Home / Moto / Prove / Suzuki Gladius 650 ABS: la prova

Suzuki Gladius 650 ABS: la prova

testo Nadia Giammarco

foto Amedeo Roma

Facile e adatta a qualsiasi tipo di motociclista, la Suzuki Gladius 650 ABS è divertente ed economica, con soli 6.590 euro sei già in sella ad una moto vera

Il nome Gladius trae ispirazione dall’arma usata dai lottatori dell’antica Roma, efficace e compatta, pare quindi un ottimo “slogan” per sintetizzare design, tecnologia e motore e per rappresentare la filosofia della naked Suzuki.

Con un nome così non sorprende il fatto che l’estetica sia la prima cosa che colpisce di questa moto, la colorazione total-black poi, con particolari in finitura opaca che contrastano con il nero lucido, la rende aggressiva ma con stile.

Suzuki Gladius 650 ABS
Suzuki Gladius 650 ABS “total-blak”

La Gladius ha tutti i numeri “giusti” per ritagliarsi il suo spazio nel settore delle medie “facili” del settore naked, proprio a partire dalla sue caratteristiche tecniche. Il propulsore bicilindrico a DOHC V-Twin a 90 da 645 cm3 è una vecchia conoscenza, visto che deriva dal modello precedente SV650, apprezzato per essere praticamente indistruttibile. L’alimentazione del carburante è affidata all’iniezione elettronica Suzuki Dual Throttle Valve (SDTV), mentre a migliorare la combustione ci pensano le doppie candele di accensione per cilindro all’iridio.

In questa versione le prestazioni erogate sono di 72 CV a 8.400 giri/min di potenza massima, mentre la coppia massima è di 64 Nm 6.400 giri/min; esiste anche una versione depotenziata destinata ai neopatentati con la potenza massima che si ferma a 35 kw.

Suzuki Gladius 650 ABS
Suzuki Gladius 650 ABS “originale” l’impianto di scarico.

Il propulsore è incastonato nel telaio a traliccio, realizzato in grossi tubi di acciaio, su cui è installata una forcella a steli tradizionali da 41 mm regolabile nel pre-carico molla; al posteriore c’è un forcellone in acciaio con sistema progressivo e ammortizzatore con registro del precarico molla. L’impianto frenante è composto da doppi dischi flottanti da 290 mm su cui lavorano pinze a doppio pistoncino, mentre al posteriore sul singolo disco del diametro da 240 mm agisce una pinza a singolo pistoncino.

Suzuki Gladius 650 ABS
Suzuki Gladius 650 ABS è una moto adatta anche ad un pubblico femminile.

La Gladius è proposta sia in versione normale che in versione con ABS, con una differenza di soli 600 euro. I cerchi sono in alluminio del diametro di 17”, e calzano pneumatici nella misura di 120/70 ZR 17 (ant.) e 160/60 ZR 17(post.). La Gladius rispetta la normativa antinquinamento Euro III.

In sella.

La prima cosa che si percepisce fin da subito, salendo in sella, è la limitata altezza del piano di seduta, contenuto in soli 785 mm, che uniti alla “snellezza” dei fianchi, agevola in maniera determinante nel poggiare ottimamente i piedi in terra.

Suzuki Gladius 650 ABS
Suzuki Gladius 650 ABS qui a spasso a Brescello.

Anche la percezione del peso, contenuto in circa 208 kg, fa della Gladius una moto sicura al primo impatto, e anche le manovre a bassa velocità sono particolarmente semplici, a prescindere dall’esperienza di guida del pilota. Fin da subito si apprezza anche la nitidezza delle informazioni fornite dalla strumentazione chiara e di immediata lettura. Il contagiri è analogico, il contachilometri, il tachimetro e l’indicazione della marcia inserita sono digitali.

Suzuki Gladius 650 ABS a Brescello -statua di Don Camillo.
Suzuki Gladius 650 ABS a Brescello -statua di Don Camillo.

Tutti i comandi presenti sui blocchetti di comando sono posizionati in modo tale che le dita possano raggiungerli facilmente, con la possibilità di regolare la distanza della leva freno tramite registro su quattro diverse posizioni. L’unico particolare che stona con l’armonia e la pulizia della “postazione” di guida sono i cavi di acceleratore e frizione parzialmente “scoperti”.

Suzuki Gladius 650 ABS
Suzuki Gladius 650 ABS-lungo le strade fino al Passo Raticosa.

La posizione del corpo, in sella alla Gladius, è molto confortevole e, anche dopo parecchi chilometri, non ci si stanca, mentre invece, il fondoschiena soffre un po’ per l’eccessiva rigidità dell’imbottitura. La conformazione del serbatoio che si innesta molto armoniosamente con la sella, la distanza delle manopole e delle pedane, fanno sì che si riesca ad assumere la giusta posizione, non si “carica” eccessivamente il peso del corpo sui polsi, ma comunque si è leggermente inclinati con il busto in avanti.

Suzuki Gladius 650 ABS
Suzuki Gladius 650 ABS

Le vibrazioni su pedane e sella si avvertono solamente agli alti regimi di rotazione, ma comunque non sono mai troppo fastidiose. Fin dal primo approccio con la Gladius si percepisce la sua agilità sulle strade tortuose di montagna, abbastanza rapida nei cambi di direzione e fluida nell’accelerazione in uscita di curva. La sua “arma” segreta sta nella perfetto bilanciamento fra le varie componenti del motoveicolo mai così esasperate da creare sbilanciamenti. Quindi, il motore “spinge” con la giusta forza ma sempre in maniera fluida, arrivando a portare la “suzukina” vicino ai 200 km/h, i freni rispondono con sicurezza quando vengono azionati, ma senza “mordere” con troppa decisione al primo azionamento, ma con i quali si riesce a dosare con facilità il potere frenante fino all’ingresso in curva. Le taratura delle sospensioni sono fin troppo rigide, soprattutto per quanto riguarda quella della compressione dell’ammortizzatore posteriore, che in presenza di buche eccessive sul fondo stradale “innervosisce” la stabilità del mezzo.

Suzuki Gladius 650 ABS
Suzuki Gladius 650 ABS

La naked suzuki risulta molto maneggevole anche in ambito urbano, dove si districa bene in mezzo al traffico; unico neo riscontrato è stata la visibilità offerta dagli specchietti retrovisori che, a nostro parere, si è dimostrata abbastanza limitata. La precisione del cambio, unita ad una frizione che non richiede sforzo particolare nell’uso, fanno sì che l’uso cittadino non affatichi particolarmente anche in presenza di traffico.

Queste caratteristiche rendono questa moto adatta sia ad un pubblico esperto che desidera un prodotto che non necessiti di particolare impegno nella guida, sia ad un’utenza che si approccia al mondo delle due ruote per la prima volta: la sensazione è quella di un veicolo affidabile con un comportamento lineare e senza imprevisti.

Suzuki Gladius 650 ABS
Suzuki Gladius 650 ABS in viaggio lungo le rive del Pò.

Sui tratti autostradali la Gladius, in linea con il comportamento delle moto della stessa tipologia, subisce l’impatto con l’aria e, essendo priva di carenature offre al pilota poco “riparo”; questo non le impedisce però di essere un’ottima compagna di viaggio per le escursioni fuoriporta e nei tratti di montagna, su cui si comporta egregiamente.

[alert type=alert-blue ]

Scheda Tecnica Suzuki Gladius 650 ABS

Motore: 2 cilindri, 4 tempi, raffreddamento a liquido

Cilindrata: 645 cc

Potenza max: 53 kW (72 CV) a 8.400 giri/min – 25 kW per versione depotenziata

Coppia max all’albero: 64 Nm 6.400 giri/min

Lubrificazione: Con olio nel carter

Accensione: Elettronica

Frizione: Multidisco bagno d’olio

Cambio: A 6 rapporti

MASSE E DIMENSIONI

Lunghezza max: 2.130 mm

Larghezza max: 760 mm

Altezza max: 1.090 mm

Interasse: 1.445 mm

Altezza sella da terra: 785 mm

Peso in ordine di marcia: 208 kg

Serbatoio carburante: 14,5 litri

Capacità lubrificante: 3,0 litri

CICLISTICA:

Sospensione anteriore: Forcella telescopica con pre-carico molla regolabile

Sospensione posteriore: Forcellone oscillante con leveraggio progressivo, mono ammortizzatore con pre-carico molla regolabile

Ruota anteriore: 120/70 ZR 17 M/C (58W)

Ruota posteriore: 160/60 ZR 17 M/C (69W)

Angolo di sterzo: 33°

Angolo di cannotto: 25°

Avancorsa: 106 mm

FRENI:

Freno anteriore: Doppio disco da 290 mm

Freno posteriore: Disco da 240 mm

EMISSIONI:

Normativa di riferimento: Euro III

CO: 0,58

HC: 0,15

NOx: 0,050

Catalizzatore: Si

IMPIANTO ELETTRICO:

Generatore: 12 V – 375 W

Batteria: 12 V – 10 Ah

www.suzuki

[/alert]
Suzuki Gladius 650 ABS in viaggio-turistico.
Suzuki Gladius 650 ABS in viaggio-turistico.
Suzuki Gladius 650 ABS
Suzuki Gladius 650 ABS
Suzuki Gladius 650 ABS in viaggio-turistico.
Suzuki Gladius 650 ABS in viaggio-turistico.
Suzuki Gladius 650 ABS in viaggio-turistico.
Suzuki Gladius 650 ABS in viaggio-turistico.
Suzuki Gladius 650 ABS in viaggio-turistico.
Suzuki Gladius 650 ABS in viaggio-turistico.
Suzuki Gladius 650 ABS in viaggio-turistico.
Suzuki Gladius 650 ABS in viaggio-turistico.
Suzuki Gladius 650 ABS
Suzuki Gladius 650 ABS
Suzuki Gladius 650 ABS
Suzuki Gladius 650 ABS
Suzuki Gladius 650 ABS
Suzuki Gladius 650 ABS
Suzuki Gladius 650 ABS equilibrata e facile nella guida
Suzuki Gladius 650 ABS equilibrata e facile nella guida
Suzuki Gladius 650 ABS
Suzuki Gladius 650 ABS

Check Also

Moto Guzzi V85 TT

Moto Guzzi V85 TT, finalmente la prova on/off road

Moto Guzzi V85 TT, una delle moto più attese degli ultimi anni nel segmento Travel 360°. Prezzi da 11.590 per la monocolore a 11.740 per la bicolore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *