Home / Viaggi in moto / Reportage / Shanghai la città che ha in pugno il mondo

Shanghai la città che ha in pugno il mondo

testo Claudio Falanga

foto Claudio Falanga – Fujifilm X100S e Fujifilm X-T1

Obiettivi Fujnon: 23mm f 2 (integrato) 14mmF 2,8 – 70/200 f 3,5-4,8

Descrivere Shanghai non è semplice, è una metropoli in continua evoluzione. Centro economico della Cina, con la sua importante borsa tiene le redini di vasti settori dell’economia mondiale. I capitali cinesi sono presenti su tutte le piazze con investimenti colossali in moltissime aziende mondiali. Una potenza finanziaria enorme capace in un giorno di produrre o bruciare centinaia di miliardi sulle piazze di tutto il mondo solamente rivalutando o svalutando la moneta nazionale.

Lungo le rive del Fiume Azzurro a Shanghai
Lungo le rive del Fiume Azzurro a Shanghai

DSCF6562 DSCF6564

L’occasione di conoscerla è venuto dall’invito degli uffici governativi del turismo rivolto a poche testate italiane per conoscere l’Hunan, territorio famoso per gli aspetti naturalistici e culturali di cui vi parleremo più avanti.

In questa occasione abbiamo passato 4 giorni a Shanghai facendoci sorprendere dalla vastità e la bellezza di una città che contava 23 milioni di abitanti l’ultimo censimento, ma che ora pare si aggiri attorno ai 30 milioni, la città più popolosa al mondo.

DSCF6417

La sensazione è che il solo possibile aumento del turismo straniero non sia l’unico motivo dell’invito, ma che il governo cinese sia interessato a un cambio di immagine del paese.

Quella che è stata la fabbrica del mondo fino ad oggi, sta portando a livelli occidentali il costo del lavoro e della vita, è quindi giocoforza la produzione si stia spostando su altri paesi asiatici con costi di manodopera decisamente più bassi.

La Cina in un quarto di secolo ha accumulato un potere finanziario enorme diventando la seconda potenza economica mondiale dietro gli USA, ma la sua capacità produttiva è associata all’immagine di prodotti di scarsa qualità, cosa per altro ingiustificata, visto che i marchi più famosi in tutti i settori producono in Cina con standard di qualità elevati. È difficile scrollarsi un’immagine di dosso, ma la Cina lo sta facendo e la nostra presenza insieme a quella di altre testate italiane, e nel corso dell’anno anche di altri paesi, è il desiderio di mostrare al mondo cos’è questo enorme paese, un pianeta quasi a se stante, con il suoi 1500 milioni di persone, ma aperto al resto del modo e proiettato a una modernità di cui Shanghai è l’espressione migliore.

DSCF8122

Shanghai il gigante sulle rive del fiume

Shanghai ( città sul mare in cinese) si trova al delta del Fiume Azzurro e si sviluppa su un’area di 6500 chilometri quadrati. È così vasta (anche se non la più vasta della Cina, perché è una “città verticale”) che il suo centro città dista 60 chilometri dal mare ed ha il primo porto fluviale al mondo per traffico di merci. È in costruzione anche un altro porto e un ponte di circa 30 km che li congiungerà.

Shanghai è anche chiamata la Parigi d’Oriente per la bellezza delle sue vie e per la vita che la anima. Moda, cultura, architettura, sono alcuni degli aspetti che la caratterizzano. La città è famosa per la sua importante borsa, come una delle piazze più importanti per il mercato dei diamanti, come sede di rappresentanza sull’oriente delle principali banche mondiali e come centro di trasporto/ smistamento su tutto il territorio cinese. Qui troviamo anche il treno più veloce al mondo, che conduce dal centro della città all’aeroporto in pochissimi minuti alla velocità di 431Km/h.

Pur essendo una città dedita al commercio Shanghai è una bellissima metropoli. Più volte ci è stato detto per farci comprendere con una metafora dedicata: “Pechino è come Roma, Shanghai è come Milano”. Ed infatti Shanghai e Milano sono gemellate e la città ha ospitato l’EXPO 2010, con un afflusso di 72 milioni di visitatori!

Tra le cose da vedere a Shanghai, il “Giardino del Mandarino Yu” del sedicesimo secolo tra piccoli corsi d’acqua, ponticelli, vegetazione e le architetture tipiche della dinastia Ming. Il “Giardino del Mandarino Yu” si trova in una zona ricca di negozietti e bazar.

DSCF6520
Un angolo del “Giardino del Mandarino Yu
Shanghai3
I grattacieli visti dal “Giardino del Mandarino Yu”

Il “Tempio del Budda di Giada”, che conserva due bellissime statue di Budda in giada bianca e diverse altre statue, in un’atmosfera molto mistica.

DSCF7951
Il “Tempio del Budda di Giada
DSCF7988
Il Budda di Giada sdraiato

A pochi chilometri a sud di Shanghai il villaggio Fengjing dalle tipiche antiche architetture cinesi, mostrano un’epoca ormai lontana con spaccati di vita di artigiani, pescatori, intagliatori e tessitori. Negozi e botteghe affacciate su dedalo di canali che fanno di Fengjing, una piccola Venezia cinese. Le imbarcazioni, condotte con la remata conosciuta come “voga veneta”, portano i turisti lungo questi corsi d’acqua affascinanti e colorati. In questo luogo le occasioni per acquistare ottimi prodotti artigianali sono tantissime.

DSCF8007
Lungo i canali del villaggio Fengjing

DSCF8011 DSCF8018 DSCF8021

Ma Shanghai è un vero spettacolo di modernità, i suoi grattacieli non hanno eguali. Migliaia di costruzioni che si ergono verso il cielo, che culminano nelle quattro maestose architetture del centro città, che arrivano fin oltre il mezzo chilometro di altezza: la torre della televisione Oriental Pearl Tower” di 468 metri, il grattacielo Shanghai Tower, 632 metri il secondo grattacielo più alto al mondo, lo “Shanghai World Financial Center” 492 metri soprannominato l’apribottiglie e lo Jin Mao Tower di 421 metri, tutti situati nel quartiere finanziario Pudong.

Shanghai4 Shanghai5

Le vie di Shanghai sono un brulichio di vita, dove un traffico non sempre ordinato la rende simile a tutte le altre metropoli. Ma per le vie sul lungo fiume, la gente prende i propri spazi. Chi pesca, chi fa volar aquiloni, chi pratica Tai Chi, chi la danza dei ventagli, chi realizza un servizio di moda, chi fa jogging o semplicemente una passeggiata romantica.

DSCF6454
I modelli e lo scatto in movimento
DSCF6456
Ultimi ritocchi di trucco e parrucco
DSCF6468
Ma le unghie saranno venute bene?
DSCF6478
Aquiloni
DSCF6497
Thai Chi
DSCF6506
Una fotografa socievole
DSCF6535
Quasi del tutto assenti le motociclette di grossa cilindrata a Shanghai, ma presenti una miriade di scooter e motorini

DSCF6565 DSCF6681

Shanghai come la sua gemellata Milano è frenetica e affascinante. Una bellezza fatta di architettura e vita, negozi, angoli di silenzio e improvviso frastuono, business man in giacca e cravatta, giovani con la testa nello smartphone di ultima generazione e turisti con il naso all’insù a guardare quei grattacieli che si stagliano contro un cielo non sempre azzurro ma comunque emozionante.

Si ringrazia:

Ufficio Nazionale del Turismo Cinese

Via Nazionale 75, 00184, Roma, Italia,

Tel: 06 48 28 888, Fax: 06 48 91 34 29

info@turismocinese.it

http://www.turismocinese.it

Fiore Zhang dell’Ufficio Nazionale del Turismo Cinese, che ci ha con pazienza accompagnato

 

Check Also

L’ Anello occidentale dell’Isola d’Elba in motocicletta

Solo 60 Km che si possono percorrere comodamente in una giornata. Noi vi proponiamo una scoperta più approfondita dell' Anello occidentale dell'Isola d'Elba

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.