Home / Viaggi in moto / Reportage / La perla della Val di Chiana

La perla della Val di Chiana

Girovagando in moto per il centro Italia si possono trovare alcune cittadine di una bellezza straordinaria, incastonate in un paesaggio tra i più suggestivi dello stivale. Cortona è sicuramente uno dei luoghi più belli di quella parte di Toscana che volge all’Umbria.

Si arriva in città percorrendo quei pochi tornanti che portano a  Piazzale Garibaldi, dove lago si può parcheggiare.

La vista della Val di Chiana da Cortona

Lo spettacolo che si offre ai propri occhi, una volta che ci si è liberati la testa dalle opportune coperture  è veramente magico, soprattutto se la giornata è limpida.

Osservando verso sud si scorge uno squarcio molto vicino del lago Trasimeno ed ancora più in là verso sud-ovest si può riconoscere la vetta e le pendici del Monte Amiata, altro luogo molto interessante per un motociclista. Poi risalendo con lo sguardo verso ovest si scorgono tutti quei paesi che orlano la Valdichiana come Foiano, Lucignano, Monte San Savino e la tragicamente famosa Civitella, dove purtroppo ebbe luogo un eccidio durante la seconda guerra mondiale.

Nel borgo, le moto si mettono a riposo e si procede a piedi

La città, una volta inoltratisi in via Nazionale, una delle poche strade pianeggianti, si mostra al visitatore fortemente caratterizzata dai suoi connotati storico-artistici dove fa da padrone l’utilizzo della pietra serena.

Questo stupendo borgo medievale costruito sulle ripide pendici del Monte S. Egidio a circa 500 metri di altitudine è circondato da possenti mura etrusche.

La vita della città si snoda su piazza della Repubblica dove è presente il Palazzo comunale e piazza Signorelli su cui si ergono Palazzo Casali ed il teatro Signorelli.

La piazza su cui si erge il Teatro Signorelli

Vale la pena, quindi,  di inerpicarsi a piedi e scendere per le sue stradine decisamente ripide fino ad incontrare il Duomo, la chiesa ed il chiostro di Sant’Agostino, la chiesa di S. Francesco e molti altri monumenti.

Vale la pena di fare un ulteriore sforzo e raggiungere la basilica di S. Margherita ed ancor più in alto la fortezza medicea del Girifalco dove la vista può godere dai suoi 650 metri del migliore panorama della città.

La storia di questo luogo si snoda, scorrendo sulle ali del tempo, dalla civiltà etrusco-romana, a quella medievale e rinascimentale, lasciando tracce che ancor oggi ne testimoniano il suo importante ed illustre influsso su tutta l’area della Valdichiana.

I caratteristici vicoli di Cortona

La città offre al visitatore le sue caratteristiche botteghe antiquarie e l’importante mostra mercato dedicata proprio agli arredi d’altri tempi, che si tiene tutti gli anni a cavallo della fine di agosto ed i primi giorni di settembre, dove vengono esposti pezzi di notevole pregio e bellezza.

Cortona è celebre, cosa che per i motociclisti non è dettaglio trascurabile, per i molti posti dove mangiar

bene degustando vino di qualità.  Infatti, a tal proposito, circa dieci anni fa è nato il consorzio Vini Cortona, con il riconoscimento di “D.O.C”.

La cittadina toscana è arrivata in questi ultimi anni alla notorietà sulle pagine dei principali quotidiani nazionali e molta stampa straniera, grazie al Festival del Sole che vi si svolge ogni anno dagli ultimi giorni di luglio ai primi di agosto.

La manifestazione è stata fondata e diretta da Barret Wissman che ha allo stesso tempo lanciato un corrispondente Tuscan Sun Festival a Napa Valley in California e a Sigapore.

Il Festival del Sole nelle sue edizioni ha richiamato in questa cittadina nomi della scena musicale internazionale quali: Angela Gheorghiu considerata una delle migliori soprano dei nostri tempi, Maija Kovalevska un giovane e promettente soprano lettone, Nina Kotova violoncellista che ha calcato i teatri di tutto il mondo con le più grandi orchestre, Nicola Benedetti la giovane violinista che ha già raggiunto fama internazionale, Jean-Yves Thibaudet pianista tra i migliori del globo, Danielle De Niese celebre soprano australiana dalla calda voce accompagnata da una notevole e affascinante presenza scenica. Nel corso delle passate edizioni si sono esibiti tra i vari direttori d’orchestra: Michael Guttman, Stèfan Denève, Jaap van Zweden, Carlo Montanaro, Gisèle Ben-Dor.

La celebre violoncellista Nina Kotova

Questo piccolo gioiello della Toscana con il suo Festival della musica, intimo,  raffinato e di grande successo, ha portato come ospiti, tra gli altri, personaggi del cinema come Robert Redford ed Anthony Hopkins.

L’edizione del Tuscan Sun Festival 2010 si svolgerà a partire dal 31 luglio sino al 5 agosto 2010 e consultando il sito www.tuscansunfestival.com potrete trovare informazioni dettagliate circa il programma completo  e informazioni sui biglietti.

In ogni caso, un fine settimana cortonese può offrire delle piacevoli gite in moto, visto la posizione geografica nella quale si trova il borgo, perfettamente inserito tra città come Arezzo, Siena, Perugia con strade che portano il motociclista a scoprire scorci fantastici del paesaggio umbro-toscano.

DOVE DORMIRE

Hotel Villa Marsili

tel.0575/605252

Viale C. Battisti 13, Cortona

L’atmosfera raffinata di un’elegante residenza in città, camere affrescate e magnifico panorama su Val di Chiana e Trasimeno. Delizioso breakfast al mattino e aperitivo per gli ospiti al tramonto nel giardino sotto il pergolato di glicini.

Camera doppia con prima colazione: euro 165

La casina tra gli ulivi

tel. 347/8833880

Borgo le Corchie – Cortona

Un indirizzo che quasi nessuno conosce: una casina delle fiabe solo per due che ha del rifugio segreto tanto è immersa nella quiete di un piccolo antico borghetto circondato di ulivi. Dal giardino una scala sale alla micro cucina-salotto e ad una camera romantica. La dolce padrona di casa, la signora Lilli, vi farà trovare una torta e le marmellate fatte in casa per le colazioni sul prato.

Costo per la settimana 400 euro

Hotel Italia

tel. 0575 630254

Via Ghibellina 5/7, Cortona (AR)

Grazie alla sua posizione nel cuore della città, offre ai suoi ospiti una

possibilità unica: quella di vivere l’atmosfera e il fascino di Cortona,

città ricchissima di storia e di arte.

Qui il tempo sembra essersi fermato, si respira subito un’aria di familiare

accoglienza e si riscoprono il fascino della Toscana. I dettagli sono curati

al fine di valorizzare la storia e la bellezza del palazzo. Tipicamente

toscani sono il pavimento con mattoni in cotto, i soffitti con le travi in

legno, le arcate che separano le diverse aree della struttura.

Costo per la settimana 500 euro

DOVE MANGIARE

Osteria del teatro

tel.0575/630556

Via Maffei 5, Cortona

Vicino al teatro Signorelli, frequentatissimo dagli artisti che hanno lasciato qui autografi, foto, locandine e vecchi strumenti musicali. Ricco d’atmosfera. Molto allettante il menu musicale creato ad hoc per il Tuscan Sun Festival.

Costo medio euro 40 vini esclusi

La locanda nel loggiato tel.0575/630575

Piazza di Pescheria, Cortona

Cucina di solida tradizione con vista sulla piazza salotto di Cortona. Ottima la tagliata.

Costo medio euro 35 vini esclusi

La Bucaccia tel.0575/606039

Via Ghibellina 17, Cortona

Ambiente molto caratteristico caldo e accogliente, cucina di territorio.

Costo medio euro 35 vini esclusi

Caffè del Teatro tel.0575/601882

P.zza Signorelli 13, Cortona

Presso il Teatro Signorelli sotto il loggiato: è la sosta preferita dai musicisti dopo le prove. Caffetteria ma non solo, in cucina la signora Lilli prepara piatti di tradizione familiare toscana.

Costo medio euro 20 vini esclusi

DOVE COMPRARE

Enoteca Molesini dal 1937

tel.0575/62544

Piazza della Repubblica 22, Cortona

Grandi vini, intensi e ricchi di sfumature, non solo la DOC Cortona ma anche molti rossi da invecchiamento.

Possibilità di degustazione sul posto.

Le delizie toscane

tel.0575/601790.

Via Nazionale 55, Cortona

Prodotti tipici selezionati: salumi, formaggi, olio, miele e marmellate nella raffinata e caratteristica bottega.

Ceramiche tradizionali di Giulio Lucarini

tel.0575/604405

Via Nazionale 54, Cortona

Ceramiche realizzate secondo le antiche tecniche cortonesi su disegni e colori tradizionali (motivo del girasole su fondo giallo a righe verdi): piatti, brocche, ciotole, orci.

Check Also

Romagna Twin 2019, l’evento off sulle strade bianche più belle

Il Romagna Twin 2019 si è concluso con la partecipazione di oltre settanta motociclisti che per due giorni si sono immersi in una spettacolare natura.