Casco Hevik HV31

Casco Hevik HV31: la prova

A dispetto di un peso superiore alla media i caschi modulari si stanno diffondendo sempre più. Abbiamo provato il casco Hevik HV31 Wrap.

Personalmente abbiamo ritenuto a lungo che i caschi modulari fossero un po’ un ibrido né carne né pesce, e come tali non particolarmente accattivanti. Dobbiamo ricrederci: la versatilità e la comodità di un casco che consenta di viaggiare sicuri e senza spifferi in autostrada come di trotterellare in città con l’aria in faccia sta diventando quasi irrinunciabile. Il casco Hevik HV31 consente questo e altro, vediamo nel dettaglio.

Non il top, ma al top

Non è un casco di alta gamma, la calotta in materiale termoplastico unita alla colorazione nero opaca a prima vista restituiscono un aspetto che tradisce l’economicità del prodotto. Poi però si analizzano i dettagli e si scoprono piacevoli sorprese: gli interni sono removibili e lavabili, c’è la predisposizione per la lente PinLock antiappannante, l’immancabile visierina parasole, la regolazione micrometrica del cinturino, e tre prese d’aria frontali più due estrattori posteriori. Decisamente non manca niente, nemmeno gli inserti giallo fluo ad alta visibilità per aumentare il livello di sicurezza.

Casco Hevik HV31

Comfort e sicurezza

Le belle sorprese continuano al momento di indossarlo: la calzata è confortevole, la testa viene piacevolmente avvolta senza che si avvertano scomodi stringimenti o anomali movimenti. La prima percezione che si ha è quella di un’ampissima visibilità sia laterale che in altezza, sicuramente superiore alla media. Cosa buona e giusta per osservare il panorama, per tenere d’occhio gli automobilisti impegnati al cellulare, e per dare un’occhiata alla strumentazione senza dover muovere la testa.

Casco Hevik HV31

I meccanismi di apertura/chiusura sia della visiera che della mentoniera (col sistema di sgancio azionabile comodamente col pollice) hanno uno scorrimento dolce che si conclude con un rassicurante “clack”. Un po’ più plasticoso invece il sistema della visierina parasole, che peraltro avremmo preferito un po’ più scura.

Un’altro bel punto a favore è la facilità di inserimento degli occhiali per coloro che come noi non dispongono più di una vista da aquila. Tra l’altro il casco Hevik HV31 ha una forma particolarmente allungata in avanti. Questo, oltre a garantire un’ottima aerodinamicità in velocità, fa sì che il respiro rimanga “lontano” riducendo le possibilità di appannamento delle lenti e della visiera.

Casco Hevik HV31

Su strada

Essendo un casco votato al touring, il comfort alla guida è decisamente importante, e l’Hevik HV31 supera brillantemente l’esame. Non ci sono passaggi d’aria indesiderati, fino a velocità codice la rumorosità è ovattata, e anche dopo ore di viaggio non si avvertono indolenzimenti al collo. Come dicevamo all’inizio poi è impagabile la possibilità di fermarsi sul ciglio della strada, di alzare la mentoniera con un dito, e di scattare qualche foto volante al panorama senza dover affrontare il rito dello sfilamento e riinfilamento del casco. Oltretutto, essendo omologato P/J è possibile usarlo anche in configurazione aperto. Ovviamente per brevi tratti e mettendo in conto l’effetto vela se si supera la velocità “bradipo”.

Casco Hevik HV31

Una critica costruttiva

Un aspetto potrebbe essere decisamente migliorabile: il cinturino ha la regolazione micrometrica tramite l’abituale linguetta dentellata. Come sempre va preventivamente aggiustata la lunghezza del laccetto alla morfologia fisica di ognuno, per cui potrebbe rimanere un po’ lungo, come nel nostro caso. Per tenerlo fermo ed evitare fastidiosi svolazzamenti basterebbero (un paio di forbici? No…) un bottone automatico o due centimetri di velcro in posizione strategica.

Casco Hevik HV31

In conclusione il casco Hevik HV31 è un bel casco, con un ottimo rapporto qualità/prezzo, che senza bisogno di contrarre un mutuo garantisce un ottimo livello di comfort e sicurezza.

Dettagli tecnici

Materiale: termoplastico

Dotazione:

  • Visiera con predisposizione per lente Pinlock® 70 DKS008
  • Visiera parasole
  • Paravento
  • Paranaso

Prese d’aria: superiore, mentoniera ed estrattore

Chiusura: cinturino micrometrico

Interni: removibili e lavabili

Taglie: 54/XS – 56/S – 58/M – 60/L – 61/XL – 63/XXL

Colori: Nero Opaco / Giallo Fluo

Prezzo: 139 €

Check Also

Il completo da enduro secondo Acerbis

Giacca, pantalone, maglia, un vero e proprio completo da Enduro, Si trova nel catalogo Acerbis 2022 ed arrivano anche i capi waterproof!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.