Home / Moto / L’estate sta finendo!
Tony Cairoli. (immagine di repertorio)

L’estate sta finendo!

Nel 1985 i Righeira presentarono il sucessone “L’estate sta finendo”, un pezzo che ha accompagnato da sempre le vacanze estive, ricordandoci che la bellissima stagione del piacere e del riposo volge al termine. E che il motociclismo riparte con tanti buoni propositi. 

In questo periodo è interessante lanciare qualche piccola analisi di com’è andata questa stagione estiva, ovviamente mettendo in discussione unicamente il mondo delle due ruote, sia quello sportivo sia quello legato al settore puramente commerciale.  

Lo Sport: Antonio Cairoli e Marc Marquez brillano Valentino Rossi no! 

Cairoli_MXGP_11_LV_2013
Cairoli_MXGP_11_LV_2013

Antonio Cairoli è l’indiscusso protagonista del mondiale cross, ormai lanciato verso la conquista del mondiale nella classe MX1, arriverebbe così alla conquista del suo settimo mondiale. Come definirlo, un “marziano”? Poveri avversari! 

Da Valentino Rossi ci si aspettavano risultati diversi, certo la situazione è sicuramente migliore rispetto alla stagione 2012 in Ducati, ma in sella alla Yamaha si pensava di poterlo vedere costantemente in lotta per il podio. Certo, una vittoria è arrivata, sul circuito di Assen, e non sono mancati neanche diversi podi: 2° posto in Qatar, 1° ad Assen, 3° al Sachsenring e Laguna Seca.

Valentino Rossi
Valentino Rossi

Insomma risultati non certo del tutto negativi, ma che comunque vedono Valentino in 4° posizione in classifica mondiale, dietro al debuttante Marc Marquez, all’eterna promessa Dani Pedrosa e al compagno di squadra in sella alla Yamaha Jorge Lorenzo. E in futuro, per Valentino non si scorgono grosse sorprese.

A questo punto c’è da chiedersi come la Yamaha abbia lasciato andare via un pilota come Cal Crutchlow, in partenza nel 2014 per correre in sella alla Ducati. Forse non era saggio dirottare il pilota Inglese nel team ufficiale?

Andrea Dovizioso
Andrea Dovizioso

La “rossa” stenta a decollare, e quando lo fa, è perché affronta troppo velocemente un cordolo, come recentemente accaduto all’ultimo giro del Gp Indianapolis a entrambi i piloti Ducati in lotta tra di loro. I risultati per ora deludenti, si spera nel futuro, magari proprio con l’arrivo di Crutchlow. A dire il vero da quando in Ducati non c’è più Casey Stoner, tutti gli anni si spera nell’anno successivo e nell’arrivo di nuovo pilota, è stato così con Valentino Rossi e con Andrea Dovizioso. Speriamo che sia la volta buona la stagione 2014. Speriamo! 

Le moto: HONDA sforna, BMW piazza prima in classifica la R1200 GS. 

La crisi del mercato delle due ruote ha prodotto due strategie differenti tra le case motociclistiche. C’è chi ha investito, aumentando la gamma di moto e proponendo prodotti più “economici”, e chi invece è stato a guardare, alla fine magari passa sta crisi.

Tra le case più attive c’è sicuramente la Honda, il colosso giapponese ha “sfornato” una moltitudine di nuovi modelli, in maniera intelligente e raccogliendo poi buoni risultati in termini di vendite. La strategia è stata quella di proporre motociclette che hanno la base tecnica comune, riuscendo comunque a produrre modelli diversi, con il risultato di contenere i costi di produzione e quindi anche quelli di vendita.

CBR500R
CBR500R

Ad esempio quest’anno sono stati presentati i modelli CB500F (naked), CBR500R (sport) e CB500X (adventur), stessa base tecnica per tre moto diverse. http://www.moto-ontheroad.it/Moto-detail/prova-honda-cbr500r/

Caponord 1200
Caponord 1200

Aprilia ha lanciato sul mercato l’ottima Caponord 1200, moto estremamente evoluta contraddistinta da ottime prestazioni. Ora però serve maggiore attenzione nel far conoscere meglio l’intera gamma, contraddistinta da prodotti validi e affidabili. Insomma non esiste solo la supersportiva RSV4, c’è molto di più! http://www.moto-ontheroad.it/Moto-detail/prova-aprilia-caponord-1200/

 California Custom
California Custom

Risultato importante in casa Moto Guzzi, la California 1400 ha vinto nella categoria Cruiser al concorso tenutosi recentemente negli Stati Uniti organizzato dalla rivista Cycle Word. http://www.moto-ontheroad.it/Moto-detail/moto-guzzi-califonia-custom-orgoglio-italiano/

Le buone notizie per la casa italiana derivano anche da una crescita superiore all’11% di moto vendute nel 2013, segno che la strada intrapresa con i nuovi modelli sta dando ottimi frutti. 

BMW non sbaglia un colpo, o meglio qualche volta anche il colosso tedesco l’ha sbagliato, come scordarsi il mitico scooter C1 con il passeggero che viaggiava in veranda….

Adesso in listino ci sono i due nuovi maxiscooter C600 Sport-C650 Gt, sfornati per attaccare direttamente il riferimento del mercato in questo segmento, cioè il TMax di casa Yamaha, che per ora resiste senza tentennamenti. 

BMW R1200 GS 2013
BMW R1200 GS 2013

Il successo commerciale di BMW arriva dalla solita R1200 GS, rinnovata proprio quest’anno. Una moto che va molto bene, costa molto, ma vende tanto (la più venduta nel segmento moto nel mese di aprile). Meglio di così! 

V-STROM 1000
V-STROM 1000

Chi invece pare rimanere a guardare è la Suzuki, le moto della casa giapponese sono apprezzate per le ottime caratteristiche di guida e per le buone prestazioni, soprattutto nella gamma supersportiva. Purtroppo, oggi il segmento supersport è in pratica fermo. Si aspetta la nuova tutto-terreno V-Strom 1000 in arrivo sul mercato per il 2014, attendiamo! (http://www.moto-ontheroad.it/le-moto/suzuki-mr-tomohisa-product-planner-ci-racconta-le-linee-guida-della-nuova-v-strom-1000/)

Buon rientro a tutti dalle vacanze!

 

 

 

 

 

Check Also

GSSS

Scuola di Motociclismo C&T GSSS CORSI 2019.

I Corsi di Guida Dinamica Sicura su Strada GSSS, giungono al 14° anno di attività. Una garanzia per diventare dei veri motociclisti, per guidare in modo corretto e più sicuri su strada e in fuoristrada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.