L’ultimo rifugio di Corto Maltese

testo e foto Claudio Falanga

[wp_geo_map]

Le curve si perdono tra filari di viti che disegnano geometrie a volte diritte a volte ondulate.

Ad attenderci giornate di sole che rendono le rive del Lago Lemano ancor più belle.

C’è chi dice che con il cattivo tempo queste colline ed il lungo specchio d’acqua, celebre anche con il nome di Lago di Ginevra, acquisiscano un altro fascino, più intimista, più riservato. Ma la luce di queste splendide giornate mette allegria, ed il lago, brulicante di imbarcazioni, ne è la conferma. Di tanto in tanto un natante diverso attraversa le acque, un battello con ruota o un veliero che ti chiederesti cosa ci fa in un lago.

cort0

E non è difficile immaginare perché Hugo Pratt, il padre di Corto Maltese, abbia trovato rifugio su queste sponde che tanto ricordano una baia marina, un porto naturale, un’insenatura, dove il suo romantico personaggio sarebbe stato benissimo di casa.

E la Svizzera, con la sua tradizione di accoglienza, ha saputo ripagare il grande disegnatore adottandone la memoria e il paesino di Grandvaux, nel cuore della zona vitivinicola di Lavaux, si fregia della Piazza Hugo Pratt e molte sono le insegne che ricordano proprio il personaggio nato dalla matita dell’artista italiano.

Come il Caveau Corto, un locale con una splendida vista sul lago, luogo di eccellenze gastronomiche e vinicole. In uno scenario così preponderante di vigneti non potrebbe essere diversamente ed infatti le locande e le cantine vinicole sono uno dei motivi di grande interesse di questa zona. Tra queste molto belle quelle di proprietà del Comune di Losanna, che a partire dal 1536, con la confisca di un convento ha poi acquisito cinque proprietà (tre nella zona del Lavaux), l’ultima nel 1802 con l’acquisto della Abbaye De Mont.

In questo territorio, che non dubitiamo un riminese di nascita ma veneto d’adozione come Pratt, abbia potuto apprezzare tanto, si produce principalmente il pregevole vino bianco Chasselas.

Di questo delizioso nettare della gradazione media di 12,5°, vengono prodotte 50.000 bottiglie, che vengono messe all’asta il primo sabato di dicembre presso i locali del Comune di Losanna, con acquirenti che provengono da tutto il mondo.

Il vino viene tenuto in barrique per circa 9 mesi e, nonostante la gradazione non elevata è in grado di essere invecchiato – se tenuto nelle condizioni ideali – fino a 20 anni.

Non è difficile immaginare che Corto Maltese, a contrattazione avvenuta – con le bottiglie passate di proprietà dal Comune di Losanna ad un ricco e vanesio mercante – sarebbe riuscito ad impossessarsi del carico, finendo per contrabbandarlo, distribuirlo e consumarlo, con la gente del popolo o con gli amici, molti dei quali famigerati furfanti.

Narrazioni fantasiose a parte, rimane il fatto che questa zona, molto amata da Hugo Pratt, regala suggestioni cromatiche che proprio in autunno trovano migliore espressione e che un disegnatore, pur nell’essenzialità dei suoi tratti che nel bianco e nero trovano maggior fascino, abbia saputo apprezzare.

Con l’inizio della vendemmia, da metà settembre, è possibile inebriarsi dell’odore del mosto, dei colori della natura, con i sapori di quanto è stato prodotto nelle precedenti annate vinicole, accompagnato da pietanze saporite, quasi sempre frutto del lago. Un pescato che costituisce il punto di forza della cucina locale.

Les Domaines del la Ville de Lausanne, così si chiamano le tenute, offrono degustazioni ed alcune anche ospitalità. Noi ne abbiamo con gran piacere testata una, la “Clos des moines”. Con il “vigneron”, il signor Robert Martin visitiamo le cantine e, soprattutto, abbiamo modo di apprezzare la produzione, su una splendida terrazza con la vista sul lago.

Il “vigneron” Robert Martin

Il signor Matin ha vinto un concorso ed ora ha la gestione della proprietà, dovendo però rispettare tutte le normative, in termini di produzione e consegna, stabilite dal Comune di Losanna.

Nonostante non ne sia il proprietario, l’orgoglio nel mostrarci la struttura e il frutto del lavoro è tanto e le bottiglie stappate ed i brindisi si susseguono. Fortunatamente ci siamo presi il giusto tempo prima di inforcare nuovamente la moto e una lunga passeggiata, ed il passar delle ore ci ristabilirà perfettamente.

Doveroso a questo punto, rendere omaggio alla tomba di Hugo Pratt.

Questa è forse un pochino trascurata, ma non mancano attestazioni di affetto: un foglio lasciato da un giovane artista riprende con il volto di corto maltese, e diverse matite e pennarelli, sono contenute in un barattolo di latta tra le piante. Quasi a chiedere al disegnatore di dare nuova linfa alle immortali storie del suo affascinante personaggio.

Se amate Corto Maltese, le belle curve e il buon vino, non perdetevi questa stagione per visitare il comprensorio vitivinicolo di Lavaux, Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO. Dal 19 settembre per una decina di giorni c’è la vendemmia, ma fino a tutto ottobre la zona regala un buon clima e tanti sapori.

E se per caso scorgerete l’ombra esile di un marinaio non temete, ma versate un bicchiere anche per lui.

Consigliati:

Caveou Corto

Ch.du Four

1091 Grandevaux

tel. +41 021 799 28 96

info@caveaucorto.ch

www.caveaucorto.ch

 

Azienda vitivinicola

Clos Des Moines

1071 Chexbres

tel. +41 21 799 21 10

Vigneron: Robert Martin

e-r-.martin@hotmail.com

www.lausanne.ch/vignobles

 

Azienda vitivinicola

Clos Des Abbayes

1071 Chexbres

tel. +41 21 799 11 57

Vigneron: Mario Guidi

f-m.guidi@sunrise.ch

www.lausanne.ch/vignobles

 

Azienda vitivinicola

Domaine Du Burignon

1071 Saint-Saphorin

Vigneron: famaille Mayor

tel. +41 21 921 33 23

burignon@bluewin.ch

www.lausanne.ch/vignobles

 

Ristorante Auberge de la Gare

Rue de la Gare 1

1091 Grandvaux

tel. +41 021 799 26 86

info@aubergegrandvaux.ch

www.aubergegrandvaux.ch

 

 

 


Per arrivare in moto dalla direzione Milano o Torino

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per chi volesse arrivare in treno e noleggiare una moto

 

 

Per noleggiare una moto:

ALOC-CARS

Noleggio moto e scooter

Pl. De la Gare 3

1003 Lausanne

Tél: 021 311 12 06

Web : www.aloc-bike.ch

Orari di apertura: lunedì-venerdì 8h00-12h00/13h30-18h00

sabato 8h00-12h00/16h00-18h00

domenica 16h00-18h00

 

 

MOTO-LOISIRS SA

Noleggio moto e scooter

Av. William-Fraisse 8

1006 Lausanne

Tél : 021 616 56 93

Web : www.motoloisirs.ch

Orari di apertura: lunedì-venerdì 8h00-12h00/13h30-18h30

Sabato chiuso.

 

Si ringrazia:

Marina Canepa Sola, Responsabile media Italia di Lausanne Tourisme.

Anna Decoro, guida italiana di Lausanne Tourisme.

Federica De Luca, Rappresentante media per l’Italia,

Info:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le foto del servizio sono realizzate con materiale CANON

 

 

 

[nggallery id=73]

Check Also

Tunisia in moto, un viaggio sensoriale tra natura e storia

Uno dei paesi più sicuri del Maghreb, dove l’accoglienza è ancora sincera e disinteressata. La Tunisia in moto è un'esperienza indimenticabile