Moto On The Road | viaggi in moto, avventure in moto, turismo in moto

WDW 2018, il popolo ducatista si ritrova a Misano Adriatico

A venti anni dalla prima edizione siamo tornati al World Ducati Weekend, il più grande raduno mondiale dedicato agli appassionati della Marca bolognese. Una carrellata di immagini dal WDW 2018, passeggiando per il paddock del circuito Marco Simoncelli di Misano Adriatico.

In una società come quella odierna in cui pare che la parola d’ordine sia dividere, sono pochi i momenti di aggregazione in cui una passione riesce a coinvolgere grandi masse di persone. La nazionale di calcio ovviamente, certi mega concerti sicuramente. E poi la Ducati, che ormai dal 1998 perpetua il rito del suo raduno ufficiale, che con il WDW 2018 è, giunto alla sua decima edizione.

WDW 2018

 

Migliaia di appassionati giunti da ogni parte del mondo, scarichi aperti, frizioni sferraglianti, lunghe code per avere un autografo e l’immancabile selfie dai piloti di ieri e di oggi. Ed è interessante notare come, Dovi a parte, i piloti più acclamati siano ex o quasi ex come Stoner e Bayliss, o il vecchio leone Giancarlo Falappa, ancora amatissimo al limite della commozione.

 

Tutto intorno tanti stand dedicati ai vari modelli, la celebrazione del 25esimo compleanno del Monster, servizio gomme, sospensioni, assistenza, lo spazio dedicato al mondo Scrambler, musica dal vivo, test ride, possibilità di turni di prove libere in pista

 

Evento clou della giornata di sabato, la Race of Champions, dove, sotto gli occhi preoccupatissimi di Tardozzi e Domenicali, 12 alfieri del racing Ducati si sono sfidati in pista a bordo delle Panigale V4 in una vera e propria gara con tanto di carenate. Per la cronaca ha vinto Michele Pirro, tornato in perfetta forma dopo lo spavento al Mugello.

WDW 2018: Race of Champions

 

Ah, per chi fosse interessato a portarsi a casa un pezzo unico, su Ebay è già aperta l’asta per le 12 moto, autografate e vestite nei colori ufficiali delle rispettive squadre.

 

 

 

Exit mobile version