Home / Mototurismo / Sagre / Suvereto: la Sagra del Cinghiale. Enogastronomia cultura, e tradizione

Suvereto: la Sagra del Cinghiale. Enogastronomia cultura, e tradizione

Sagra del Cinghiale di Suvereto, dal 26 novembre al 10 dicembre, uno dei borghi medievali più belli d’Italia vi aspetta tra degustazioni ed eventi della migliore tradizione toscana.

Nel Bel Paese non ci si annoia mai, e se le giornate estive in spiaggia sono archiviate, non c’è da demoralizzarsi perché con l’arrivo dei caldi colori autunnali, si apre la stagione delle Sagre. Addio prova costume sulla Costa degli Etruschi, siamo in Toscana e più precisamente a Suvereto, uno dei Borghi più belli d’Italia. Incastonato tra le colline, è uno dei cinque comuni della Val Di Cornia, un luogo ricco di storia, che riecheggia dai suoi monumenti e Chiese, dalla Rocca Aldobrandesca, al più pittoresco Museo della Bambola, alla Fonte degli Angeli antica opera ingegneristica per l’approvvigionamento idrico.

Terra di olio e di vino, tappa irrinunciabile per un tour dei frantoi e delle cantine. E’ qui che dal 26 novembre al 10 dicembre, torna una delle kermesse toscane più attese e conosciute, la Sagra del Cinghiale, giunta ormai alle 50esima edizione. Una manifestazione di successo, organizzata dall’Ente Valorizzazione Suvereto, per scoprire le eccellenze enogastronomiche del territorio in un contesto paesaggistico e culturale eccezionale.

Palazzo_Comunale_Suvereto
Suvereto Sagra del Cinghiale

Fitto il calendario degli eventi, tra degustazioni di piatti tipici a base di carne di cinghiale, dolci e vino, si potrà partecipare a convegni, escursioni, rievocazioni storiche, mostre e tour tra le botteghe artigianali per riscoprire gli antichi mestieri. Indicativa dell’alto contenuto calorico sarà l’anteprima che aprirà la Sagra, il 25 novembre alle ore 20 si terrà la cena “Dieta e cinghiale in cerca di autore. L’enigma dell’essere e dell’apparire.” proposta dal punto ristoro nel Palazzo del Ghibellino in collaborazione con “Food and diet goal”, parteciperanno al convitto lo chef stellato Luigi Ruben Gallo ed il medico nutrizionista Flavio di Gregorio, che arricchiranno l’offerta gastronomica con ricette e consigli sul modo di cucinare il patron dell’evento, il cinghiale. Per l’avvio ufficiale della Sagra, bisognerà attendere la domenica, quando l’apertura degli stand sarà accompagnata dalla sfilata della Banda Musicale Puccini di Suvereto e dagli spettacoli circensi itineranti. Alla Rocca Aldobrandesca sarà allestito uno spazio dedicato ai più piccoli, e dalle 10 sarà possibile partecipare a giochi, prove di equitazione e laboratori.

Sagra cinghiale rievocazione storica
Sagra cinghiale rievocazione storica

Gli altri appuntamenti da non perdere, che vedranno la partecipazione di docenti universitari, storici dell’arte, architetti del paesaggio e geologi, si apriranno da venerdì 1 dicembre con “La Toscana dei paesi” e con l’incontro “Le associazioni di Suvereto, mestieri e tradizioni”. Sabato 2 si parlerà di “Vino, territorio e turismo: la costruzione di una wine destinantion”, mentre Mercoledì 6 e giovedì 7 si terranno convegni sul “Il paesaggio dell’olivo” a cura dell’Associazione culturale Centro Studi Città e Territorio. Tempo permettendo, ampia l’offerta per gli appassionati di trekking che avranno l’opportunità di approcciare il territorio percorrendo uno dei numerosi sentieri della Val di Cornia, tra boschi di sughero, querce e castagni, a cura del Centro Guide Costa Etrusca. Per info e prenotazioni: www.guidecostraetrusca.it). Domenica 3 e sabato 9 dicembre sarà possibile accedere al Parco di Montioni, per la passeggiata “Montioni riaccende i sensi”, per scoprire la storia mineraria ottocentesca della Valle, e sempre per il 9 è prevista l’escursione al “Belvedere di Suvereto”, un villaggio che domina la vallata a 281 metri sul livello del mare, rifugio nei mesi estivi degli ospiti di Jacopo VI d’Aragona d’Appiano , Signore di Piombino nel 1566, dove attualmente risiedono 12 abitanti.

Ed ancora competizioni sportive e tanta musica, per una kermesse che ha veramente tutti gli ingredienti per coinvolgere ed accogliere migliaia di curiosi ed appassionati. Il 6 dicembre, la cerimonia di ringraziamento a tutti gli abitanti per l’impegno attivo e costante nel rinnovare negli anni l’evento, che da quest’anno è entrato a pieno titolo nel programma Festa della Toscana indetto dal Consiglio Regionale.

Per avere maggiori informazioni relative alla Sagra del Cinghiale e per conoscere tutti gli eventi è possibile contattare l’Ente Valorizzazione Suvereto: www.suvereto.net , entevalorizzazionesuvereto@live.it

Di Laura Calogero

Check Also

SAGRE ED EVENTI NEL MESE DI GIUGNO 2019

Ogni mese Moto On The Road è pronto a suggerirvi feste e sagre del nostro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *