Home / Equipaggiamento moto / Accessori / Scarico Exan X Black Carbon Cap: la prova e il montaggio
Scarico Exan X Black Carbon Cap

Scarico Exan X Black Carbon Cap: la prova e il montaggio

Su una KTM 690 abbiamo testato lo scarico Exan X Black Carbon Cap. I risultati sono ottimi sotto l’aspetto prestazionale ed estetico.

di Kiddo

Si sa, lo scarico di una moto è un po’ come il sedere di una donna, è quello che alla fine ci fa esprimere un giudizio (puramente estetico, ci mancherebbe) globale. E si sa anche che tutti i gusti son gusti, ma è pur sempre vero che, soprattutto in alcuni modelli, proprio l’impianto di scarico è talmente personale e caratterizzante tanto da definire quasi in maniera esclusiva l’estetica della moto.

Sicuramente una delle motociclette più segnate dall’estetica delle marmitte, è la KTM 690 Supermoto, che nell’ormai lontano 2007 scioccò non poco gli appassionati del segmento con una moto dai canoni estetici inediti, grazie ai due terminali a forma di comignolo che dominano la parte posteriore della moto.

Lo scarico a "comignolo" della KTM 690 Supermoto
Lo scarico a “comignolo” della KTM 690 Supermoto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Exan, azienda artigianale di Lissone, propone una versione di scarico completo per questo modello senza “Y” per sdoppiarlo, ma con un solo tubo diretto dalla testa del motore, che rimane più basso e consente di alleggerire incredibilmente l’estetica della moto. Si tratta dello scarico Exan X Black Carbon Cap. Ad aumentare l’impatto visivo piacevole contribuisce l’elevata qualità dei materiali (titanio e carbonio per il terminale) e la fattura artigianale del prodotto.

Lo Scarico Exan X Black Carbon Cap montato sulla KTM 690 Supermoto
Lo Scarico Exan X Black Carbon Cap montato sulla KTM 690 Supermoto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il risultato visivo dello scarico Exan X Black Carbon Cap è innegabilmente rivoluzionario anche dalla parte sinistra della moto: non solo la linea risulta alleggerita in maniera incredibile, ma se non si usano le pedane del passeggero si può eliminare totalmente la staffa che regge lo scarico, lasciandola completamente pulita e dando alla Supermoto una caratterizzazione racing che un po’ le mancava, a dispetto di una meccanica e un telaio da vera regina della specialità “di traverso”.

La differenza di peso fra l'originale e lo scarico Exan X Black Carbon Cap è di oltre 7 chilogrammi. Unico neo la posizione del cavalletto che rimane sporgente, perché sagomato per il terminale di serie.
La differenza di peso fra l’originale e lo scarico Exan X Black Carbon Cap è di oltre 7 chilogrammi. Unico neo la posizione del cavalletto che rimane sporgente, perché sagomato per il terminale di serie.

Su strada, benché non si sia in grado di fornire dei dati strumentali certi, si può senz’altro affermare che la potenza (di cui si dichiara un aumento di circa 3-4 cv) incrementa sensibilmente soprattutto oltre i valori di coppia per regalare un netto miglioramento in allungo, continuando a spingere a regimi alti.

foto 5

Lo scarico Exan X Black Carbon Cap è omologato per la circolazione stradale e non richiede modifiche alla centralina. Il suono non varia molto rispetto alla versione stock fino ai 4-4500 giri, per poi ruggire con forza oltre i 5000 e regalando un bellissimo sound al monocilindrico austriaco.

Scarico Exan X Black Carbon Cap: come si monta

Nella scatola dello scarico Exan X Black Carbon Cap sono presenti la bulloneria per il montaggio, comprese le staffe e la fascetta con la gomma per rivestirla, oltre ai due tubi e al terminale che è a sezione trapezoidale e con db killer estraibile (configurazione non omologata per la circolazione stradale)

 

Il montaggio richiede, in mani esperte come quelle di Stefano Cipriani di Nanni Motor di Fiesole, un'ora circa e ci è sembrato molto intuitivo.
Il montaggio, in mani esperte come quelle di Stefano Cipriani di Nanni Motor di Fiesole, dura un’ora circa e ci è sembrato molto intuitivo. Si comincia smontando lo scarico originale, partendo dalla fiancatina destra e serbatoio per poi proseguire coi terminali e la “Y” che va alla testa del motore.

foto 10

foto 11

Allo stesso modo, si abbocca la prima parte dello scarico avvitandolo alla testa.
Allo stesso modo, si abbocca la prima parte dello scarico avvitandolo alla testa.
...e si prosegue col tubo mediano
…e si prosegue col tubo mediano

 

...si inserisce poi il terminale, aggiustando il tutto insieme verificando la curvatura...
…si inserisce poi il terminale, aggiustando il tutto insieme verificando la curvatura…
e poi si gira intorno la fascettona, per poi fissarla alla staffa portapedana esistente.
e poi si gira intorno la fascettona, per poi fissarla alla staffa portapedana esistente.
Si riavvita infine il sensore della sonda lambda.
Si riavvita infine il sensore della sonda lambda.
Per finire, si mettono le molle di tenuta.
Per finire, si mettono le molle di tenuta.

 

Come in pochi altri casi, si ha l’impressione di vedere decisamente un’altra moto rispetto alla precedente, tanto che potrebbe allungare di non poco alla vostra amata la permanenza nel vostro garage; e se non fosse solo l’indubbia rivoluzione estetica o il deciso incremento prestazionale, o ancora la sensibilissima riduzione del peso assolutamente avvertibile in ordine di marcia, sicuramente è il sound dello scarico Exan X Black Carbon Cap regala alla KTM 690 Supermoto a meritare i soldi dell’acquisto, ovvero 580,00 € IVA compresa.

Altre info: www.exan.it

X-BLACK OVALE INOX NERO 2
Scarico Exan X Black Carbon Cap

 

 

Scarico Exan X Black Carbon Cap
Scarico Exan X Black Carbon Cap

 

 

Check Also

Amphibious X-LIGHT. Nuovi accessori leggeri compatti e water resistant

Amphibious X-LIGHT è una linea di accessori per il tempo libero assolutamente impermeabili accomunati da una grande versatilità. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.