Val Brembana

Val Brembana in moto e Fly Emotion in Valtellina

Meta preferita dai milanesi in fuga dalla città, la Valle Brembana inizia da Villa D’Almè e termina a Carona. Noi di Moto On The Road abbiamo intrapreso una gita di un giorno con l’obbiettivo di dare una valida alternativa della SS36 per Sondrio.

testo e foto Ulderico Falanga

[wp_geo_map]

Partendo da Milano prendiamo l’A4 in direzione Venezia. Dopo giorni di maltempo abbiamo decisamente bisogno di “sgranchire” le gomme. Molti motociclisti prediligono andare verso Lecco dalla strada statale 36 per poi scegliere vari itinerari e salire di quota fino a Passo San Marco. Noi invece scegliamo la Val Brembana. Abbiamo deciso di uscire dalla A4 a Dalmine e di seguire le indicazioni per Villa D’Almè.

IMG_8257
Val Brembana in moto e Fly Emotion in Valtellina

Qui è stata da poco ultimata una tratta ad alta velocità per snellire il traffico domenicale. Bisogna attendere qualche chilometro per entrare nella valle e gustarsi un po’ di curve. La strada inizia ad essere scorrevole a Zogno per poi infilarsi nel paese. Subito dopo Zogno inizia San Pellegrino Terme. Qui, sempre per ovviare al traffico, i comuni della valle hanno deciso di costruire delle gallerie.

Ovviamente a noi non interessa tagliare la vecchia statale anzi, siamo curiosi di scoprire San Pellegrino. Entrando in paese si intuisce il passato glorioso di un paese edificato praticamente tutto in stile liberty dei primi del ‘900. Edifici storici si affacciano sulle rive del fiume Brembo che taglia a metà il paese. Da un lato una passeggiata sotto un portico mantenuto magnificamente con molti negozi e dall’altro lato del fiume un edificio immenso sempre in stile liberty, il Grand Hotel. Ci ha colpito molto sapere che è chiuso dal 1979 e che oggi è in completo stato di abbandono. Rimane comunque un monumento storico di incredibile bellezza.

veduta grand hotel
Val Brembana in moto e Fly Emotion in Valtellina.
Veduta Grand Hotel

Ripartiamo lasciandoci alle spalle un paese molto bello e affascinante che però lascia anche stupiti. La sensazione di abbandono di luoghi così ricchi di storia è per noi inspiegabile.

Dalla Val Brembana alla Valtellina

La strada procede veloce senza semafori. Le gallerie ci sono ma sono poche e di brevi tratti quindi si può ammirare una natura rigogliosa che quest’anno ha particolarmente giovato delle piogge abbondanti. Sfilano diversi paesi che sicuramente avrebbero diritto a molta più attenzione, e arrivati a Piazza Brembana decidiamo di salire verso Passo San Marco.

Il nostro consiglio è di fare rifornimento a Olmo al Brembo e di non rischiare di salire con serbatoio scarso perché da qui, dalla Val Brembana fino alla discesa in Valtellina non ci sono distributori di benzina. Superato Olmo procediamo per Mezzoldo. Da qui in avanti è un tripudio di curve e tornanti. Si sale a quota 2000 metri in meno di 20km fino ad arrivare a incontrare due rifugi. Il nostro consiglio è di andare a quello storico il Cà San Marco ex casa cantoniera che segna il confine tra la Val Brembana e la valtellina. L’altro è una costruzione per metà in cemento armato che non ci ha convinti per nulla e che stona parecchio nel contesto meraviglioso in cui si trova.

rifugio Cà San Marco
Val Brembana in moto e Fly Emotion in Valtellina.
Rifugio Cà San Marco

Dopo la sosta al rifugio si continua per qualche chilometro fino al passo. Bello fermarsi a avere la Val Brembana alle spalle e di fronte la Valtellina.

La strada prosegue con curve e tornanti che si alternano quasi ritmicamente; unico neo il manto stradale rovinato dall’ultimo inverno (3 metri e più di neve) e rappezzato all’italiana.. Ci fermiamo ad Albaredo per San Marco incuriositi da vari cartelli stradali che indicano Fly Emotion. Scopriamo che in un paese che ospita poco più di 100 residenti è nata da un gruppo di giovani un’attrazione a impatto zero sulla natura, che cattura l’attenzione di moltissimi turisti anche stranieri; il volo su fune che qui si chiama Fly Emotion.

Val Brembana in moto e Fly Emotin in Valtellina. La vista di Albaredo in volo
Val Brembana in moto e Fly Emotion in Valtellina.
La vista di Albaredo in volo

Fly Emotion è una simulazione di volo e permette di “volare” da Albaredo a Bema su fune con l’ausilio di carrucole e di imbracature. Tutto mediante la sola forza di gravità. Sempre più incuriositi ci avviciniamo per vedere da vicino come funziona e poco dopo decidiamo di provare quest’esperienza. I ragazzi dello staff ci istruiscono sul volo e veniamo vestiti con le apposite imbracature e caschi. Il bello è sapere da loro che l’utenza di questa attrazione è variegata e che hanno avuto da bambini di 4 anni a un vigoroso 87enne.

IMG_0609
Val Brembana in moto e Fly Emotion in Valtellina

La novità assoluta e che differenzia Fly Emotion da altre attrazioni simili è il volo in coppia che dà la possibilità anche alle famiglie di far volare i bambini col genitore. Rotti gli indugi e la classica paura del vuoto, ci sganciano e parte il volo. Si raggiunge subito una discreta velocità e si arriva dall’altra parte della valle in breve tempo. L’unico elemento della teleferica che utilizza l’elettricità è il freno che blocca la persona. Si passa da un centinaio di chilometri orari a zero in una frazione di secondo. Le sensazioni di volo sono entusiasmanti e superata la paura dell’altezza si può godere di panorami splendidi immersi in una vegetazione fantastica. Le operazioni di sgancio dalle imbracature sono sempre assistite da operatori molto cordiali e simpatici. Ora che ci si trova a Brema bisogna ritornare alla base dalla parte opposta della valle. Qui si viene accompagnati all’altra piattaforma di volo con una navetta sempre inclusa nel costo del biglietto. L’altro volo parte da un’altezza maggiore e la velocità di trasferimento è maggiore. Al termine di quest’esperienza si rimane piacevolmente colpiti dall’intraprendenza di questi ragazzi che hanno sfidato la burocrazia italiana riuscendo a realizzare in breve tempo la seconda struttura di volo su fune presente sul nostro territorio nazionale.

In volo verso Bema
Val Brembana in moto e Fly Emotion in Valtellina.

Fly Emotion ha inoltre raggruppato diverse strutture sportive per poter offrire al turista non solo l’esperienza di volo ma anche dei pacchetti che uniscono altre attività di sport all’aria aperta (visita il sito www.flyemotion.it).

Calendario di apertura 2014

L’attrazione sarà aperta, solo durante i weekend, a partire dal 5 aprile al 15 giugno. Dal 17 giugno al 14 settembre, invece, sarà fruibile tutti i giorni, per poi tornare all’apertura nei soli weekend nel periodo autunnale (dal 20 settembre al 2 novembre).

Aperture straordinarie: 21 aprile, 25 aprile, 1° maggio, 2 giugno.

http://www.flyemotion.it/it/scopri-il-volo/calendario.

Si raccomanda sempre la prenotazione utilizzando il sito www.flyemotion.it o il numero verde 800.917.521

Costi

A partire da € 29.50 a persona. Il prezzo varia stagionalmente e a seconda della fascia oraria.

Contatti

Fly Emotion
Via San Marco 20, Albaredo per San Marco (SO)
www.flyemotion.it
info@flyemotion.com
Tel. 800 917 521

[alert type=alert-yellow ]

La moto del viaggio

BMW F 800GS
BMW F 800GS

vai alla prova

[/alert]

Check Also

il mio primo viaggio in moto in solitaria (con una moto di 22 anni)

TT 2022 East Way Direction, così ho chiamato l’avventura del mio primo viaggio in moto in solitaria con una Yamaha TT 600 E

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.