Home / Blog / Figli che odiano le moto

Figli che odiano le moto

C’è una cosa che ho notato e che mi lascia abbastanza perplesso: nessuno dei figli dei miei amici motociclisti ama la moto, sembra quasi che la forte passione dei padri crei nei figli una sorta di repulsione verso questa. Sicuramente voi potrete smentirmi, citando innumerevoli casi – fra cui magari anche il vostro – dove figli e padri sono accomunati dalla stessa passione per le due ruote.

Per quanto mi riguarda, anche i mie più fidati collaboratori, Amedeo e Kiddo, hanno lo stesso problema: dei figli impermeabili alla passione motociclistica e qualche volta anche infastidì.

Sarà forse l’adolescenza, quell’epoca della vita in cui i genitori diventano degli antagonisti da cui liberarsi, sarà anche questo periodo storico, privo del desiderio collettivo di andare liberi e felici in  stile Easy Rider, ma i motociclisti in erba sono sempre meno.

Forse fece bene mio padre, che pur essendo un motociclista ( anche di mestiere) mi proibì di andarci ed averne una, facendomi crescere un desiderio che – scoccato il 18° anno di età – esaudii autonomamente.

Ergo: se avete la passione per la moto e volete passarla si vostro pargoli, evitate di stressati con cose tipo la bellezza di andare in moto, non coinvolgeteli nei vostri restauri/manutenzioni, ma al contrario, vietategli anche solo il pensiero di averne una.

Fategli percepire la moto come una cosa proibita e forse un giorno troverete delle riviste di moto nascoste sotto il letto o scoprirete che naviga furtivamente in internet alla ricerca di filmati di splendenti nude (naked).

Nella foto di copertina Axel il figlio di Kiddo, mentre sale, poco convinto, su una moto (sotto insistenza del padre).

 

 

Check Also

IV legge di Asimov: mi ammazzi il robot, ti ammazzo 150 persone

La crisi tra Usa e Iran sta riscrivendo la logica tra vita umana e vita …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *