Home / Mototurismo / Eventi / Praga e Brno, dove il funzionalismo si esprime nell’architettura e nel design
Palazzo delle Fiere

Praga e Brno, dove il funzionalismo si esprime nell’architettura e nel design

Praga vanta un patrimonio artistico e architettonico che spazia dalle più antiche correnti fino alle più moderne tendenze. A stupire è anche però la presenza di importanti esempi del funzionalismo, non solo nella capitale, ma anche a Brno.

Il funzionalismo è una corrente architettonica che sfrutta le potenzialità dei materiali moderni –acciaio, vetro e cemento- e che degli edifici vuole esaltare innanzitutto la funzionalità, appunto. I funzionalisti ridisegnano letteralmente il volto della capitale e del Paese, sottolineandone modernità, rinascita, progressismo, operosità, sobrietà e ottimismo. I progetti devono essere funzionali e innovativi, ma devono anche tener conto di nuovi standard estetici.

L’opera di Plecnik nel Castello di Praga.

La «rivoluzione architettonica» a Praga ha inizio con i rinnovamenti firmati da Joze Plecnik, chiamato a restaurare e ammodernare il Castello per farne il degno monumento-simbolo della nuova Repubblica cecoslovacca. Sloveno di nascita, Plecnik compie gli studi nell’Austria della Secessione, sotto la guida di Otto Wagner, con cui avvia una proficua collaborazione in importanti progetti dove sperimenta un’armonica fusione di elementi secessionisti e moderni. La sua principale abilità sta nell’aver saputo esaltare la natura medievale del castello, pur rendendolo funzionale alle esigenze moderne e facendone al contempo un monumento fruibile dal visitatore. A Plecnik si deve l’inserimento nel castello di elementi nuovi, che però si potrebbe credere esser sempre stati lì, tanto la loro presenza appare naturale, perfettamente inserita nell’assetto precedente agli Anni ’20.

Obelisco di granito
Obelisco di granito

Plecnik interviene anche in numerosi spazi interni, come per esempio il grande salone a lui intitolato e caratterizzato da un triplice ordine di colonne doriche. Ossessionato dai dettagli, alla continua ricerca della perfezione, Plecnik attinge al passato e azzarda il futuro, spazia senza limiti nell’intera storia dell’architettura,mescola, fonde, osa, provoca. Definito come «il primo post-modernista e l’ultimo classicista», è oggi considerato un pioniere dell’architettura moderna.

Brno metropoli funzionalista

Brno non poteva restare immune ai venti di rinnovamento e ai dettami del funzionalismo. Capolavoro firmato dall’architetto tedesco Ludwig Miese van der Rohe, è l’unico monumento dell’architettura moderna in Repubblica Ceca a esser stato incluso nella Lista del patrimonio culturale mondiale dell’Unesco. Tra il 2010 e il 2012, un accurato restauro ha restituito villa e giardino all’aspetto originario del 1930. Nel 1952, la dimora divenne proprietà dello Stato e cominciò a essere utilizzata come villa di rappresentanza, mentre dal 2009 è aperta al pubblico.

Funzionalismo a Brno
Funzionalismo a Brno

Funzionalista anche l’Era Café, realizzato negli Anni ’30 e subito divenuto ritrovo dell’élite di Brno. Costruito su due piani, collegati da una bella scala ondulata e caratterizzato da un’insolita facciata che ricorda un gigantesco poster, il locale ha avuto grande fortuna fino al 1978. Dopo decenni di declino, ora è di nuovo un polo d’attrazione e d’incontro, restituito all’antico splendore. A fargli concorrenza, lo Zeman Café, altro gioiellino funzionalista «salvato» dalla demolizione dell’edificio originario –firmato da Fuchs- voluta nel 1964 per far spazio al Teatro Janacek Theatre e ricostruito fedelmente nel 1994, 200 metri più in là.

Caffè Era
Caffè Era

L’Avion Hotel, primo albergo costruito nel periodo post-bellico a Brno, ha fornito un contributo fondamentale all’architettura funzionalista. Da vedere anche la Kolonie Nový Dům, straordinario quartiere residenziale, in perfetto stile funzionalista, progettato all’interno della Exhibition of Contemporary Culture, il polo culturale ed espositivo della città. Monumento funzionalista, infine, anche la Fiera di Brno, inaugurata nel 1928 in occasione della Mostra di Cultura Contemporanea Cecoslovacca. I suoi padiglioni portano la firma di 30 diversi architetti e il complesso è tuttora molto attivo.

Hotel Avion
Hotel Avion

 

Per ulteriori approfondimenti si consiglia di far riferimento al sito dell’Ente nazionale per il turismo ceco.

Check Also

Sky Lounge new - A&L Wellnessresort

A&L Wellnessresort il luogo ideale per una fuga autunnale

Nello scenario mozzafiato della Valle Aurina, l’A&L Wellnessresort AMONTI & LUNARIS di Cadipietra è il luogo ideale per regalarsi una vacanza settembrina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *