famose pasticcerie, con i loro tavolini all’aperto, dove, avvolti in una morbida coperta si può sorseggiare qualcosa di caldo, assaporare uno dei tanti dolci della tradizione tirolese…e perché no? Programmare un’escursione in montagna. Direttamente dal centro storico si prende l’avveniristica funicolare realizzata dall’archistar Zaha Hadid e in 20 minuti si arriva in quota. Che le notti a disposizione siano 1, 2 o 3 i pacchetti City break di Innsbruck Tourismus sono l’occasione giusta per un weekend cool alla scoperta della città, ma anche della montagna più vera, perché Innsbruck è una metropoli nel cuore delle Alpi dove tutto è a portata di mano.

Weekend cool a Innsbruck
Weekend cool a Innsbruck

1 notte nella Capitale delle Alpi

Innsbruck è città e montagna e anche se può sembrare strano basta un giorno per scoprire questo insolito connubio. Una passeggiata nel centro della città, da Maria-Theresien-Straße verso la città vecchia e la Capitale delle Alpi si mostra già nel suo splendore: gli edifici medievali del centro storico, il Tettuccio d’oro e sullo sfondo le cime di oltre 2.000 m della Nordkette. Se la giornata è piovosa si può tranquillamente approfittare dei portici della città vecchia, un riparo perfetto oltre che accesso a tanti negozi. Il tempo è bello e avete voglia di muovervi un po’? Non può mancare una visita alla torre della città: da qui la vista è grandiosa. Ci si trova proprio davanti al Tettuccio d’oro e contemporaneamente si ammira la magnifica Helblinghaus che, con la sua facciata in stile rococò, spicca dalla fila di edifici medievali. Tappa al Duomo e poi una passeggiata per vedere almeno gli esterni dello splendido palazzo imperiale l’Hofburg. Rimane comunque il tempo per visitare la Hofkirche, chiesa di corte, che sorge lì accanto e ospita il cenotafio dell’imperatore Massimiliano I e le gigantesche figure in bronzo chiamate “Schwarze Mander” (uomini neri).

Weekend cool a Innsbruck
Weekend cool a Innsbruck

Dopo un caffè e una fetta di torta in un bar all’aperto lungo le strade della città vecchia si può partire per unanuova avventura: la montagna chiama! Dal centro della città parte la funicolare progettata da Zaha Hadid, che in soli 20 minuti porta prima a Hungerburg e poi a Seegrube. Qui, a quasi 2.000 m di altitudine ci si può concedere una pausa all’Alpen Lounge Seegrube.

Di ritorno in città la meta è Maria-Theresien-Straße e la Rathausgalerien: non si può resistere al richiamo dei negozi cult nell’architettura accattivante di Dominique Perrault. Se poi si sale con l’ascensore fino in cima, si può ammirare una fantastica vista sulla città e fare una pausa nel caffè panoramico. Se si vuole continuare lo shopping proprio di fronte c’è il nuovo Kaufhaus Tyrol, con altrettanti negozi in cui curiosare e fare compere. Proseguendo si passa davanti al Landhaus, il palazzo della regione in stile barocco. La fine della Maria-Theresien-Straße è segnata dal Triumphpforte, il particolare arco di trionfo con una facciata “allegra” e una “triste”. Fu fatto erigere dall’imperatrice Maria Teresa in occasione del matrimonio di Leopoldo, uno dei suoi figli, durante il quale il consorte Francesco Stefano di Lorena morì.

City break Innsbruck 1

1 notte con colazione a partire da 69 euro. L’offerta comprende 1 viaggio di andata e ritorno con l’impianto di risalita Nordkettenbahnen, 1 caffé e una fetta di torta nel ristorante Alpenlounge Seegrube a 2000 m. A parte chi vuole visitare la città in tutta tranquillità può acquistare la Innsbruck Card 24 ore,che apre le porte di musei e attrazioni turistiche (31 euro).

Weekend cool a Innsbruck
Weekend cool a Innsbruck

Weekend (2-3 notti) nella Capitale delle Alpi

Se avete a disposizione qualche giorno in più per conoscere il fascino della Capitale delle Alpi l’itinerario è davvero ricco di sorprese. Il punto di partenza ideale è la città vecchia. Qui si trova il Tettuccio d’Oro, emblema di Innsbruck voluto da Massimiliano I e fatto costruire con 2.657 tegole di rame placcate d’oro. Dopo aver visitato il Duomo della città con la nota raffigurazione della Madonna realizzata da Lukas Cranach il Vecchio, tappa obbligata, la Hofkirche, la Chiesa di Corte. Chi vuole approfondire la cultura tirolese può visitare il Museo d’Arte Popolare Tirolese, recentemente rinnovato, con esemplari unici d’arte popolare alpina e una particolare mostra di presepi, mentre chi preferisce la magia dello sfarzo imperiale può visitare le ricche sale della Hofburg, il Palazzo Imperiale di Innsbruck.

A questo punto ci si può concedere una gita in alta quota. Con l’impianto di risalita realizzato da Zaha Hadid si parte dal centro della città e in soli 20 minuti si raggiunge la Hungerburg e poi proseguendo in funivia, si sale fino alla Seegrube. Qui, a quasi 2.000 metri d’altitudine, si può partire per un’escursione nella natura e ammirare la vista sulla città e le montagne circostanti. Una meritata pausa all’Alpen Lounge Seegrube, la zona chill out più in quota di Innsbruck, con musica rilassante, raffinati piatti, cocktail fantasiosi e una fantastica terrazza dove poter prendere il sole, per poi riprendere la funivia e ritrovarsi in città.

IMG_1045

Qui, prima di ricominciare la visita, ci si può concedere una tranquilla passeggiata nei meravigliosi Hofgarten, i giardini imperiali, proprio di fronte alla partenza della funicolare della Nordkette e magari dedicarsi a un po’ di shopping nei tanti negozietti del centro storico, dove si trovano prodotti tipici, oggetti d’artigianato artistico, abiti tradizionali tirolesi. Vera protagonista dello shopping è Maria-Theresien-Strasse. Da non perdere un giro tra i negozi delle Rathausgalerien, progettate da Dominique Perrault, magari con tappa golosa sulla terrazza panoramica che domina i tetti di Innsbruck e nell’esclusivo Kaufhaus Tyrol, il nuovo centro commerciale che deve la sua originalissima facciata niente di meno che a David Chipperfield.

Una giornata intera deve essere riservata alle meraviglie che Innsbruck offre fuori dal centro città. A bordo del bus turistico Sightseer (gratuito con Innsbruck Card) si raggiunge Castello di Ambras, che domina l’intera città dall’alto di una collina. In netto contrasto con la magnificenza rinascimentale del castello la visita ai luoghi intrisi di storia del Bergisel. Il nuovo museo Tirol Panorama propone un viaggio nella storia tirolese, ma anche una delle pochissime rappresentazioni panoramiche integre del XIX secolo: su una superficie di 1.000 metri quadri, un gigantesco dipinto circolare con diorama narra le vicende della battaglia del Bergisel del 1809. Qui sul Bergisel, però, si trova anche uno dei simboli architettonici di Innsbruck. Il trampolino olimpico, firmato da Zaha Hadid, dove ogni anno si sfidano i campioni mondiali di salto con gli sci.

Se si ha a disposizione un giorno in più non può mancare una visita ai celebri Mondi di Cristallo Swarovski, a Hall Wattens, a soli 15 km da Innsbruck, raggiungibili con un bus navetta. Qui, in questo paese delle meraviglie sotterraneo, tutto ruota attorno a magia e fantasia: un mondo di cristalli che conquista grandi e piccoli.

City break Innsbruck 2

2 notti con colazione a partire da 139 euro a persona. L’offerta comprende 1 caffé e 1 fetta di torta nel ristorante Alpenlounge Seegrube a 2.000metri; 1 Innsbruck Card per 48h.

City break Innsbruck 3 

3 notti con colazione a partire da 189 euro a persona. L’offerta comprende 1 caffé e 1 fetta di torta nel ristorante Alpenlounge Seegrube a 2.000 metri; 1 Innsbruck Card per 48h.

Info: Innsbruck Tourismus, tel. +43-512-59850, office@innsbruck.info, www.innsbruck.info.

 

Check Also

Un posto da andare a scoprire in moto appena possibile: Roccaverano

È la piccola capitale della Langa Astigiana, e conserva una piccola chicca gastronomica: la Robiola. Il consorzio di tutela di questo prodotto donerà 300 Robiole di Roccaverano all’Ospedale “Mons. Galliano” di Acqui Terme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.