Home / Viaggi in moto / Reportage / Calabria, un territorio ricco di sapori.
Calabria, un territorio ricco di sapori
Calabria, un territorio ricco di sapori

Calabria, un territorio ricco di sapori.

Il sud della nostra Italia è ricco di attrattive turistiche e in Calabria, oltre alla scoperta di bellissimi panorami, storia e arte, non mancano certo prodotti enogastronomici locali e tradizionali. Noi siamo andati a scoprirne alcuni.

Sono molti i motivi e le attrattive che rendono la nostra penisola uno dei territori più coinvolgenti e interessanti da scoprire per i turisti. Siamo fortunati, viviamo in uno dei luoghi più belli dell’intero pianeta, solo che spesso non ce ne rendiamo conto. Da nord a sud si può passare attraverso un’infinità di luoghi da visitare e scoprire, e non conta con quale mezzo lo si faccia, anche se certamente in sella ad una due ruote tutto diventa ancora più gratificante.

Questa volta la nostra amata compagna a due ruote è rimasta in garage, a causa del brutto tempo e dei pochi giorni a disposizione, siamo andati a scoprire alcune prelibatezze locali delle Calabria. Vorrà dire che non mancheremo di tornarci in sella alla nostra moto, perché per quello che abbiamo visto durante i trasferimenti in auto, i motivi per visitare questo regione ci sono tutti. Il nostro viaggio parte dall’aeroporto di Lamezia Terme a Cosenza, che ha il pregio di essere una struttura veramente contenuta ma ben organizzata; dopo neanche venti minuti dopo l’atterraggio del nostro aereo, i nostri bagagli erano già disponibili.

Saliamo in macchina e via, destinazione Cosenza. Intorno a noi incominciamo ad assaporare quelli che sono i panorami che ci accompagneranno per i due giorni del nostro tour, le montagne dai colori forti, ma in alcuni punti con pendenze molto pronunciate e difficilmente praticabili. Inquadriamo più volte qualche strada che si arrampica, verrebbe voglia di avere a disposizione una moto per vedere dove poi portano quei sentieri. In effetti la considerazione che mi è passata più volte in mente nelle mie visita al sud d’Italia, che spesso sono regioni da “conquistare”, cercarsi i percorsi in autonomia, per poi trovarsi dispersi piacevolmente in luoghi unici ed incantanti, non sempre segnati nelle mappe turistiche.

Un rapido passaggio a Cosenza, giusto il tempo per sistemarci nel nostro albergo Hotel President http://www.bvpresidenthotel.com/; la struttura è stata recentemente ristrutturata, accogliente con ampi spazi comuni.

Calabria, un territorio ricco di sapori
Calabria, un territorio ricco di sapori

 

Le condizioni climatiche di questo nostro primo giorni in Calabria non sono certamente delle migliori, per una volta siamo contenti di non esserci avventurati in moto, soprattutto quando ci mettiamo in viaggio verso i monti della Sila. L’ampia area montana di oltre 150.000 ettari, unisce le provincie di Cosenza, Crotone e Catanzaro; la montagna più alta è il Monte Botte Donato (1.928 m.s.l.m.). Da quello che riusciamo a scrutare, la pioggia non ci vuole lasciare, le strade che percorriamo sono abbastanza buone, attraversano boschi e foreste, che almeno per quanto siamo possiamo vedere sono molto ben tenuti. Da segnalare che in queste zona c’è la presenza di lupi, specie protetta dal 1976, e nei periodi giusti ci sono funghi porcini di ottima qualità.

Durante il nostro cammino scopriamo un’attrattiva assolutamente da non perdere, un treno a vapore di inizio secolo, rimesso recentemente in funzione che collega Moccone a San Nicola Silvana Mansio, attraversando il Parco Nazionale della Sila. http://www.trenodellasila.it/

Quello che percepiamo durante il nostro viaggio, che in queste zona è ricca l’offerta di aziende agricole, caseifici e salumifici. L’ora di pranzo ci porta a fermarci presso l’Agriturismo 4 Stelle a Celico (CS).

Calabria, un territorio ricco di sapori
Calabria, un territorio ricco di sapori

L’azienda, nata già negli anni ’20 solo come azienda agricola, ha ampliato la propria attività anche a punto di ristoro e punto vendita Aziendale dei propri prodotti. Noi ne abbiamo assaggiato e apprezzato la qualità della materia prima, soprattutto il Cacio Cavallo Silvano. http://www.agriturismo4stelle.com/

In queste zone di montagna, l’economia oltre che al turismo, presente soprattutto nel periodo estivo, ruota intorno alle aziende agricole, con una buona produzione di patate, presenti sia nei mercati locali ma anche in quelli nazionali. Le due varietà maggiormente prodotte sono la Marabel e Agria, e sono riconosciute con marchio IGP (indicazione geografica protetta). http://www.patatadellasilaigp.com

Noi abbiamo visitato l’azienda agricola di Salvatore Tarasi (Azienda Agricola Sasà).

Calabria, un territorio ricco di sapori
Calabria, un territorio ricco di sapori

Sempre in tema di prodotti tipici abbiamo avuto modo di conoscere realtà interessanti di produttori locali, come la produzione industriale di prodotti da forno “Terre di grani”.

Gustiamo La Calabria
Gustiamo La Calabria “Terre di Grani”

L’azienda, nata oltre quarant’anni fa, produce una buona varietà di articoli da forno che rispecchiano le tradizioni calabresi. Non poteva certo mancare anche l’assaggio di una vera prelibatezza collegata al territorio, il famoso salame calabrese Nduja. Un salame dal gusto decisamente marcato, con una forte presenza di peperoncino, non adatto a tutti, ma spalmato sul pane è molto buono. Abbiamo avuto modo di assaggiare quello prodotto dall’azienda Nero Ferrari, che utilizza per la propria produzione il “suino nero calabrese”; l’azienda produce a circuito chiuso, quindi alleva, ingrassa e trasforma le carni. Oltre alla già citata Nduja, l’azienda propone dell’ottimo Capicollo, Soppressata e vari tipi di Pancetta. http://www.nerocalabrese.it/default.asp?iID=KDFJG

Calabria, un territorio ricco di sapori
Calabria, un territorio ricco di sapori

In questa regione non c’è solo del buon cibo, ma anche del buon vino, esattamente quello che abbiamo avuto modo di apprezzare nel borgo di Saracena a 690 m.s.l.m. Ad attenderci, oltre ad un abbondante temporale, una gradita degustazioni di vini prodotti dalla Cantine Viola. L’azienda nata solo nel 1999 ha lavorato con l’obiettivo del recupero del nettare a rischio di estinzione, il Moscato di Saracena.

Calabria, un territorio ricco di sapori
Un territorio ricco di sapori

Da subito apprezzato con numerosi riconoscimenti internazionali oggi propone, oltre al Moscato passito di Saracena adatto ad accompagnare la pasticceria secca ma anche formaggi tipo pecorini non troppo stagionati, un Rosso Viola, un Bianco Margherita e una grappa Grappa di Moscato passito di Saracena. Da sottolineare che le Cantine Viola praticano l’agricoltura biologica. http://www.cantineviola.it/it#all

Il nostro tour termina con la visita allo stabilimento di produzione della liquirizia, nello stabilimento dell’azienda Mazzarotto. La liquirizia di questa regione è un prodotto D.O.P. ed è considerata tra le migliori a livello mondiale definita cru, ed ovviamente le quattro aziende presenti in regione utilizzano esclusivamente prodotto regionale.

Calabria, un territorio ricco di sapori
Un territorio ricco di sapori

La Mazzarotto produce 180 tonnellate all’anno del “tesoro nero”, che per il 75% viene esportato in tutto il mondo. Noi abbiamo, oltre che assaggiato il prodotto appena prodotto, anche visitato il piccolo ma ben automatizzato stabilimento di produzione.

Dove assaporare dei buoni prodotti calabresi uniti ad una ampia scelta di vini locali: Babi http://babisalumeria.it/

Per pranzi e cene raffinate, utilizzando prodotti di eccellenza calabresi: Le Cucine di Palazzo Salfi (Cosenza)

Si ringrazia:

DragoPress srl (Federica Pagliarone-Maurizio Drago)

TerreBruzie (associazione di Promozione Sociale e Turistica)

Gusto in Movimento (Salvatore Lione-Franco Morrone)

 

 

 

 

Check Also

DSC00421m

Firenze segreta, due o tre cose che forse non conoscete

Il nostro Francesco Corsini (Franz) fiorentino DOC, ci svela alcuni aneddoti di una Firenze segreta, ma a portata di tutti i visitatori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *