Home / Moto / News due ruote / Marco Papa: l’appuntamento per ricordarlo è a Perugia il 27 Aprile
Marco Papa
Marco Papa

Marco Papa: l’appuntamento per ricordarlo è a Perugia il 27 Aprile

Marco Papa: il 27 Aprile a Perugia, a vent’anni dalla sua scomparsa, verrà inaugurata una rotonda in ricordo del campione di motociclismo.

Ci sono piloti di moto che verranno ricordati dagli appassionati al di là dei risultati, e Marco Papa è sicuramente uno di quelli. Il pilota umbro, amato dagli addetti ai lavori e dal pubblico, ha corso molti anni nel campionato mondiale delle moto da gran premio della classe 500 cc, tra gli anni 80” e 90”, in un periodo storico dove le moto erano delle brutte bestie.

Marco Papa
Marco Papa

I motori a due tempi, zero elettronica, dall’erogazione cattiva, mettevano in difficoltà anche i piloti più forti. E Marco era lì, capace nella sua immensa umiltà di conquistarsi una sella, con lavoro passione e dedizione. Un bel manico, ma anche una grande sensibilità nello sviluppo di una moto da gran premio, tanto da essere il collaudatore delle Cagiva 500; uno dei migliori piloti privati del Motomondiale, Campione italiano nel 1991 e 1992.

Purtroppo Marco perse la vita nel 1999 a seguito di un incidente in auto. Per ricordarlo il comune di Perugia gli dedicherà una rotonda al cui centro sarà posto il monumento dell’artista Andrea Tuffo. L’appuntamento per l’inaugurazione è il 27 Aprile alle ore 14.30. 

 

Marco Papa
Marco Papa

 

Check Also

Suzuki Katana Tour 2019: al via gli 11 appuntamenti

La Casa di Hamamatsu lancia i Suzuki Katana Tour, un’iniziativa che darà agli appassionati l’opportunità di provare gratuitamente su strada la maxi-retrò.

One comment

  1. Grazie a nome di tutti gli appassionati del Motociclismo vero, quello con la M maiuscola. Marco rimarrà sempre nei nostri cuori e nei ricordi degli appassionati autentici. Fu altresì vicecampione europeo della classe regina e si guadagnò sul campo tutti gli onori, come quello che lo individuò quale il privato più veloce del “circus”. E finalmente è arrivato anche il dovuto riconoscimento delle istituzioni. A presto, dunque e non mancate…
    Marco Magliocchetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *