Home / Mototurismo / Eventi / Fiorisce l’arte in Danimarca con il Parkmuseerne

Fiorisce l’arte in Danimarca con il Parkmuseerne

A marzo, nella capitale danese, inaugura il nuovo quartiere museale Parkmuseerne, con un programma di nuove attività ed esperienze congiunte, dove il tema conduttore sarà quello dei “fiori”

Copenaghen non è mai stata così acculturata. Il 19 marzo si è inaugurato infatti Parkmuseerne, il quartiere della città dove i musei sono a pochi passi l’uno dall’altro, intervallati solo dal Giardino Reale (Kongens Have), quello Botanico e Østre Anlæg.

L’iniziativa, nata dalla collaborazione delle diverse istituzioni culturali della zona – Statens Museum for Kunst, il Museo di storia naturale della Danimarca, la Collezione David, la Casa del Cinema, il castello di Rosenborg e la Collezione Hirschsprung – parte con un programma di nuove attività ed esperienze congiunte, dove il tema conduttore sarà quello dei “fiori”.

Alla Collezione Hirschsprung (Den Hirschsprungske Samling), fino al 23 giugno, apre “Una stagione fiorita”. Mostra che si concentra su tre dei più importanti artisti esposti – L.A. Ring, Fritz Syberg e Harald Slott-Møller – ognuno dei quali ha dipinto immagini di primavera, ma seguendo una propria personale prospettiva.

“Tramite i fiori” è invece esposta alla Casa del Cinema (Filmhuset), fino al 9 aprile. Qui, dove padroneggia una delle più grandi collezioni del mondo di fotografie di cinema, vengono proposte immagini in cui i fiori possiedono un ruolo importante, in una raccolta che va dalle più classiche e iconiche alle più oscure. 

Al Castello di Rosenborg, fino al 23 giugno, viene proposta “La conoscenza crea l’arte”. Mostra focalizzata sulla porcellana reale Flora Danica, creata a partire dal libro Flora Danica, ma che offre anche 50 quadri floreali ritratti dall’artista, botanica e ricercatrice d’insetti Maria Sibylla Merian (1647-1717). 

E ancora “Fiori e la visione del mondo”, fino al 20 ottobre, alla Galleria Nazionale Danese (Statens Museum for Kunst), offre, con più di 300 opere, una passeggiata sensuale attraverso le molteplici ricchezze del mondo dei fiori. Concentrandosi sui dipinti dei secoli XVII e XVIII, spiega come raffigurazioni minuziose degli artisti di fiori, frutta e piante siano state colpite dalla storia e come il genere sia sempre contingente alle visioni del mondo prevalenti. 

Infine, a chiudere il calendario di eventi, l’esposizione “Flora Islamica” alla Collezione David (Davids Samling), aperta fino al 27 ottobre. Qui viene illustrato il significato visivo delle piante come soggetto dell’arte islamica, da sempre contraddistinta da un entusiasmo per la decorazione che si ispira all’universo del regno vegetale. 

Il nuovo sito www.parkmuseerne.dk raccoglie tutte le offerte e indica la strada intorno alla zona.

Check Also

Montappone, il Grand Tour delle Marche nella “capitale mondiale del cappello”

Nel centro storico di Montappone questo weekend l’appuntamento inedito è con “Paje: più di un grano”, la manifestazione dove la magia del grano diventa evento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *