Home / Viaggi in moto / Reportage / Romagna, lo dici e sorridi. Un itinerario tra mare e collina

Romagna, lo dici e sorridi. Un itinerario tra mare e collina

Una regione celebre per la sua riviera, ma che ha un entroterra di eccellenze spesso sconosciute. Lo slogan “Romagna, lo dici e sorridi” racconta anche la qualità dell’accoglienza.

Sicuramente della Romagna sono celebri le lunghe spiagge gremite d’estate da vacanzieri in cerca di tintarella, svago, buona cucina e prezzi abbordabili. Meno frequentate – anche se negli ultimi anni c’è una forte riscoperta – le colline che a pochi chilometri dal mare offrono tante opportunità paesaggistiche, culturali e – ovviamente (ma come potevano mancare) – cibi e vini straordinari. Ma questi già validi motivi possono spiegare il motto coniato per la regione: “Romagna, lo dici e sorridi”?

Tonino Guerra (del museo a lui dedicato vi parleremo più avanti), amava dire che la bellezza è il petrolio dell’Italia. Niente di più vero. Ma se anche la Romagna è colma di bellezze naturali e monumenti, ha una cosa in più che la caratterizza: qui il turista è un ospite, perché l’ospitalità è insita nell’animo dei romagnoli. Si narra che a Bertinoro dovettero mettere una colonna con degli anelli (che ancor oggi si può vedere) ognuno riferito ad una famiglia, perché il cavallo di un viandante, legato casualmente ad uno di questi, determinasse chi aveva il privilegio di poterlo ospitare senza litigarselo.

Panorama dalla Rocca Malatestiana di Verucchio

Questa propensione all’ospitalità è tipica di tutta la regione ed è stata trasformata in una straordinaria capacità imprenditoriale, che non perde mai la sua connotazione originale. Qui si lavora con il sorriso sulle labbra, con la gentilezza e la disponibilità che rendono una vacanza sempre un momento piacevole. Ma non si tratta di sorrisi di convenienza, ma di quella originale e millenaria propensione all’accoglienza che ci fanno dire che il petrolio della Romagna sono i romagnoli stessi. Ecco perché “Romagna, lo dici e sorridi” è il motto ideale per questa regione.

Quello che vi proponiamo non è un semplice itinerario. Farlo in moto richiederebbe poche ore. Vi daremo delle indicazioni, delle chicche, ognuna delle quali richiede tempo per potersele godere e quindi sicuramente almeno fra i due e i tre giorni per vederle tutte con la giusta calma. Bisogna fermarsi, visitare i vari luoghi artistici, sedersi ai tavolini all’aperto di qualche bar a parlare con la gente, sempre ben disposta a fare due chiacchiere. Scattare qualche foto e fermarsi a mangiare cose gustose e popolari nei ristoranti (alcuni dei quali siamo in grado di garantirvi) godendo di un tramonto o di un panorama.

Il percorso

 

Bellaria Igea Marina

Antico borgo marinaro – diviso a metà dal suggestivo porto canale – è oggi una moderna e attrezzata città balneare. Può essere il luogo ideale come base per il pernottamento del nostro percorso, per godersi un insieme della vita di mare e dell’entroterra.

Tracce delle antiche origini romane si possono vedere nel polo culturale “Museo Noi”, di recente realizzazione. Si tratta di uno spazio che accoglie numerosi reperti tra cui uno splendido mosaico romano del IIIIV secolo d.C.

Ta gli altri monumenti la Torre Saracena (il monumento più antico integro) che testimonia la dominazione pontificia e la Casa Rossa di Alfredo Panzini. residenza estiva del grande

letterato, oggi sede di mostre, incontri ed eventi.

Molto interessante è il quartiere antico, quello dei pescatori, per altro abbellito da diverse istallazioni. Ricco il calendario degli eventi di cui troverete note a fine articolo.

Anche qui non manca un’eccellete ristorazione, prevalentemente a base di pesce.

Dormire a Bellaria Igea marina

Hotel Levante
Via Cristoforo Colombo, 1
Bellaria Igra Marina
te. 0541 344223

info@hlevante.com

https://www.hlevante.com

Posizionato alla foce del porto canale è un hotel 4 stelle

con annesso un ottimo ristorante. Gentilezza, pulizia e camere vista mare.

Mangiare a Bellaria Igea Marina

Ristorante Da Primo

Via Alfredo Pinzon 120

Lungomare Igea marina

tel. 0541 330440

Ottima cucina di pesce a prezzi accessibili

Il porto canale di Bellaria Igea Marina
Pescatore nel Porto Canale di Bellaria Igea Marina

Santarcangelo di Romagna

L’Arco di Papa Clemente XIV

Si tratta di un antico borgo di origine romana posto sulla via Emilia. Ci sono diversi motivi per passarci qualche ora, dai monumenti ai musei, fino alle attività artigianali, alcune delle quali di antiche origini.

Tra i monumenti:

La Pieve di San Michele Arcangelo che è l’edificio religioso più importante e antico della città

Il monumentale Arco di Papa Clemente XIV, che porta a piazza Ganganelli, sede del mercato settimanale del venerdì.

Il Campanone, uno dei monumenti più identificativi della città, situato nel cuore del borgo medievale.

La Rocca Malatestiana posta sulla sommità della collina su cui è costruito il borgo medievale di Santarcangelo, è stata costruita nel 1386 e ammodernata alle necessità difensive sopraggiunte con l’avvento delle armi da fuoco nel 1447. È il luogo in cui si pensa siano stati uccisi Paolo e Francesca. Ora di proprietà della nobile famiglia Colonna di Napoli, ha disponibili due appartamenti in regime di B&B.

castellodisantarcagelo@gmail.com

www.castellosantarcangelo.it

Vista del borgo medievale dal Castello di Santarcangelo di Romagna
Castello di Santarcangelo di Romagna

Artigianato e musei

Alcuni dei luoghi dell’artigianato tipico di Santarcangelo sono anche luoghi storici e potrebbero essere annoverati fra i monumenti.

È il caso della Stamperia Artigiana Marchi, in attività ininterrottamente dal 1633. Al suo interno un marchingegno che da quasi 400 anni lavora tutti i giorni, un potente mangano con cui si stirano i tessuti, prima di operare la stampatura.

Il mangano è un argano a forza umana utilizzato già in epoca pre-romana, ma perfezionato da Leonardo Da Vinci ed utilizzato in diverse macchine da guerra. La versione pacifica vede una grossa ruota di legno, al cui interno un solo lavorante riesce ad imprimere una forza di diverse tonnellate, che servono a stirare rulli di legno su cui sono avvolti tessuti di cotone, lino o canapa. Una volta stirato il tessuto è decorato a mano – con stampi ricavati da legno di pero intagliato – con tinture naturali (perlopiù a base di ruggine), che viene poi fatta asciugare e fissata definitivamente attraverso un bagno acido. Questo luogo ha una sua particolare magia ed è visitabile.

Via Cesare Battisti, 15,

Santarcangelo di Romagna (RN)

www.stamperiamarchi.it/

Il Museo Tonino Guerra

Museo Tonino Guerra

Tonino Guerra è stato un artista a tutto tondo: poeta, scrittore, sceneggiatore e pittore.

Nel museo sono esposte alcune sue opere ed è un percorso iconografico tra le sue diverse attività, corredato da audiovisivi, manifesti, sculture e diverse suggestioni adatte a far capire la poliedricità del personaggio. Di umili origini contadine, Tonino Guerra ha sempre vissuto il suo essere romagnolo con grande orgoglio. Ha collaborato con i più grandi registi della metà del ‘900 in poi, da Federico Fellini a Michelangelo Antonioni, da Francesco Rosi ai fratelli Taviani.

Nel parco cittadino si trovano anche le due splendide fontane di sua progettazione: il “Prato Sommerso” e i “Fiori di Pietra”.

Indirizzo: Via della Costa 15

Santarcangelo di Romagna

aperto tutti i giorni escluso giovedì

tel. 0541626506

nelmondoditoninoguerra@gmail.com

www.museotoninoguerra.com

Museo del Bottone

Questo curioso museo riguardante un accessorio fra i più utilizzati, il bottone. È stato articolato cronologicamente in funzione dell’epoca. Diviso in tre settori, racconta i materiali, la produzione, la funzione, gli aneddoti e la storia di questi piccoli oggetti. La collezione vanta ben 10500 tipi di bottone.

Indirizzo: via della costa 11

Santarcangelo di R. (RN)

http://www.bottoni-museo.it/

Grotte di Santarcangelo

È una storia misteriosa ed antica, quella delle Grotte di Santarcangelo.

Si tratta di un reticolo di ipogei, diffuso su tutto il territorio della cittadina. Le grotte censite sono circa 150 e nel tempo hanno avuto diversi utilizzi, ma la loro realizzazione rimane misteriosa. Furono utilizzate in tempo di guerra come rifugi antiaerei, ma anche per la conservazione e la stagionatura di alimenti. È possibile visitarle su appuntamento

http://www.santarcangelodiromagna.info/santarcangelo-sotterranea/

Il cipresso di San Francesco nel Convento dei Frati Minori

Villa Verrucchio – Convento S.Croce dei Frati Minori 

Si tratta del convento più antico della Romagna. Gia subito dopo la morte di San Francesco (1226), alcuni frati costruirono delle celle prospicienti l’antica chiesa, cominciando ad abitarvi.

Punto nevralgico del complesso è il chiostro dove si erge un imponente cipresso che la leggenda vuole sia stato piantato dal santo. Il quasi millenario albero, che ha vissuto diverse vicissitudini ed è ora sorretto da due imponenti bracci metallici, ma anche il resto della struttura, meritano una sosta.

Indirizzo: Via Convento, 150, Verucchio (RN)

Convento Francescano dei Frati Minori

Mangiare in zona

Tenuta Amalia

Via Molino Bianco 836

Villa Verucchio (Rimini)

tel. 0541/678536 – tel. 0541/678876

Ristorante tipico in una antica dimora storica.

Chiedete e vi sarà raccontato!

Prezzi 20/25 euro vini esclusi

Romagna, lo dici e sorridi

Verucchio

Questo grazioso borgo merita una visita per diversi motivi: in primis la Rocca Malatestiana, da cui si può godere di un panorama che permette – nelle giornate terse – di godere della vista di gran parte della costa romagnola. Sull’altro lato la bellissima visuale offre il borgo e la vallata in cui scorre il fiume Marecchia. Interessante anche la visita alla rocca e alle sue sale. Scendendo, nel borgo, il Museo Archeologico dedicato alla cultura villanoviana e ai reperti rinvenuti nell’area, ma anche i ristoranti e i bar che si affacciano sulla piazza Malatesta, centro del paese.

Museo Archeologico di Verucchio
Via Sant’Agostino 14

47826 Verucchio (RN)
Ufficio Informazioni: Tel. + 39 0541 670222
Ufficio Museo: Tel. + 39 0541 670280
museoarcheologicoverucchio@gmail.com

https://museoarcheologicoverucchio.com

Panorama dalla Rocca Malatestiana di Verucchio verso le vallate interne
Panorama dalla Rocca Malatestiana Verucchio verso la costa

Mangiare a Verucchio

Tiee

Piazza Malatesta 14

Verrucchio

tel. 0541 679204 – 339 4892376

Tipicità Italiane ed eccellenze gastronomiche

Prezzo medio escluso vini € 20/25

Sale interne di grande atmosfera

Momenti di relax a Verucchio ai tavolini del Bistrot Tiee

Sogliano al Rubicone (il paese delle unicità sensoriali)

Anche questo borgo merita una passeggiata e una sosta sostanziosa.

Museo del Disco: una chitarra di Bruce Springsteen, nella sala con i dischi d’oro di numerosi rocker

Da non perdere assolutamente una visita al Palazzo della Cultura e Museo del disco d’epoca.

Qui gli appassionati di musica si lustreranno gli occhi. Oltre a una sostanziosa collezione di dischi, in vinile e gommalacca (50.000 circa), copertine musicali, manifesti cinematografici, grammofoni,, giradischi, impianti wi-fi, anche una emozionante serie di dischi d’oro dei più grandi rocker mondiali e anche qualche strumento legato a questi artisti.

Nelle sale sopra, una importante collezione di volumi tra cui alcuni di impareggiabile pregio.

Palazzo della Cultura e Museo del disco d’epoca

Piazza Garibaldi , 47030

Sogliano al Rubicone (FC).

Telefono 366.3023594, 388.1667113

Una fossa ancora vuota per il celebre formaggio. Verrà riempita ad agosto.

Formaggi di fossa

Si tratta di un’eccellenza gastronomica di cui Sogliano è località leader, per qualità e produzione. Il formaggio di fossa si realizza mettendo in cavità scavate nella roccia (in epoca remota), le forme di formaggio per una stagionatura anaerobica (in assenza di aria) dal mese di agosto fino a novembre (il 25 per tradizione). Noi siamo andati alle Fosse Brandinelli. Inutile dire che al formaggio si sono accompagnati anche ottimi vini e salumi.

Fosse Brandinelli

Via XX Settembre 2/B

Sogliano al Rubicone (FC)

tel. 0541/948645

www.fossebrandinelli.it

Marino Brandinelli

San Giovanni in Galilea

Si tratta di un antico borgo arroccato nel suo castello.

Anche qui viste mozzafiato sulle colline della Romagna e sullo Stato di San Marino.

Al suo interno il museo Renzi uno dei più antichi musei italiani, fondato nel 1885 da Don Francesco Renzi, che narra le vicissitudini delle antiche civiltà che hanno abitato la zona. Più in alto nel borgo un monumento dedicato alla motocicletta, ci indica che siamo nel posto giusto e una sosta al ristorante a pochi metri è d’obbligo.

Museo e Biblioteca Renzi
Via Matteotti, 27

Borghi (FC) loc. San Giovanni in Galilea

http://www.museorenzi.it/

 

Monumento alla moto a San Giovanni in Galilea

Mangiare a San Giovanni in Galilea

Osteria di Confine

Via Malatesta 6 – Borghi

(Loc. San Giovanni in Galilea)

te. 0541 939150

Cucina romagnola rivisitata con l’uso di prodotti del territorio. Bello spazio all’aperto sotto pergolato.

Prezzo medio escluso vini € 25

Tenuta Spalletti Colonna di Paliano e Castello di Ribano

La produzione vinicola romagnola meritava un po’ di attenzione.

Vi proponiamo una cantina che produce vini dal 1500 principalmente con vitigni di sangiovese affinato, per molte etichette, in legno. La tenuta e il castello sono immersi nel verde ed è possibile cenare nelle splendide sale di una parte del castello o, nelle sere d’estate, all’aperto godendo di bei panorami.

Cantine Spalletti Colonna di Paliano
via sogliano, 100
Savignano sul Rubicone (FC)
Tel. 0541 945111

Ristorante Le cantine

Osteria Vineria attigua le Cantine Spalletti

tel. 393 9075737

Parco della Salina – Riserva Naturale

Una tradizione millenaria che vede le saline della zona dare vita a un prodotto di eccellenza: il Sale Dolce di Cervia. La purezza del prodotto – ottenuto con le antiche tecniche di decantazione – fanno del Sale Dolce di Cervia il complemento ideale per le pietanze e gli altri prodotti tipici locali. La zona è anche Riserva Naturale e al suo interno si possono osservare diverse specie di volatili, tra cui: il fenicottero rosa, il cavaliere d’Italia, l’airone cinerino e diverse altre specie che è facile osservare.

Indirizzo: Via Salara Provinciale n.6

Cervia (RA)

https://www.salinadicervia.it/

Fenicotteri rosa nel Parco della Salina di Cervia

Calendario eventi Bellaria Igea Marina 2019

Giugno

Da Venerdì 07 a Domenica 09 Giugno

Ballando sulle Onde

Tre giornate in riva al mare dedicate alla musica, al ballo, alla compagnia, al divertimento

e alla diffusione delle tradizioni folkloristiche romagnole, in cui saranno organizzate lezioni

di ballo, spettacoli musicali con orchestre ed esibizioni del gruppo spettacolo “Le Sirene

Danzanti”, aperitivi danzanti e una visita al Museo di Secondo Casadei.

Info: Fondazione Verdeblu 0541 346808, ballandosulleonde.it

Sabato 15 Giugno

La notte del liscio

Piazzale Santa Margherita, Igea Marina, ore 21.30

Concerto di Mirna Fox e Roberto Tomasi

Una grande serata musicale con Mirna Fox e Roberto Tomasi, che ripropongono in modo

inconsueto, e con originali arrangiamen vocali, i pezzi di successo del liscio romagnolo.

Sabato 29 Giugno

Vele al Vento – Festival della Marineria

Portocanale e Piazzale Capitaneria di Porto

Raduno di barche storiche con vele al terzo e degustazioni gastronomiche dalle ore 19.00.

A cura di Circolo Nautico Bellaria Igea Marina in collaborazione con Fondazione Verdeblu

Info: Circolo Nautico Bellaria Igea Marina 333 9550390, Fondazione Verdeblu 0541 346808

Luglio

Da venerdì 05 a domenica 07 luglio 2019

La Notte Rosa

Bellaria Igea Marina

Venerdì 19 e sabato 20 luglio

Saraceni – Rievocazione storica in costumi d’epoca

Portocanale, Lungomare, Isola dei Platani

Sabato 27 luglio

Riviera Beach Run – L’unica corsa su strada e spiaggia

Spiaggia di Bellaria Igea Marina

.

Mercoledì 14 agosto 2019

Fuochi d’Artificio Musicali

Piazzale Capitaneria di Porto, Portocanale, Igea Marina

Domenica 18 agosto

La Festa del Mare

Portocanale, Bellaria Igea Marina

Biovedì 22 agosto

Lirica Sotto le Stelle

Borgata Vecchia, Via Romea, Bellaria, ore 21.00

Mese di Settembre

Da venerdì 13 a domenica 15 settembre

La Festa della Piadina | la pis un po’ ma tot

Isola dei Platani, Piazza Matteotti, via Torre

Sabato 21 e domenica 22 settembre 2019

I Love Uso Village – dedicato ai ciclisti e a tutta la famiglia

via Fornace, Bellaria Igea Marina

Calendario eventi Verucchio 

Dal 28 Aprile al 29 Settembre

Museo e Rocca: Storie per te

Visite guidate gratuite a tema ogni ultima domenica del mese. Inizio ore 15.00

Ufficio IAT 0541 670222

www.prolocoverucchio.it https://museoarcheologicoverucchio.com/author/museoarcheologicoverucchio/

Giugno-Luglio-Agosto (Ogni giovedì)

Museo e Rocca: Cortili al Tramonto

Ogni giovedì (alternando museo e rocca) degustazioni di vino e prodotti locali nei luoghi della storia, con breve visita guidata gratuita.

Ufficio IAT 0541 670222

www.prolocoverucchio.it

 

21 Giugno ore 21.00

Festa della Musica

Concerti nel centro storico all’interno del circuito di manifestazioni de I Borghi più belli d’Italia.

Evento a cura del Comune di Verucchio in collaborazione con Associazione Pro Loco Verucchio

Ufficio del Turismo 0541 673927 – Ufficio IAT 0541 670222

www.prolocoverucchio.it

 

22 Giugno ore 21.00

Notte Romantica nei Borghi più belli d’Italia:

evento all’interno del circuito di manifestazioni de I Borghi più belli d’Italia. Concerto in Piazza Malatesta, a mezzanotte brindisi sulle note romantiche offerto dagli esercenti di Verucchio.

Evento a cura del Comune di Verucchio in collaborazione con Associazione Pro Loco Verucchio

Ufficio del Turismo 0541 673927 – Ufficio IAT 0541 670222

www.prolocoverucchio.it

 

Seconda metà di luglio

Verucchio Music Festival

Sagrato della Chiesa Collegiata:

Il Verucchio Music Festival, che quest’anno giunge alla XXXV edizione, si colloca come un evento di alto valore nel panorama musicale italiano ed è ormai affermato anche a livello internazionale. Ogni anno si conferma con un programma di grandissima qualità e prevede artisti di fama mondiale.

Ufficio del Turismo 0541 673927 – Ufficio IAT 0541 670222

www.verucchiofestival.it

www.prolocoverucchio.it

www.comune.verucchio.rn.it

Agosto

Rocca d’Incanto e Rocca in Musica

Spettacoli, concerti, visite guidate serali, laboratori per bambini

Ufficio IAT 0541 670222

FB: Pro Loco Verucchio; Rocca malatestiana di Verucchio

www.prolocoverucchio.it

www.comune.verucchio.rn.it

2 – 3 – 4 Agosto

Cene Medievali

Rocca Malatestiana di Verucchio

Serate speciali durante le quali gli invitati possono assaporare cibi deliziosi e immergersi nell’atmosfera di un vero banchetto alla corte dei Malatesta. La suggestiva cornice della Rocca del Sasso si anima di affascinanti e divertenti figure, dame, cavalieri, combattenti e maghi. Ogni anno uno spettacolo sempre nuovo e intriganti avventure coinvolgono gli ospiti nella magia che si respira nel grande salone delle feste della roccaforte della famiglia Malatesta.

Cena e spettacolo su prenotazione. Adatto ai bambini.

Ufficio IAT 0541 670222

FB: Pro Loco Verucchio; Rocca malatestiana di Verucchio

www.prolocoverucchio.it

www.comune.verucchio.rn.it

Ufficio IAT 0541 670222

11 e 12 Agosto

Calici e Stelle

Centro storico, Museo Archeologico e Rocca malatestiana

La manifestazione denominata “Calici e Stelle”, giunta quest’anno alla 8^ edizione si svolgerà nel borgo medievale di Verucchio. Per le vie del borgo numerose cantine del territorio romagnolo e di altre regioni proporranno ai visitatori vini di alta qualità, cibo di strada, prodotti tipici della nostra terra, il tutto accompagnato da spettacoli e musica di sottofondo.

Ufficio IAT 0541 670222

FB: Pro Loco Verucchio; Comune di Verucchio

www.prolocoverucchio.it

www.comune.verucchio.rn.it

Agosto

Chiostro Monastero S.Agostino – Museo Archeologico: VERUCCHIO ALL’OPERA – IV EDIZIONE ORE 21.15

Ufficio IAT 0541 670222

FB: Pro Loco Verucchio; Comune di Verucchio

www.prolocoverucchio.it

www.comune.verucchio.rn.it

14 – 15 Settembre

Fiera di S.Croce o Fira di Quatorg

Centro storico Verucchio

Ventisettesima Fiera di Santa Croce a Verucchio. È un evento che fa assaporare ancora il vero gusto della tradizione romagnola con la fiera del bestiame e dei mestieri di una volta, i laboratori con i maestri artigiani e le mostre. Sabato e domenica si balla con l’orchestra di liscio e poi tutti con il naso all’insù per i meravigliosi fuochi d’artificio che incendiano la Rocca malatestiana. Sabato e Domenica stand gastronomici con specialità romagnole. Ingresso libero. Evento organizzato da Associazione Pro Loco Verucchio

Ufficio IAT 0541 670222

www.prolocoverucchio.it

www.comune.verucchio.rn.it

5 – 13 Ottobre

Festa della Storia

Centro storico, Museo Archeologico e Rocca malatestiana

A cura del Comune di Verucchio in collaborazione con Associazione Pro Loco Verucchio

Per una settimana Verucchio torna indietro nel tempo, raccontando attraverso varie iniziative quanto si è conservato del suo patrimonio storico-archeologico: dalle incredibili testimonianze di epoca villanoviano-etrusca fino alle imponenti evidenze medievali. In quei giorni chi passa da Verucchio fa un salto indietro nel passato accompagnato da archeologi, storici, autori di storia e di storie che raccontano luoghi, vicende e personaggi attraverso visite ai monumenti, incontri, aperitivi con la storia e laboratori.

Ufficio IAT 0541 670222 – Museo Archeologico 0541 670280

https://museoarcheologicoverucchio.com

www.prolocoverucchio.it

www.comune.verucchio.rn.it

testo e foto: Claudio Falanga

Check Also

1000 Sassi edizione zero, una cavalcata in fuoristrada tra il Chianti e la Maremma

Abbiamo partecipato alla Edizione Zero della 1000 Sassi, un assaggio dell’evento che l’anno prossimo ci porterà alla scoperta della Toscana in fuoristrada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *