Home / Moto / Prove / Prova casco Nolan Xlite-X-1004, il turistico modulare
Xlite-X-1004
Xlite-X-1004

Prova casco Nolan Xlite-X-1004, il turistico modulare

Il casco modulare Nolan Xlite-X-1004 sostituisce l’apprezzato X-1003, migliorando ulteriormente il comfort con alcuni sapienti accorgimenti. Un prodotto di alta gamma con prezzi a partire da 519,99 euro.

Il casco Nolan Xlite-X-1004, come tutti gli Xlite della casa bergamasca,  sono indirizzati ad una utenza che punta ad avere un prodotto che garantisca un altissimo livello di comfort e di sicurezza. Inoltre, cosa da non sottovalutare, sono interamente prodotti in Italia negli stabilimenti a Brembate di Sopra.

Nolan Xlite-X-1004
Nolan Xlite-X-1004

La qualità e la sicurezza di un casco sono fattori importantissimi da tenere presente quando si fa un acquisto così importante, ciò influenza notevolmente il godimento, fondamentale per un casco destinato ai mototuristi. Se ad un modello sportivo, si può perdonare qualche pecca in tema di comodità a vantaggio della sicurezza, ad un modello che dobbiamo tenere in testa per diverse ore, e per chissà quanti chilometri, non si concedono incertezze sul comfort.

Caratteristiche: calotta in fibre composite, interni di alta qualità.

Le caratteristiche del modello, vedono la calotta realizzata in tessuti di vetro-carbonio e vetroaramidica, che ha doppia omologazione P/J: in sostanza può essere utilizzato sia con la mentoniera aperta che chiusa, avendo superato i test omologativi UN/ECE per i caschi integrali. L’apertura della mentoniera avviene con l’esclusivo dispositivo DUAL ACTION (brevettato), che ne consente l’apertura o chiusura con una sola mano. Il meccanismo evita aperture accidentali, prima bisogna tirare la prima leva superiore, e solo successivamente la leva inferiore di sblocco per l’apertura.

Nolan Xlite-X-1004
Nolan Xlite-X-1004

L’abitabilità è stata migliorata rispetto al modello X-1003, infatti la mentoniera è stata leggermente allungata, lasciando maggiore spazio al viso. La ventilazione TVS (TOURING VENTILATION SYSTEM), è assicurata da due prese d’aria, una superiore con sistema che convoglia l’aria diretta nella zona frontale anche a bassa velocità inviando aria anche nella zona superiore della testa; la presa posizionata sulla mentoniera ha la funzione di far entrare l’aria sulla bocca e verso la visiera in modo da limitare l’appannamento.

crete senesi-27
Prova casco Nolan Xlite-X-1004

Non manca ovviamente un estrattore posteriore di espulsione aria, con integrato uno spoiler superiore. Gli interni sono di alta qualità, quindi i guanciali sono di tipo monoblocco in maniera da assicurare una pressione omogenea sul viso; nella parte superiore è inserita una cuffia a rete che migliore la diffusione dell’aria proveniente dalle prese d’aria; infine c’è anche un paranuca (NECK-ROLL), utile nelle stagioni invernali può essere rimosso tramite la resistente cerniera per il lavaggio o per migliorare il comfort durante la stagione estiva. La visiera è realizzata in spesso plexiglass, ed è provvista di dispositivo DOUBLE ACTION, che ne consente il bloccaggio in modalità di apertura parziale per migliorare il disappannamento.

Xlite-X-1004
Xlite-X-1004

Non manca la visierina interna resistente all’appannamento PINLOCK®, che viene fissata tramite l’esclusivo sistema brevettato di Nolangroup, che permette la regolazione del tiraggio della pellicola direttamente dall’esterno senza lo smontaggio della visiera stessa dalla mentoniera. Sempre per la visibilità c’è lo schermo parasole a scomparsa, stampata in LEXANTM* e prevede trattamento S/R (Scratch Resistant – resistente al graffio), oltre ad avere la protezione UV fino a 400 nanometri. Il cinturino ha regolazione MICROLOCK2 (brevettato), con possibilità di regolazioni micrometrica, mentre i due cinturini sottogola hanno bandelle integrate favorendo la calzata del casco. Ultime due note sono il sistema EYEWEAR ADAPTIVE, che migliora il comfort per chi indossa gli occhiali durante la guida, e la predisposizione per l’installazione del dispositivo di comunicazione N-COM.

Xlite-X-1004
Xlite-X-1004

Come va: tra i migliori per gli amanti del mototurismo.

Migliorare non è mai facile, soprattutto perché il X-1004 ha sostituito il X-1003, un casco di notevole qualità. Il nuovo modello è contraddistinto da interni veramente ben fatti, lo si percepisce subito una volta indossato il casco.

Xlite-X-1004
Nolan Xlite-X-1004

Ci si sente avvolti da rivestimenti morbidi e che contengono la testa senza stringere; anche dopo diverse ore alla guida con il caldo estivo, non abbiamo mai sofferto per sudorazione eccessiva, questo grazie soprattutto alla ventilazione cuffia in rete superiore che crea una sorta di camera per lasciare meglio transitare l’aria proveniente dall’esterno.

crete senesi-18

La presa d’aria sulla mentoniera convoglia bene l’aria verso la visiera, mentre ci sarebbe piaciuto un canale più ampio per il passaggio dell’aria destinata al viso/respirazione. Decisamente migliorato il comfort per il mento grazie all’allungamento della mentoniera, ne ha guadagnato anche la respirazione; un minimo di peggioramento avviene invece quando si viaggia con la mentoniera sollevata, perché si ha un maggiore effetto “vela”.

Xlite-X-1004
Prova Nolan Xlite-X-1004

Ottima la visibilità, ampio il campo visivo, e nessun riflesso o disturbo durante la guida notturna; comodo anche il visierino scorrevole parasole, facile da comandare la sua discesa in posizione tramite il pulsante posto sul lato sinistro, copre totalmente gli occhi dai raggi solari. Infine anche durante la guida con pioggia, la visiera non appanna facilmente grazie anche alla pellicola aggiuntiva PINLOCK®, e se questo non basta si può sempre posizionare la visiera in posizione di apertura parziale potendola bloccare con sicurezza senza pericolo di aperture improvvise.

Qui come scegliere un casco

Xlite-X-1004
Nolan Xlite-X-1004

 

Check Also

Anlas Capra RD 190 post

Pneumatici Anlas Capra RD (190 posteriore), la prova su strada!

"Capra, capra, capra", sembra dire il passaparola fra motociclisti e le Anlas Capra RD che abbiamo provato hanno dimostrato di essere veramente interessanti

11 comments

  1. Ciao Amedeo e grazie per la recensione. Ho avuto modo di vederlo dal vivo ed è veramente ben fatto. Qualche indicazione sulla rumorosità?
    Grazie, Ale (Li).

    • Ciao Alessandro e piacere di conoscerti. Per quanto riguarda la rumorosità a casco chiuso è notevolmente migliorata rispetto al modello precedente X-1003. Non è il migliore in assoluto, direi che ho provato uno shoei qualche tempo fa (non chiedermi il modello) e lo trovato leggermente migliore sotto questo aspetto. Ma comunque rimane assolutamente gradevole e ben insonorizzato. Mentre a mentoniera aperta, be li si sente tutto come è logico che sia.

      Ciao
      Amedeo Roma

  2. Ne ho ‘acquistati due per me’e mia moglie li abbiamo usati l’anno scorso molto comodo pero’ha’i guanciotti che si staccano con gnente perche’ non stringe anbastanza dove si agganciano e si stacca sempre il pezzo sotto la mentoniera!!!

    • Ciao ELio. Ma io ne ho due, che uso per i test. Devo dire che per me il casco deve stringere un po’, perché mi piace sentirlo ben aderente al viso. Questo anche in virtù perché in passato correvo in pista…e mi è rimasta sta cosa del casco strettino. Concordo con te che i due guanciali laterali, quelli dove passa il cinturino, si possono staccare con facilità.

      A presto.
      Amedeo Roma

  3. Gabriele Ascoli

    Buongiorno a tutti ho acquistato da poco un casco x line 1004 ultra carbon, tutti me ne hanno parlato bene, ma io invece sono rimasto molto deluso sulla rumorosità, ha un rumore di fondo enorme anche a basse velocità ,il casco mi è molto preciso quindi non so che cosa fare, sapreste darmi qualche consiglio in merito grazie

    • Buongiorno Gabriele, mi pare stia esponendo due problemi: la rumorosità e la misura del casco. Nel primo caso non c’è verso di poter intervenire, ma a tal proposito bisognerebbe vedere se il casco è investito da altre turbolenze, come quelle create da un cupolino. Per quanto riguarda la dimensione è buona cosa che il casco sia preciso, ma nel caso ci dovesse essere qualche punto dolente – ed essendo lo spazio fra calotta e interni in polistirolo – si può cercare di modellare questo facendo pressione con le dita proprio sui punti in questione.

      • Gabriele Ascoli

        Grazie Claudio, ti dico la misura del casco va bene me la sento molto aderente è invece questo rumore all’interno che non riesco a capire da dove provenga sembra un rimbombo ed è continuo—- per quanto riguarda le turbolenze che mi accenni, che prova potrei fare oltre ad raddrizzare al massimo il cupolino della moto che ho già fatto.

        • Non saprei che dire Gabriele, ho provato lungamente il casco in questione e non ho riscontrato problemi. Le uniche variabili riguardano il cupolino (può darsi che la turbolenza arrivi da dietro, quindi consiglio di provare il casco con una “nuda”), o al massimo dalle ampie feritoie per il ricambio dell’aria (provi a chiuderle).

  4. Gabriele Ascoli

    Buongiorno Claudio scusami, non sono tanto ferrato in materia, non ti ho capito, che significa provare il casco con una “nuda”, grazie

    • Con una moto senza nessuna protezione anteriore (cupolino o parabrezza), perché a volte queste generano delle turbolenze (una sorta di risucchio, con vento che arriva dai lati e rientrare verso il pilota). Prova, per capire se questo possa essere la causa del disturbo avvertito.

  5. Gabriele Ascoli

    GRAZIE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *