Il mare d’inverno: Istria nord occidentale in Croazia

 

Ci sono momenti in cui si ha bisogno di una vacanza di solo relax, di dolce e completo far niente. Momenti invece in cui si è alla ricerca di una meta che dia la possibilità di conoscere cose nuove. Arte, cultura e storia si intrecciano a paesaggi e panorami tutti da scoprire, a gusti e sapori ai quali il nostro palato non è abituato. Questa è l’offerta dell’Istria nord occidentale in Croazia e in particolare di Umago, Verteneglio, Cittanova e Buie.

Umago
Umago

 

Umago, il campanile che dà sul mare
Umago è la città più grande dell’Istria nord occidentale, situata sulla costa, con la caratteristica piazza che dà direttamente sul mare e il campanile che si erge come fosse un faro per le imbarcazioni. Vicino si trova la monumentale chiesa del 1760 dalla facciata incompiuta e la cisterna pubblica del XVII secolo. Il centro storico, tra torri antiche e palazzi rinascimentali, è contraddistinto dai colori delle case veneziane che si susseguono una dopo l’altra e presenta un importante museo civico dedicato alla storia locale, situato in quella che fu la torre difensiva della città.
Umago e i suoi dintorni, tra cui anche Salvore, piccolo borgo di pescatori, sono la meta ideale per assaggiare i prodotti tipici del territorio. La Buscina ad esempio è nota per la specialità del Boskarin, il caratteristico bue istriano; mentre lo chef Fabrizio Veznaver a La Pergola di Salvore è l’ideatore di ricette originali e creative a base di pesce.
L’eccellente gastronomia è strettamente legata alla produzione di vini e oli di oliva. Da non perdere le visite alle cantine, tra cui la Cantina Degrassi di Moreno Degrassi, dove si possono assaggiare, tra gli altri, i tipici Malvasia e Terrano, accompagnati a salumi e formaggi del posto. E le visite agli oleifici, ad esempio al Mate di Aleksandra Vekic, circondato da uno splendido panorama naturale, dove si producono due diverse etichette: quella rossa per il Timbro istriano, un olio dal sapore intenso da utilizzare nelle carni; quella azzurra per la Trasparenza marina, dal gusto più delicato ideale per il pesce. Oli e vini anche da Cuj di Daniele Kraljević, un giovane che ha già ricevuto numerosi riconoscimenti a livello internazionale per le sue produzioni, tra cui anche una medaglia d’oro a Tokyo per il suo olio.
Ampia è anche l’offerta ricettiva, che va dalle strutture di lusso, come il famoso Kempinski (prezzo a partire da 95 euro), a ville che danno sul mare, dalla tipica cucina istriana, è il caso ad esempio della Villa Vilola (prezzo a partire da 40 euro a persona a notte con 1° colazione), dell’Hotel Villa Rosetta (da 40 euro a persona a notte con 1° colazione).

 

Verteneglio
Verteneglio

Verteneglio, il paese dalle quattro terre
È la caratteristica che rende unica questa località: il territorio comunale di Verteneglio giace su quattro tipi di terre diverse. A seconda del posto infatti, in Istria si può trovare: terra grigia, terra rossa, terra bianca e terra nera. Visti vicini, i colori si distinguono perfettamente e danno vita a frutti, ortaggi e vini dai sapori differenti.
Il paese di Verteneglio è un piccolo centro dell’entroterra, conta circa 1600 abitanti e il suo patrono, San Rocco, dà il nome a uno dei più rinomati hotel di tutta la Croazia. Questo piccolo territorio contribuisce con le sue grandi e curate cantine al 10% della produzione di vino dell’intera Istria. E tra chiesette, scorci e ripide vie, sorge infatti il Museo del vino e dell’arte contadina.
A Verteneglio si può anche visitare il mondo sotterraneo della Grotta di Marmo. La visita guidata dura circa mezz’ora e permette di godere della lucentezza e del candore dei marmi che ricoprono la grotta, tra stalattiti, stalagmiti che raggiungono anche i 13 metri e maestose colonne policromatiche. La grotta si sviluppa in orizzontane sulla superficie di un ettaro, la profondità varia tra i 10 e i 20 metri, mentre la temperatura è sempre costante di 14°C.
Per un soggiorno a Verteneglio si può optare per il lusso esclusivo e l’ambiente rinomato dell’Hotel San Rocco (da 119 euro a notte per 2 persone con 1° colazione), oppure per strutture più familiari, dalla tipica accoglienza istriana, come ad esempio l’Agriturismo Sterle (prezzo a partire da 20 euro a persona a notte con 1° colazione), molto semplice, immerso nella campagna, con gli animali della fattoria.

 

Cittanova
Cittanova

Cittanova, il porto più sicuro della Croazia
Un must da non perdere a Cittanova: la passeggiata cinta dalle mura che si snoda lungo la spiaggia. L’abbinamento non così comune delle mura cittadine e del mare caratterizza Cittanova e rappresenta anche le due anime della cittadina. Da una parte il popolare Mandracchio, considerato nei tempi il più sicuro porto di tutta la Croazia e per questo divenuto così famoso, oggi simbolo del borgo di pescatori. Dall’altra il centro storico con edifici e palazzi che risalgano alle varie epoche, da quella paleocristiana alla gotica, dal Medioevo a quella veneziana. Frammenti di storia, preservati proprio dalla presenza delle mura, trovano collocazione nel Museo Lapidarium, che raccoglie elementi architettonici dal I al XVIII secolo.
Ma Cittanova è nota anche per l’eccellente gastronomia, dal momento che 4 dei 10 migliori ristoranti dell’Istria si trovano proprio qui. Tra i piatti forti, il pesce in primis, abbinato al pregiato olio di oliva di queste terre, de degustare nei numerosi oleifici della zona, tra cui il noto Oleificio Babic.

Buie
Buie

 

Buie, la sentinella dell’Istria
La cosa che colpisce di più di Buie è l’antica piazza e la maestosa Chiesa di San Servolo, il Duomo tardo-barocco che poggia sugli antichi pilastri del Tempio di Giove prima e della chiesa romanica poi. Situata sopra una collina che si raggiunge attraverso ripide salite, la cittadina di Buie è detta “la sentinella dell’Istria”, proprio per la sua posizione strategica dominante. Nei dintorni strette vie e case accostate si alternano a palazzi rinascimentali e barocchi, tra questi anche il Museo etnografico che merita sicuramente una visita.
Per un soggiorno a Buie si può scegliere il Bed & Breakfast Al Merlo Olivo” (da 30 euro a persona a notte con 1° colazione) un tre stelle semplice ma ben curato, dall’atmosfera caratteristica istriana, immerso nel verde.
Vicino a Buie passa la famosa Parenzana, la pista ciclabile che ripercorre l’antica tratta ferroviaria che da Trieste porta a Parenzo. La Parenzana Casa Romantica, (da 39 euro a persona a notte con 1° colazione)  è anche il nome di una locanda che dispone di 16 camere e di una taverna dove gustare la cucina tipica istriana, specialità alla brace, tartufo e ottimi vini. A questo proposito, a Buie si trova anche una delle più famose strade del vino della Croazia, con ben 23 noti produttori vinicoli.

Tutti i colori dell’Istria

Coste chilometriche e spiagge accarezzate da un mare cristallino, villaggi di pescatori che colorano l’entroterra e affascinanti borghi ricchi di cultura e storia. Siamo in Istria, nella parte nord occidentale, quella più vicina al confine italiano, dove sorgono 4 perle dell’Adriatico: Umago, Cittanova, Verteneglio e Buie. Un territorio ricco di meraviglie naturali, una tradizione culinaria che gode dei prodotti locali, strutture di lusso e comfort con centri benessere all’avanguardia: tutto questo assicura una vacanza all’insegna di cultura, wellness e buona cucina. Un ventaglio di colori, profumi e sapori!

Info: Comprensorio turistico di Umago, Cittanova, Verteneglio, Buie www.coloursofistria.com

[wp_geo_map]

Check Also

La 1000SASSI 2021 vista da dentro, nel racconto di Franz

Abbiamo partecipato alla 1000SASSI 2021, evento di riferimento del panorama adventouring. Ve la raccontiamo da un punto di vista diverso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.