Home / Viaggi in moto / Reportage / Tipicità in Blu, 4 giorni ad Ancona per parlare di blu economy

Tipicità in Blu, 4 giorni ad Ancona per parlare di blu economy

Tipicità in Blu è una tappa del Gran Tour delle Marche, un progetto di turismo esperienziale che comprende 28 tappe. Ad Ancona si ferma per 4 giorni, ed esplora tutti i settori della blue economy.

La sesta edizione di Tipicità in Blu si è svolta dal 16 al 19 maggio 2019. Un susseguirsi di eventi, incontri, mini crociere, degustazioni e visite guidate che raccontano di in una città che vive in simbiosi con il mare. 

Si percepisce da subito dal colle Guasco, dove sorge la Cattedrale di san Ciriaco. Ci si affaccia scorgendo quello che è sempre stata Ancona: un binomio formato da una importante ricchezza storico artistica e un grande lavoro di mare.

Il colpo d’occhio da quassù è notevole.

tipicità in blu
Vista dal Colle Guasco – Ancona

Sulla sinistra c’è il porto antico, liberato dalle reti doganali 4 anni fa, ci sono una coppia di archi. Il primo è l’arco di Traiano, che lo fece erigere quando partì per le campagne d’oriente. L’arco successivo con la fronte verso il mare è l’arco Clementino, fatto erigere da Papa Clemente XXII e progettato da Luigi Vanvitelli, che in qualche modo è l’architetto che ha ridisegnato tutto il fronte mare di Ancona. 

Tipicità in Blu
Cattedrale di San Ciriaco – Ancona

Le antiche mura, l’arco di Traiano, l’arco di Clementino. La storia della città e del suo rapporto con il mare stanno a ridosso del cantiere, che racconta l’altra parte della storia di Ancona. 

La peculiarità del porto di Ancona è che è l’unico porto antico d’Italia aperto alla cittadinanza, senza barriere, pur essendo zona doganale. Per il suo pregio artistico e la bellezza si è deciso di lasciarlo aperto, una zona urbana e doganale al tempo stesso.

Il cantiere di Fincantieri, che vive un periodo di intenso lavoro, solo 7 anni fa ha vissuto un periodo di crisi, senza più commesse e con i dipendenti a casa. Ci fu una grande mobilitazione anche sindacale e grazie anche alle amministrazioni locali e alle autorità portuali, Fincantieri ha deciso di specializzarlo, con l’impiego di maestranze specializzate, sulle navi da crociera di lusso, navi più piccole, più eleganti. Il cantiere si è quindi risollevato triplicando le commesse e prevedendo un forte aumento delle assunzioni. 

Il futuro prevede quindi per Ancona l’ampliamento del cantiere, che si riorganizzerà negli spazi interni, e verso la valorizzazione monumentale del porto antico, dedicando una parte del molo, che prima ospitava il transito dei tir, a spettacoli ed eventi sociali. Il grande progetto, in chiave turistica, è la realizzazione di una nuova banchina  per ospitare le navi da crociera più grandi, che farebbero qui l’home port. Una grande scommessa dal punto di vista della viabilità e valorizzazione del centro storico.

Tipicità in Blu è la celebrazione del binomio inscindibile mare città, un evento che mette in moto tutti quei meccanismi mirati a creare le opportunità migliori per lo sviluppo economico sociale e turistico del territorio. 

Fondamentale per Ancona è l’autostrada liquida, il collegamento tra l’Italia e l’Albania, la Grecia e la Croazia. Una grossa movimentazione di turisti e merci, a cui la città deve molta parte della sua economia.

Adria Ferries è uno dei partner più dinamici di Tipicità in Blu. Nasce nel 2004 e, nonostante sia una azienda giovane, è leader nel mercato albanese, un paese che si sta aprendo al turismo con grande successo. Le navi impiegano solo 8 ore per arrivare in Albania e questo rende il collegamento molto agevole.

Tipicità in Blu
Adria Ferries

Sono tre le navi della flotta, con la quarta in arrivo, a bordo delle quali la clientela trova dei servizi che rendono la permanenza a bordo molto piacevole. Ad esempio, sulla nave Francesca, l’area bambini ha riscosso notevole successo, oltre al servizio di ristorazione assolutamente made in italy.

L’azienda si fa promotrice di valori fondamentali come la sicurezza e l’attenzione verso tutti i temi legati  alla sostenibilità in mare per ridurre le emissioni nelle aree portuali e nei momenti di sosta. Adria Ferries inoltre si concentra nel rendere efficaci tutti i sistemi e il processo di imbarco dalla partenza all’arrivo per renderlo più fluido possibile; ad esempio il nuovo booking online focalizzato sulla facilità: è possibile concludere una prenotazione in pochi click.  

Anche lo sport, durante i quattro giorni di Tipicità in Blu, è protagonista, con la Sailing chef. Una spettacolare regata “che vede gli equipaggi impegnati in una doppia sfida: velica e di cucina.

Mentre avviene la gara sportiva, ogni cuoco di bordo cucina un piatto utilizzando gli ingredienti che vengono consegnati agli equipaggi alla partenza. Verranno giudicati al loro arrivo a Marina Dorica da una giuria qualificata.

Sono stati  15 gli equipaggi che hanno partecipato all’edizione appena trascorsa, quindi grande successo per questa regata gastronomica che vede il mare come protagonista indiscusso.

Marina Dorica è la struttura che ospita la Sailing chef, alla quale si affiancano altre attività: quest’anno il tema è “Ancona e l’ambiente” con una attenzione importantissima alla sostenibilità in particolar modo alle micro plastiche.

Questo porto è bandiera blu dal 2011 e nel 2019 ha ottenuto la certificazione ambientale iso 1401, uno dei pochi porti in Italia. E’ un porto rispettoso, green, dove l’attenzione per il mare e l’ambiente sono alla base dell’attività.

tipicità in blu
Marina Dorica – Ancona

E’ la marina più grande dell’adriatico, con 1630 posti barca, dei quali 1350 in mare e il resto a terra.  Realizzata nel 2000 è apprezzata dai diportisti perchè dispone di servizi di primo ordine con esercizi commerciali, 7 ristoranti, 2 bar, una enoteca e cantieri navali (utili per manutenzioni e rimessaggi).

Geograficamente si trova in uno dei pochi punti rocciosi dell’adriatico, con delle baie dove ripararsi, dove ci sono delle località molto belle come Sirolo, Numana e tutto il Conero. Chi tiene la barca qui ha quindi il vantaggio che anche solo nel weekend può passare del tempo piacevole in un tratto di costa esemplare. Questo è anche il punto del medio Adriatico più vicino alla Croazia.

Marina Dorica è una mega cooperativa dove tutti gli utili vengono reinvestiti. La partecipazione del Comune di Ancona fa sì che questo porto sia accessibile a tutti.

Tipicità in Blu è anche l’occasione per gustare l’eccellenza della cucina di mare, realizzata con pescato del territorio, il pesce azzurro così prezioso e “povero” al tempo stesso. Un prodotto a km zero che si presta in maniera ottimale anche allo street food.

Presso il Mandracchio, dove il mercato ittico ed i pescherecci ormeggiati rappresentano un perfetto sfondo, è stato allestito il Blu Village, dove assaggiare le specialità preparate sul momento, come l’Hamburger di Mare di Giancarlo e Valentino Catering. Davvero ottimo.

Altro importante fulcro di Tipicità in Blu è la La Mole Vanvitelliana,  connubio perfetto tra mare e terra ferma. Situata su un’isola artificiale, dove si incontrano arte cultura e che è luogo di incontro naturale per chi vive la città.

Qui si sono svolti convegni, laboratori e chiacchierate sul mare, sulla pesca e sui vini locali, con degustazioni e incontri tra produttori e visitatori.  La manifestazione Conero nel Calice è stata l’occasione ideale per far conoscere gli ottimi vini prodotti in questo territorio, in una location recentemente ristrutturata.

Il Conero nel Calice – Mole Vanvitelliana

La Mole è anche sede di mostre temporanee come quella di Robert Capa, con le sue fotografie di guerra, storia e passione.

Tipicità in Blu si è conclusa con l’esclusivo aperitivo sul marciaronda, un camminamento aperto solamente per l’occasione: un punto di vista privilegiato sul mare, due passi al tramonto,  e un buon calice di vino.

Si ringraziano

FLAG Marche Centro, per valorizzare le imprese di pesca e le attività correlate, puntando sulla qualità delle produzioni ittiche locali.

Camera di Commercio delle Marche

Comune di Ancona

Check Also

L’Imponente 2019. Sterrati e sabbia in stile vintage

L'Imponente è l'evento off, non competitivo, che si svolge interamente lungo il fiume Po. Un percorso ad anello che ha visto partire da Guastalla 270 moto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *