Home / Viaggi in moto / Reportage / L’Aventure Michelin, il celebre marchio di pneumatici si racconta in un museo
Museo dell'Aventure Michelin
Museo dell'Aventure Michelin

L’Aventure Michelin, il celebre marchio di pneumatici si racconta in un museo

Nella regione francese dell’Auvergne, a Clermont-Ferrand, si trova il Museo de L’Aventure Michelin. Negli oltre 2000 mq è possibile ripercorrere la storia dell’azienda produttrice di pneumatici.

Clermont-Ferrand si trova a sud di Parigi. La città, distante circa 420 km dalla capitale francese, può essere una bella tappa intermedia per una piacevole ed interessante visita al museo “L’Aventure Michelin”.

L'Aventure Michelin
L’Aventure Michelin

Il colosso francese, con sede proprio nella cittadina di Clermont, nacque nel 1889. Ad oggi è uno dei più grandi e prestigiosi produttori di pneumatici, destinati ad ogni tipo di mezzo: camion, auto, aeri, trattori, bici e anche le moto.

Il gruppo è presente in tutto il mondo, sono ben 70 gli stabilimenti di produzione sparsi in 17 paesi, oltre 114.000 mila i dipendenti che hanno prodotto nel 2017 ben centonovanta milioni di pneumatici. Ma l’azienda francese è conosciuta anche per la sua famosa “Guida Michelin”, con ben oltre otto milioni di copie stampate.

Arrivati in sella alla nostra moto, apprezziamo da subito l’ampio parcheggio della struttura, cosa che ci rassicura di lasciare la moto e bagagli senza troppi pensieri. Molto cortesi gli addetti alla reception, che in inglese ci spiegano come è organizzata la visita all’interno del museo. Nella hall sono già esposti mezzi che rappresentano la storia del marchio, un treno e un aereo storico, mentre sulla parete una bellissima e recente macchina da Formula 1.

Nel 1889 nasce l’azienda per volontà di due fratelli, André ed Edouard Michelin, che avevano come obiettivo quello di sviluppare e mettere a punto soluzioni per il trasporto delle persone e delle merci.

La piccola azienda di 52 dipendenti è situata a Clermont-Ferrand, e l’attività era rivolta alla produzione di un freno a tampone in gomma. La storia dell’azienda si sviluppa velocemente. Il passo successivo fu quello del deposito del primo brevetto sugli pneumatici smontabili, che permetteva la riparazione in quindici minuti contro le tre ore necessarie fino a quel tempo.

Nel 1900 nasce la prima guida Rossa Michelin, prodotta in 35000 copie, con l’intento di dare informazioni pratiche e affidabili per i viaggiatori. Anche all’interno del museo gli è stata dedicata un’ampia sala, che illustra l’evoluzione della guida, dalla versione cartacea a quella web.

Durante il periodo della I° guerra mondiale, la casa francese sviluppò i propri aerei, e i primi cento verranno forniti gratis al governo francese. In totale verranno prodotti ben 1884 esemplari realizzati nella fabbrica di Cermes. A cavallo tra il 1940 e il 1948 viene sviluppato lo pneumatico radiale per auto, che arrivò ad equipaggiare le moto solo nel 1997.

L'Aventure Michelin
L’Aventure Michelin

Camminando tra l’ampia mostra si percepisce tutto la storia sia del marchio francese, ma anche quanto è stato fatto nell’evoluzione di uno dai più importanti componenti che equipaggiano le nostre auto e le nostre moto. Si può ammirare sia il metodo di fabbricazione, ma anche quello che sono i processi di ricerca e sviluppo utilizzati per giungere ad un prodotto affidabile ed efficace.

Non mancano le auto e le moto che sono state spesso utilizzate come laboratorio per i test e lo sviluppo, ma anche vere chicche di veicoli a dir poco fantasiosi. Un bel tutto, ben articolato e colorato, di quanto è stato fatto dal colosso francese.

Questo museo è una tappa da inserire assolutamente nelle cose da vedere. E’ sviluppato in uno spazio molto ampio suddiviso in aree tematiche. Gli ambienti sono stati creati attraverso l’utilizzo di strumenti multimediali e accorgimenti visivi che catturano l’attenzione del visitatore. Non mancano aree interattive e sale di proiezione.

L'Aventure Michelin

Si ringrazia l’Agenzia per lo sviluppo del turismo francese.

Testo di Amedeo Roma

Foto di Nadia Giammarco

Check Also

1000 Sassi edizione zero, una cavalcata in fuoristrada tra il Chianti e la Maremma

Abbiamo partecipato alla Edizione Zero della 1000 Sassi, un assaggio dell’evento che l’anno prossimo ci porterà alla scoperta della Toscana in fuoristrada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *