" "

Ducati Desert X, ormoni in subbuglio!

Della Ducati Desert X avevamo visto il prototipo due anni fa. Adesso è arrivata a furor di popolo. E con un bell’adesivo tondo…

“E la Ducati a EICMA non c’era… e ha lasciato campo libero alla concorrenza… e gli assenti hanno sempre torto…” (cit. me stesso). Poi arriva lo streaming della nuova attesissima Ducati Desert X e tutti, ma proprio tutti parlano solo, ma proprio solo, di lei. Vai a dargli torto…

Ducati Deset X

E’ bellissimissima! Punto.

L’avevamo vista a EICMA 2019, un manichino di plastica di fronte al quale i commenti erano tutti un OOOOHHHH!!! E a Borgo Panigale non ci hanno pensato due volte a metterla in produzione. Il motore non è più il due valvole ad aria della Scrambler, si vede che di fronte al dilemma si utilizzare l’800 o il 1100 hanno mirato in mezzo e ci hanno piazzato il 937 ad acqua. E intorno ci hanno costruito un capolavoro di stile: via tutti quei tappi serbatoio che con la benzina a 2 euro potevano evocare pensieri un tantino inquietanti, ma il resto è rimasto praticamente invariato, colorazione minimalista eppure evocativa compresa.

Ducati Desert X 2019
Il prototipo esposto a EICMA 2019

 

Diciamolo chiaramente: a EICMA 2021 siamo rimasti incantati di fronte al Lucky Explorer Project nello stand MV, le Cagiva degli anni ’90 e le nuove 5,5 e 9,5 toccano corde sensibili. Ma qui non c’è storia, la Ducati Desert X è di un altro pianeta! Come peraltro succede spesso quando si ha a che fare coi designer bolognesi.

 

Il marchio Lucky Explorer è proprietà altrui, appunto, ma il primo produttore di adesivi che metterà in commercio il classico logo tondo con le misure adatte fa il botto, grantito.

Ducati Desert X Lucky Strike
Immagine fotoscioppata

 

Le dolenti note

Ok, fine dell’entusiasmo: quanto? 16. Cooosa??? SEDICI! Punto anche qui.

E non è certo la moto totale con la quale andare a lavorare tutti i giorni, a fare la spesa, in vacanza in due, e a grufolare sulle sterrate. Cioè volendo anche sì, ma nella quotidianità vorrò proprio vedere chi lo farà.

Ducati Desert X
Immagine da ducati.com

Ma poi, detto tra noi, la moto totale esiste?

Questo mito della moto totale è come quello dell’Araba Fenice, “che ci sia ciascun lo dice, dove sia nessun lo sa”. Voglio dire: esiste forse la chitarra totale? NO! Mark Knopfler usa la Stratocaster ma per fare Romeo & Juliet imbraccia una Dobro. Esiste la donna totale? Nemmeno! (E qui eviterei di addentrarmi in esempi). Il fatto è che, come dice il saggio, certe scelte vanno fatte a pipiritto in barba alla razionalità. E questa Ducati Desert X pare promettere bene. Più e meglio del Viagra.

Check Also

Motomappa copertina

Una giornata a spasso con la MotoMappa

Abbiamo partecipato a un giro su e giù per strade asfaltate e sterrate della Toscana, unendo i waypoint, anzi i wuppini, della MotoMappa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.